Топ-100
Indietro

ⓘ Mini, marchio. Mini è una casa automobilistica inglese, filiale del gruppo tedesco BMW dal 1994, specializzata in superutilitarie. Il nome Mini nacque inizialme ..




                                               

Mini Coupé

La Mini Coupé è unautovettura sportiva prodotta dal 2011 al 2015 per la casa automobilistica inglese Mini, filiali di BMW. Il modello è stato presentato nel giugno 2011 e illustrato al pubblico in occasione del Motor Show di Francoforte nel settembre 2011. Si tratta del primo esemplare di Mini a 2 posti, cui nel 2012 si è aggiunta una versione cabriolet denominata Mini Roadster, che era già stata presentata a livello di concept car nel 2009. La Coupé è nota con il nome in codice R58, mentre la Roadster è siglato R59.

                                               

Mini (1959)

La prima generazione della Mini è stata prodotta dal 1959 al 2000 inizialmente dalla British Motor Corporation; il modello è stato anche realizzato e venduto su licenza nel mondo da varie altre case automobilistiche come la Innocenti in Italia.

Mini (marchio)
                                     

ⓘ Mini (marchio)

Mini è una casa automobilistica inglese, filiale del gruppo tedesco BMW dal 1994, specializzata in superutilitarie.

Il nome Mini nacque inizialmente per unauto specifica, ovvero una vettura nota come Morris Mini Minor e Austin Seven, lanciata dalla BMC nel 1959. Successivamente il nome si sviluppò come un marchio a sé stante, e si estese ad una gamma completa di veicoli. La prima generazione del 1959 restò in produzione fino al 2000; la nuova generazione per BMW, il cui sviluppo iniziò nel 1995, vide la luce nel 2001.

La Mini era originariamente una vettura della BMC, che nel 1966 entrò a far parte della British Motor Holdings. La fusione tra BMH e Leyland Motors portò alla nascita nel 1968 della British Leyland: nel 1969 Mini diventa così un marchio a sé stante. Nel corso degli anni ottanta la British Leyland cambia nome prima in gruppo Austin Rover e poi in gruppo Rover, ma una forte crisi porta nel 1988 alla vendita del gruppo e quindi anche della Mini alla British Aerospace, la quale a sua volta lo cede nel 1994 a BMW. Nel 2000 il gruppo Rover viene smantellato, e BMW mantiene la sola proprietà del marchio Mini.

                                     

1.1. Storia 1959-1990

Loriginale Mini è una piccola vettura a due porte costruita dalla British Motor Corporation e da successive case automobilistiche dal 1959 al 2000. È considerata unicona degli anni sessanta, e la sua ottimale economia di spazio ed abitabilità interna che tra le altre cose, ha permesso lutilizzo dell80% del pianale per passeggeri e bagagli ha influenzato unintera generazione di costruttori di automobili. Lauto è in qualche modo considerata come lequivalente britannica alla sua contemporanea tedesca, la Volkswagen Maggiolino, che ha avuto una popolarità simile in Nordamerica. Nel 1999 la Mini è stata votata come la seconda auto più influente del XX secolo, dietro solo alla Ford Model T.

La vettura venne progettata per BMC da Sir Alec Issigonis. Prodotta negli stabilimenti di Longbridge e Cowley, la Mini era anche costruita su licenza in vari altri Paesi, tra cui Australia, Spagna AUTHI Mini, Belgio, Cile, Italia Innocenti Mini, Portogallo, Sudafrica, Uruguay, Venezuela e Jugoslavia. Loriginale Mini, conosciuta come Mark I, ha avuto due importanti evoluzioni, la Mark II e la Mark III: allinterno di queste serie sono state realizzate alcune varianti della vettura, tra cui versioni familiari Mini Countryman e Mini Clubman Estate, pick-up, van e spiaggina Mini Moke. Le Mini Cooper e Cooper S erano le versioni più sportive, che hanno avuto un discreto successo come auto da rally, trionfando varie volte al Rally di Monte Carlo. Inizialmente commercializzata coi marchi Austin e Morris Austin Seven e Morris Mini Minor, nel 1969 Mini divenne un marchio a sé stante. Successivamente la Mini sarà nuovamente commercializzata come Austin durante gli anni ottanta.

