Топ-100
Indietro

ⓘ La bicicletta verde. Arabia Saudita, Wadjda è una bambina molto intelligente, simpatica, talvolta scettica nei confronti della propria religione, ed ama diverti ..




La bicicletta verde
                                     

ⓘ La bicicletta verde

Arabia Saudita, Wadjda è una bambina molto intelligente, simpatica, talvolta scettica nei confronti della propria religione, ed ama divertirsi usando di nascosto la Bicicletta del suo amico Abdullah. I due decidono di sfidarsi tra loro, ma cè un problema: Wadjda non ha una bicicletta. Un giorno sulla strada per la scuola vede una bicicletta verde, nuova, ancora avvolta nel cellophane, trasportata sul tetto di una macchina. La segue fino ad arrivare nei pressi di un emporio in cui sarà messa in vendita; è allora che si pone lobiettivo di comprarla. Chiede al proprietario, donandogli una compilation di canzoni su musicassetta a suggello della richiesta, di tenergliela da parte finché non avrà raccolto 8oo Lyra per acquistarla.

Da quel giorno non perde occasione per mettere da parte piccole somme, vendendo braccialetti da lei stessa intrecciati e facendo piccoli favori alle sue compagne di scuola. Sua madre, così come i professori, trova sconveniente che Wadjda acquisti la bicicletta, ma ha altro di cui preoccuparsi. Lei è infatti sterile sin da quando nacque Wadjda, e suo marito le ha reso nota lintenzione di sposarsi con una seconda moglie per poter dare finalmente alla luce un figlio maschio. La donna tenta quindi, mostrandosi disponibile e sensuale, di dissuadere il marito.

Nel frattempo, la scuola frequentata da Wadjda annuncia la gara annuale di conoscenza del Corano, il cui vincitore si aggiudicherà 1000 riyal. La bambina non si lascia sfuggire loccasione e, lungi da qualunque motivazione spirituale, intraprende dure sessioni di studio con lobiettivo di ottenere il denaro col quale comprare la bicicletta. La sua determinazione fa sì che, non senza grande impegno da parte sua, Wadjda raggiunga il primo posto al concorso. Al momento dei ringraziamenti, la preside le chiede a quale spesa destinerà i soldi, e la bambina confessa ingenuamente di voler comprare una bicicletta. Lintero pubblico è indignato dalle sue parole e la preside le nega di ottenere il premio, devolvendo in beneficenza alla causa palestinese i 1000 riyal.

Wadjda si è dovuta sottomettere alla chiusa mentalità del suo Paese, e sua madre ha fallito nel tentativo di rimanere lunica donna delluomo che ama. Ma il finale del film mostra un barlume di speranza: la sera del matrimonio, Wadjda riceve in regalo da sua madre la bicicletta verde che tanto desiderava, che nel contesto assurge a simbolo di ribellione. Le donne devono quindi sostenersi e collaborare per ottenere la giusta considerazione allinterno di una società fondamentalmente classista e maschilista. Il film termina quando Wadjda gira per la città in bici insieme al suo amico Abdullah.

                                     

1. Riconoscimenti

  • Nomination Miglior film non in lingua inglese Arabia Saudita
  • 2014 - BAFTA Award
  • 2014 - Satellite Awards
  • Nomination Miglior film straniero Arabia Saudita