Топ-100
Indietro

ⓘ Sougou Kakutougi: Astral Bout 2 - The Total Fighters è un videogioco di tipo Picchiaduro versus multidirezionale sviluppato dalla A-Wave e pubblicato dalla King ..




                                     

ⓘ Sougou Kakutougi: Astral Bout 2 - The Total Fighters

Sougou Kakutougi: Astral Bout 2 - The Total Fighters è un videogioco di tipo Picchiaduro versus multidirezionale sviluppato dalla A-Wave e pubblicato dalla King Records nel 1994.

È il sequel di Sougou Kakutougi: Astral Bout del 1992, gioco basato sullo shootfighting giapponese che anticipò in qualche modo lo sport delle MMA.

Anchesso supportato dalla promozione nipponica di shootfighting e puroresu RINGS, il secondo gioco della serie a differenza del predecessore presenta lottatori ispirati dai reali protagonisti che al tempo lottavano nellorganizzazione.

                                     

1. Modalità di gioco

Il menù iniziale di Sougou Kakutougi: Astral Bout 2 - The Total Fighters prevede la possibilità di iniziare un campionato Astral Step, iniziare un torneo Mega Battle, effettuare un match di esibizione contro la CPU, avviare la modalità a due giocatori oppure accedere al pannello di configurazione ove è possibile selezionare la difficoltà e i controlli.

Per il match di esibizione è possibile scegliere se si vuole che gli incontri debbano essere composti da un singolo round di 30 minuti oppure da un massimo di 5 round di 3 minuti luno, oppure si può modificare il parametro di potenza, il limite massimo di tempo o il sistema di punteggio.

Gli incontri si svolgono sempre allinterno di ring. Per ogni giocatore oltre che la barra dellenergia è presente un indicatore dei danni subiti alle differenti parti del corpo diviso in testa, busto, braccia e gambe. Lo scorrimento è multidirezionale.

                                     

1.1. Modalità di gioco Striking

Tutti gli incontri iniziano in piedi con una parte di kickboxing.

I quattro pulsanti base del controller permettono di sferrare differenti tipi di colpi senza una corretta corrispondenza in tipologia, velocità o potenza; utilizzando tali pulsanti assieme al trigger destro è possibile fare uso di un altro set di quattro differenti colpi.

È possibile parare i colpi dellavversario indietreggiando.

Quando uno dei due lottatori finisce KO larbitro inizia una conta di 10 secondi: se latleta non si riprende viene dichiarato sconfitto, mentre se si rialza gli vengono sottratti 4 punti: in ogni match i lottatori partono con un determinato numero di punti, se tale numero di punti raggiunge lo zero viene dichiarata la sconfitta per KO tecnico, mentre se si arriva al termine di un round chi ha perso il maggior numero di punti avrà perso il round sui tabellini dei giudici di gara.

                                     

1.2. Modalità di gioco Clinch, Lotta e Proiezioni

Iniziata una fase di clinch latleta che è in vantaggio può portare colpi ravvicinati come pugni, ginocchiate e gomitate o tentare una proiezione dellavversario a terra.

Se il clinch rimane in stallo per troppo tempo larbitro finirà per separare i due contendenti.

                                     

1.3. Modalità di gioco Lotta a terra

Una volta che la lotta viene portata a terra con entrambi gli atleti al suolo è possibile effettuare solamente tecniche di sottomissione delle più svariate come armbar, kneebar, triangoli, rear naked choke, ankle lock.

Se si riesce a portare la tecnica di sottomissione questa inizierà a togliere progressivamente energia allavversario fino al momento della resa, oppure lavversario riesce a liberarsi; il giocatore può liberarsi dalla morsa di una sottomissione anche raggiungendo e toccando le corde poste ai bordi del ring in uno qualsiasi dei quattro lati: toccate le corde i due atleti vengono separati e al lottatore vittima della sottomissione vengono sottratti 2 punti.

Se la fase di lotta a terra rimane in stallo per troppo tempo oppure inizia già ai bordi del ring larbitro finirà per separare i due contendenti.

                                     

2. Roster

I personaggi selezionabili sono per lo più ispirati a reali lottatori al tempo sotto contratto con la RINGS o che avevano combattuto in precedenza nella promozione; mentre per il fondatore dellorganizzazione Akira Maeda viene riportato il corretto nome completo, tutti gli altri lottatori recano nomi storpiati o totalmente inventati.

  • Gen Kajiwara ispirato a Yoshiaki Fujiwara
Robusto ed esperto pro-wrestler giapponese, abile nelle leve alle braccia.
  • Bolis Goldman ispirato a Chris Dolman
Il lottatore in assoluto più grosso del gruppo.
  • Naoki Takuma ispirato a Minoru Tanaka
Piccolo ed agile shootboxer, bravo anche nelle sottomissioni. Il nome sembra preso da quello del wrestler Naoki Sano, che al tempo lottava anche con il nome Takuma Sano.
  • Duke Bryce ispirato a Dick Vrij
Abile kickboxer olandese.
  • James Louis
Atleta afroamericano il cui stile ricalca il muay thai.
  • Kenji Asuka ispirato a Masaaki Satake
Lottatore che veste solamente i pantaloni di un karategi. "Kenji Asuka" è curiosamente il nome di un personaggio della serie televisiva Himitsu Sentai Goranger.
  • Akira Maeda
Il padre fondatore della promozione RINGS ed abile pro-wrestler.
  • Volk Warren ispirato a Volk Han
Esperto di sambo e di sottomissioni sfruttando soprattutto le gambe dellavversario.
  • Gregory Lucky Hawk ispirato a Adam Watt
Pugile con una discreta base nella lotta a terra.


                                     
  • Sougou Kakutougi Astral Bout 総合格闘技 アストラルバウト è un videogioco di tipo Picchiaduro versus multidirezionale sviluppato dalla A - Wave e pubblicato dalla
  • Sougou Kakutougi Rings: Astral Bout 3 総合格闘技RINGS アストラルバウト è un videogioco di tipo Picchiaduro versus multidirezionale sviluppato dalla A - Wave e pubblicato
  • sono ispirati a quelli dell allora roster RINGS. Sougou Kakutougi Astral Bout 2 - The Total Fighters videogioco di tipo picchiaduro per Super Nintendo
  • Sougou Kakutougi Astral Bout A - Wave, 1992 Sougou Kakutougi Astral Bout 2 - The Total Fighters A - Wave, 1994 Sougou Kakutougi Rings: Astral Bout 3