                                     

1.2. Storia 1990-2000

Allinizio del 1994 BMW acquisì il gruppo Rover dalla British Aerospace, proprietaria tra gli altri del marchio Mini. Già dai primi anni novanta la casa tedesca stava cercando di ampliare la propria gamma di auto con laggiunta di una superutilitaria, e diede così inizio ai progetti per una nuova gamma a marchio Mini.

In questi anni la stessa Rover lavorò sul marchio Mini proponendo vari esercizi di stile, tra cui la ACV30 le Spiritual e Spiritual Too. La presentazione di queste ultime creazioni coincise con il via libera ufficiale da parte di BMW al "progetto Mini"; nel 1998 la casa bavarese iniziò quindi a dare indicazioni precise circa la creazione della nuova Mini, che vide la luce nel 2001, disegnata da Frank Stephenson.

Nel frattempo, nellottobre del 2000 veniva costruito lultimo esemplare della prima generazione Mini.

                                     

1.3. Storia Dal 2000 ad oggi

La seconda generazione della Mini, la prima realizzata sotto la completa egida di BMW, ha debuttato nel luglio 2001. Alla classica versione Hatch e Hardtop, nel 2005 è stata affiancata la versione cabriolet, denominata Convertible, mentre nel 2006 è partito lo sviluppo delle versioni sportive, denominate John Cooper Works, realizzate in Italia da Bertone.

Nel 2007 ha debuttato la terza generazione della Mini. Da questa generazione, Mini torna ad avere una gamma di modelli, dato che, negli anni seguenti ad Hatch/Hardtop e Convertible, si aggiungono la versione familiare Clubman 2008, la Sport Utility Vehicle Countryman 2010, la Coupé 2011 e la Roadster 2012, oltre alle relative versioni John Cooper Works, ora realizzate direttamente dalla divisione sportiva BMW Motorsport.

                                     

2. Produzione

Lodierna gamma Mini è prodotta negli stabilimenti di Oxford, in Gran Bretagna, ad eccezione delle Mini Countryman e Paceman, assemblate da Magna Steyr in Austria.

                                     
  • posteriore per sostenere gli standard e l immagine del marchio tedesco tuttavia, il marchio Mini non aveva nessuna di queste caratteristiche, così BMW
  • le Mini prodotte in Italia con il marchio Innocenti, in Spagna col marchio AUTHI e in Australia. La Innocenti Mini fu prodotta su licenza dalla Innocenti
  • La Innocenti Nuova Mini è una piccola autovettura prodotta dal 1974 al 1993 dalla Innocenti di Lambrate. Nella seconda metà degli anni sessanta, la Innocenti
  • la realizzazione di questa vettura da rally, la BMW proprietaria del marchio Mini si è affidata alla Prodrive, la struttura inglese specializzata nello
  • Con il termine Mini si intende principalmente il marchio automobilistico Mini oltre a vari modelli di automobile: Mini generazione prodotta dal 1959
  • La Mini ALL4 Racing è una autovettura da corsa a marchio Mini realizzata dal team tedesco X - raid secondo le norme FIA di Gruppo T1 veicoli fuoristrada
  • Con il termine Mini Contryman si intende un modello di automobile a marchio Mini prodotto in due serie distinte: Mini Countryman, automobile prodotta dal
  • tratta del primo modello a 5 porte prodotto dal marchio Mini con un impostazione di tipo SUV. È una Mini anomala rispetto alle caratteristiche comuni del
  • Con il termine Mini Clubman si intende un modello di automobile a marchio Mini prodotto in due serie distinte: Mini Clubman, automobile prodotta dal 1969
  • insieme alla GEPI, a rilevare stabilimenti e marchio Con De Tomaso vengono rimesse subito in produzione le Mini di Bertone, dapprima con la vecchia tecnologia
  • Il Samsung Galaxy S4 Mini è uno smartphone basato sul sistema operativo Android sviluppato da Samsung. Annunciato il 31 maggio 2013 e distribuito sul mercato
  • Morris Mini Minor, che venne lanciata nel 1959 anche con marchio Austin. Essa rappresenta il più famoso modello di automobile prodotto con marchio Morris