Топ-100
Indietro

ⓘ Le Diable à quatre è un balletto-pantomima in due atti. di Joseph Mazilier e Adolphe de Leuven, su musica di Adolphe Adam, rappresentato l11 agosto 1845 allOpér ..




Le Diable à quatre
                                     

ⓘ Le Diable à quatre

Le Diable à quatre è un balletto-pantomima in due atti. di Joseph Mazilier e Adolphe de Leuven, su musica di Adolphe Adam, rappresentato l11 agosto 1845 allOpéra de Paris. Joseph Mazilier ne curò la coreografia; le scenografie furono realizzate da Pierre-Luc-Charles Cicéri, Charles Séchan, Jules Dieterle e Édouard Desplechin. Alla sua creazione, il balletto venne interpretato da Carlotta Grisi nella parte di Mazourka, da Joseph Mazilier nella parte del panieraio Mazourki, da Jean Coralli nella parte del mago, da Lucien Petipa, nella parte del conte Polinski e da Maria Mazilier, nella parte della contessa Berthe Polinski.

                                     

1. Trama

La vicenda si svolge in Polonia: la contessa Berthe Polinsky ha un caratteraccio ed è così capricciosa e scorbutica, da meritarsi il soprannome di "diavolo a quattro". Con i suoi modi bruschi e privi di creanza, si ritrova a far cadere un vecchio, il quale viene poi soccorso dalla moglie di un panieraio. Si tratta in realtà di un mago che decide di punire con un incantesimo la contessa e di premiare invece la buona donna che lha aiutato, invertendo la loro posizione sociale: la contessa si ritrova sposata con il panieraio Mazourki, mentre la moglie di questi, la caritatevole Mazourka, diviene contessa.

Questo scambio si presta a diverse situazioni comiche, in cui ognuna delle due protagoniste prova impaccio nelle vesti dellaltra. In una scena, viene contrapposto proprio il diverso modo di danzare delle due, preso come simbolo di status sociale: la contessa, danzando in modo ampolloso e compassato, tedia il panieraio, suo nuovo marito, al punto di farlo addormentare, mentre Mazourka trova difficoltà a reprimere le sue movenze spontanee e vivaci per adeguarsi alletichetta che le viene insegnata da un maestro di danza. Lo scambio dura larco di una giornata, finita la quale lincantesimo svanirà, rimettendo ognuna delle due donne al suo posto.

Nellopera, Carlotta Grisi, che era nota al pubblico parigino per la sua interpretazione del romanticissimo personaggio di Giselle, ebbe occasione di sfoggiare doti di interprete comica, riscuotendo un grande successo anche per le sue esibizioni virtuosistiche e spettacolari sulle punte.

                                     

2. Opere precedenti aventi lo stesso argomento

Largomento del balletto è stato tratto da Adolphe de Leuven e Joseph Mazilier da una commedia inglese di Thomas Jevon, che in passato aveva già ispirato varie forme di rappresentazioni. Il tema dello scambio delle parti è stato sempre un classico, ricco di spunti in tutte le arti. Il fatto che lo scambio costituisca una punizione e sia quindi unoccasione di ravvedimento per il personaggio antipatico è anchesso un elemento chiave del successo di varie trame analoghe, rispondendo ad un insito bisogno di rivalsa e di giustizia sociale degli spettatori.

Proprio per il successo riscosso, questo soggetto venne realizzato e prodotto in più riprese, su musiche di diversi compositori, e fu una delle" opéra-comique” più rappresentate della seconda metà del settecento.

In particolare, nel 1731 venne adattata come ballad opera da Charles Coffey con il titolo di The Devil to Pay or The Wives Metamorphosed.

Nel 1756, lo stesso soggetto venne poi rappresentato in forma di opéra-comique Le Diable à quatre ou la Double Métamorphose da Michel-Jean Sedaine alla Fiera di Saint Laurent.

.

