Топ-100
Indietro

ⓘ I martiri dItalia, film 1927 Gaido. Traendo spunto dal lontano Duecento, alba crepuscolare duna prima Unità della Patria, quella della lingua, il film passa in ..




I martiri dItalia (film 1927 Gaido)
                                     

ⓘ I martiri dItalia (film 1927 Gaido)

"Traendo spunto dal lontano Duecento, alba crepuscolare duna prima Unità della Patria, quella della lingua, il film passa in rassegna tutti gli avvenimenti più notevoli della storia dItalia, esaltando, nella loro semplice e sintetica esposizione, le eroiche gesta dei Martiri e dei Grandi. Da Dante a DAnnunzio, da Balilla a Garibaldi, da Pietro Micca a Cesare Battisti, da Cesare Balbo a Silvio Pellico, da Masaniello a Santorre di Santarosa, da Federico Confalonieri ai fratelli Cairoli, fino alla Grande Guerra ed alla Marcia su Roma, che conclude questepopea. Il coro del Nabucco e canzoni patriottiche sottolineeranno lazione cinematografica".

                                     

1. Produzione

Anche se la scelta del percorso narrativo de I Martiri dItalia, "da Dante alla Marcia su Roma, che conclude questepopea", non classifica la pellicola come "cinema di propaganda", serve bene come uno dei primi significativi esempi di supporto ideologico esterno al fascismo.

Presentato quasi contemporaneamente in tutte le maggiori città dItalia, costituì uno degli avvenimenti di maggior spicco della stagione cinematografica 1926-27. Le recensioni "a caldo" sui quotidiani furono tutte ispirate allesaltazione del fascismo e del suo ruolo di congiunzione tra "lepopea della nostra stirpe millenaria" ed "il rango conquistato dallItalia, per volontà inflessibile di Benito Mussolini". A parte qualche voce fuori dal coro: "I Martiri dItalia nuovamente martirizzati da Pittaluga", "è un film fatto per diffondere la conoscenza delle nostre glorie passate e delle nostre possibilità dascesa".

Una edizione ridotta e sonorizzata alla belle meglio, fu proiettata, durante i successivi anni trenta, nelle scuole elementari ed in oratori parrocchiali, come supplemento alle lezioni di storia.

                                     

2. Critica

  • Mascamort in La rivista cinematografica del 15 aprile 1927: "I martiri dItalia è un film fatto per diffondere nel pubblico italiano la conoscenza delle nostre glorie passate e delle nostre possibilità dascesa. Fatto con intendimenti nobilissimi, non è esente da pecche, dovute, più che altro, a sproporzione. Ciononostante, la fedeltà quasi fotografica con la quale sono stati riprodotti certi tipi e certi quadri celebri, ha fatto sì che il lavoro abbia avuto un sicuro successo di stima presso il pubblico numerosissimo che ha gremito la vasta sala dal primo giorno allultimo.".
                                     
  • I martiri d Italia è un film muto del 1927 diretto da Silvio Laurenti Rosa. È la storia d Italia dell Italia nostra. così bella e così cara, vero giardino
  • I martiri d Italia film diretto da Domenico Gaido 1927 I martiri d Italia film diretto da Silvio Laurenti Rosa 1927
  • Domenico Gaido Torino, 1875 Roma, 1950 è stato un regista, sceneggiatore e costumista italiano. Diplomato presso l Accademia Albertina di Torino si
  • regia di Dante Cappelli e Giovanni Casaleggio 1922 I martiri d Italia regia di Domenico Gaido 1927 AA. VV. - Bianco Nero - Roma, Gremese, ed. varie
  • gigante delle Dolomiti, regia di Guido Brignone 1927 I martiri d Italia regia di Domenico Gaido 1927 Gli ultimi zar, regia di Baldassarre Negroni 1928
  • grido dell aquila 1923 Domenico Gaido I martiri d Italia 1927 Silvio Laurenti Rosa I martiri d Italia 1927 Questo film inizialmente avrebbe dovuto intitolarsi
  • La denunzia, regia di Pier Nicola Gallesio 1924 I martiri d Italia regia di Domenico Gaido 1927 La sonnambula, regia di Piero Ballerini 1941 Cercasi