Топ-100
Indietro

ⓘ Presbiteri etiopi ..




                                               

Edmondo De Amicis (presbitero)

Nipote dellomonimo scrittore, diviene sacerdote nellanno 1911, con funzione di viceparroco presso San Giovanni Battista in Racconigi. Prende parte alla Grande Guerra in qualità di cappellano e, dopo essere stato insignito dellOrdine coloniale della Stella dItalia decide di prender parte anche nella sanguinosa campagna di Riconquista della Libia. Dopo aver passato un periodo di malattia a causa di uninfezione contratta in Libia, opta per aderire fervidamente al fascismo, divenendo cappellano della 12ª legione Monte Bianco ad Ivrea della MVSN. Nel 1936, a seguito della morte di Padre Reginal ...

                                               

João Nunes Barreto

Studiò a Salamanca e, divenuto prete, esercitò il suo ministero nellarcidiocesi di Braga come parroco di Freiriz. Entrò nella Compagnia di Gesù a Coimbra nel 1545 e tra il 1548 e il 1554 fu missionario a Tétouan, in Marocco. Intanto, su istanza del re di Portogallo Giovanni III, era stato istituito il Patriarcato dEtiopia e Ignazio di Loyola, che inizialmente aveva proibito ai gesuiti di accettare prelature, acconsentì allelezione di Barreto a patriarca. Barreto fu, quindi, il primo gesuita a essere innalzato allepiscopato il 23 gennaio 1555, venendo consacrato da Julião de Alva, vescovo d ...

                                               

Mario Borello

Mario Borello è stato un prete e militare italiano. Missionario della Consolata, fu un fervente sostenitore della politica italiana in Etiopia, riuscendo a sottomettere i capi della regione dei Uollega, consentendo così lavanzata verso occidente. Dopo essere sfuggito alleccidio di Lechemti nel giugno 1936, venne insignito della Medaglia doro al valor militare a vivente da Rodolfo Graziani.

                                               

Giuseppe Gabana

Giuseppe Gabana è stato un presbitero e militare italiano, pluridecorato Cappellano militare nellarma di Fanteria, fu decorato con la Medaglia doro al valor civile alla memoria.

                                               

Gallo (Tagliacozzo)

Il borgo è situato a 851 m s.l.m. su una collina posta alle falde del monte Faito. Il borgo sorge sul versante montuoso orientale dei piani Palentini confinando a nord con le località di Scanzano e Marano, a sud con Tagliacozzo, ad est con San Donato e ad ovest con Poggetello. Dista circa 92 chilometri da Roma, 58 dallAquila, 20 da Avezzano e circa cinque chilometri dal capoluogo comunale.

                                               

Tullio Calcagno

Tullio Calcagno è stato un presbitero e giornalista italiano, che aderì alla Repubblica Sociale Italiana. Nel 1944 fondò la rivista settimanale "Crociata Italica", di cui fu direttore.