Nel 1825, Charles Didelot realizzò per il Teatro impériale di San Pietroburgo la coreografia di un balletto comico, Full Satan ou la Leçon du magicien Сатана со всем прибором, или Урок чародея, nel quale, per uno scambio magico di ruoli, la contessa Alberte impersonata dallattrice e ballerina Avdotia Istomina, nota per il suo carattere capriccioso, si trasforma nella moglie di un calzolaio.

                                     

3. Significato del titolo

Il titolo, tradotto in italiano, significa Il diavolo a quattro, "Fare il diavolo a quattro" significa fare grande agitazione e confusione.

Questa espressione ha origine antica e controversa. È probabile che trovi la sua fonte nelle rappresentazioni sacre del teatro medievale, le quali mettevano in scena sia le figure di santi che quella del diavolo. Allinterno dei "Misteri" medievali rappresentati sul sagrato delle chiese, e di argomento serio, venivano rappresentati degli intermezzi dai risvolti comici, denominate Diableries diavolerie in cui i diavoli si scatenavano nel tormentare in mille modi gli umani. Secondo una prima interpretazione, il detto si riferirebbe al fatto che queste rappresentazioni potevano avere un massimo di quattro attori.

Una seconda interpretazione fa riferimento al fatto che, sempre in queste opere, il diavolo avesse sempre con sé quattro attendenti.

Unaltra versione ancora fa richiamo ai frequenti cambi di costume resi necessari dalle numerose apparizioni del Diavolo con sembianze diverse. Ciò rendeva necessario ricorrere a ben quattro diversi attori. Proprio questo notevole dispiego di energie avrebbe generato lespressione Fare il diavolo a quattro, cioè darsi da fare, in senso lato, per scopi non positivi e manifestandosi in modo eclatante e chiassoso come appunto il personaggio del Diavolo nelle sue apparizioni sceniche.

Unultima interpretazione ritiene che lespressione sia lo sviluppo di un altro modo di dire francese più antico, Faire le diable deux, cioè Fare due diavoli da uno solo, che significa in questa lingua aggravare con ulteriori misfatti una cattiva azione, raddoppiandone quindi gli effetti negativi.

È possibile anche che si sia creata nelluso comune una certa confusione con il detto Farsi in quattro, che indica appunto grande impegno, ma in questo caso per scopi positivi.



                                     
  • religione e riportò la pace in Francia. Vive Henri quatre Vive ce Roi vaillant Ce diable à quatre A le triple talent chorus De boire et de battre Et d être
  • Viganò La Dansomanie c. Pierre Gardel, 1800 Le Diable à quatre c. Joseph Mazilier, 1845 Le Diable amoureux c. Joseph Mazilier Diavolina c. Arthur
  • Le Diable amoureux Parigi, Opéra, 21 settembre 1840 Lady Henriette, ou la Servante de Greenwich Parigi, Opéra, 22 febbraio 1844 Le Diable à quatre
  • 1843 La Esmeralda 1844 Pas de Quatre 1845 e La Filleule des Fées 1849 tutti di Perrot e Le Diable à quatre 1845 Paquita 1846 e Grisélidis
  • cita una melodia da una canzone dell opera di Gluck Le diable à quatre dal titolo Je n aimais pas le tabac beaucoup Non mi piaceva tanto il tabacco
  • zoppo Le Diable boiteux regia di Sacha Guitry 1948 Ritorna la vita Retour à la vie regia di André Cayatte, Henri - Georges Clouzot 1949 Boîte à vendre
  • Richard coeur de Lion leggeri Le Diable à quatre Rose et Colas seri Le Roi et le Fermier sentimentali Le Déserteur Per il teatro propriamente
  • Pluie et le Beau Temps, ou l Été de l an VIII, vaudeville in un atto, libretto di E. Dupaty, salle Favart 17 novembre 1800 Le Diable à quatre ou la Femme
  • lingue nel 2012. La Balafre, 1998 A comme voleur, 1997 Le jeune loup qui n avait pas de nom, 1998 Kolos et les quatre voleurs, 1998 L Enfant océan, 1999
  • et Soeur. Quatre petits Duos à quatre mains composés pour Henri et Isabelle Mère et fille. Quatre petits Duos à quatre mains faisant suite à Frère et Soeur