Топ-100
Indietro

ⓘ Oleksandr Serhijovič Davydov è stato un fisico sovietico e ucraino. Davydov si laureò in fisica allUniversità statale di Mosca nel 1939. Durante la Seconda guer ..




Oleksandr Serhijovič Davydov
                                     

ⓘ Oleksandr Serhijovič Davydov

Oleksandr Serhijovič Davydov è stato un fisico sovietico e ucraino.

Davydov si laureò in fisica allUniversità statale di Mosca nel 1939. Durante la Seconda guerra mondiale lavorò in una fabbrica di aeroplani a Ufa. In seguito dal 1945 al 1953 fu presso lIstituto di Fisica dellAccademia Ucraina delle Scienze di Kiev. Dal 1954 al 1964 fu professore allUniversità statale di Mosca e contemporaneamente dal 1953 al 1956 al Centro di ricerca nucleare di Obninsk e in seguito dal 1964 di nuovo allIstituto di Fisica dellAccademia Ucraina delle Scienze. Dal 1966 lavorò allIstituto Bogoljubov, lIstituto di Fisica teoretica dellAccademia, del quale fu anche direttore dal 1973 al 1988. Successivamente divenne direttore onorario.

Davydov è noto per i suoi studi di fisica e di ottica molecolare. I suoi principali contributi riguardarono la teoria dellassorbimento, diffusione e dispersione della luce nei cristalli molecolari. Nel 1948, predisse il fenomeno che è noto come frazionamento di Davydov. Nel periodo 1958-1960 sviluppò la teoria degli stati eccitati collettivi nei nuclei sferici e non sferici, nota come modello di Davydov-Filippov e modello di Davydov-Chaban.

Davydov si occupò anche di biofisica. Nel 1973, applicò il concetto dei solitoni molecolari per spiegare il meccanismo delle contrazioni muscolari negli animali. Studiò teoricamente le eccitazioni o gli elettroni in eccesso intramolecolari con la rottura autolocale della simmetria transazionale. Queste eccitazioni sono ora conosciute come solitoni di Davydov.

Davydov è noto anche per il suo manuale di meccanica quantistica, tradotto anche in altre lingue tra cui litaliano. Negli anni 1940, indipendentemente da William Rarita e Julian Schwinger introdusse unequazione ondulatoria per le particelle con spin 3/2. Negli anni 1980 sviluppò anche una teoria dei solitoni dei superconduttori ad alta temperatura.

                                     

1. Onorificenze

  • Eroe del lavoro socialista 1982
  • Ordine di Lenin 1971, 1982
  • Medaglia al valore del lavoro 1961
  • Premio nazionale Ševčenko 1969
  • Premio Lenin 1966
                                     

2. Pubblicazioni

  • Theory of Molecular Excitons, New York, Plenum Press, 1971
  • Teoria del nucleo atomico, Bologna, Zanichelli, 1966 ed. russa 1958
  • RU Teoria dei solidi, Mosca, 1980
  • Meccanica quantistica, Mosca, Edizioni Mir, 1981 ed. russa 1963
  • RU Solitoni nella bioenergetica, Kiev, Naukova Dumka, 1986
  • The Theoretical Investigation of High-Temperature Superconductivity, Physics Reports, vol. 190, no. 4-5, pp. 191–306, 1990
  • RU Superconduttività ad alta temperatura, Kiev, Naukova Dumka, 1990
  • Biology and Quantum Mechanics, Pergamon Press, 1982
  • Theory of Molecular Excitons, New York, McGraw-Hill, 1962
  • Solitons in Molecular Systems, D. Reidel, 1985
  • RU Teoria dellassorbimento della luce da parte dei cristalli molecolari, Kiev, Naukova Dumka, 1951