Топ-100
Indietro

ⓘ Lorestan, regione storica. Il Lorestān è una regione storica, collocata approssimativamente tra lattuale Iraq e la Parside, nellattuale Iran nord-occidentale, a ..




Lorestan (regione storica)
                                     

ⓘ Lorestan (regione storica)

Il Lorestān è una regione storica, collocata approssimativamente tra lattuale Iraq e la Parside, nellattuale Iran nord-occidentale, al centro dei Monti Zagros. È tradizionalmente divisa in due zone, una settentrionale e una meridionale.

Il nome della regione deriva dai Lur, antico gruppo etnico originariamente curdo, che si sarebbe mosso dalla Siria agli Zagros dopo che gli Arabi invasero lIran XVII secolo.

                                     

1. Storia

Due tra i siti guida della cosiddetta "produzione incipiente" ca. 10.000-7.500 si trovano nel Lorestan: Ganjdareh e Asiab. A un periodo ormai pienamente neolitico 7500-6000 ca. appartiene invece Tepe Guran, che allinizio dellVIII millennio a.C. ospitava forse qualche centinaio di abitanti, dediti allallevamento di caprovini e alla coltivazione di graminacee, e che apparentemente non ricorrevano allarte ceramica.

In epoca storica, un importante fattore per le quasi contemporanee crisi dellimpero di Akkad e della dinastia elamica di Awan entrambe intorno al 2200 a.C., secondo la cronologia media furono gli attacchi delle popolazioni provenienti dagli Zagros, i Lullubiti e i Gutei, questi ultimi provenienti proprio dal Luristan. Gli Accadi avevano in effetti tentato con Naram-Sin e Shar-kali-sharri di liberarsi delle popolazioni montanare, dando comunque sempre priorità al confronto con Ebla ed Elam. In Elam, la dinastia successiva ad Awan, cioè la dinastia di Simash, era anchessa originaria del Luristan. In questa fase, laltopiano iranico è colpito da una fase di crisi demografica.

La regione, a motivo della sua collocazione, è stata fin dai tempi antichi al centro di intensi traffici. Ancora tra XII e IX secolo a.C., il confronto tra Assiri e Babilonesi per il possesso degli Zagros è incentrato sul dominio commerciale che quelle posizioni offrivano.

                                     

2. I bronzi del Luristan

Assai noti sono i cosiddetti "bronzi del Luristan", inizialmente venuti alla luce attraverso una serie di scavi su larga scala, effettuati illegalmente negli anni venti. Tali scavi hanno posto difficoltà insormontabili allindividuazione di provenienza e datazione dei bronzi così giunti ai musei europei e americani, relegando lanalisi a rilievi tipologici, stilistici e iconografici. Per lungo tempo, lunica spedizione scientifica fu quella di Erich Friedrich Schmidt in due fasi: 1934-1935 e 1937-1938, promossa dalla Holmes Luristan Expedition per conto dellAmerican Institute for Persian Art and Archaeology oggi Asia Institute.

Regolari scavi svoltisi tra il 1971 e il 1972 nella necropoli di Pusht-i Kuh con ritrovamenti di morsi per cavalli, asce rituali e armi hanno fissato come terminus a quo della produzione bronzistica classica lorestana la prima metà del III millennio a.C. Esistono però anche reperti più datati, collegabili alla successiva produzione bronzistica e riferibili alla ceramica calcolitica di Hakalan fine del V millennio a.C.: si tratta di raffigurazioni della capra di montagna le rappresentazioni zoomorfe saranno sempre caratteristiche della produzione locale.

Complessivamente sono tre i periodi di fioritura dei bronzi del Luristan:

  • Bronzo antico
I: 2800-2400 a.C. II: 2400-2000 a.C.
  • Bronzo medio
2000-1600 a.C.
  • Bronzo recente
1600-1300 a.C.

Nelletà del ferro lorestana cè una ripresa di questa produzione bronzistica, con stili rinnovati, così come attestano gli arredi delle tombe di Kutal-i Gulgul vicino Chaikhanah. È solo in una seconda fase delletà del ferro lorestana 1000-800 a.C. che si ha evidenza archeologica di oggetti in ferro, proprio nel periodo più fiorente in assoluto della produzione bronzistica e in coincidenza dellaffacciarsi dei nomadi cimmeri.