Топ-100
Indietro

ⓘ Jacco Macacco fu una scimmia utilizzata per gli spettacoli di monkey-baiting nella Londra del XIX secolo. Vera e propria star del Westminster Pit durante gli An ..




Jacco Macacco
                                     

ⓘ Jacco Macacco

Jacco Macacco fu una scimmia utilizzata per gli spettacoli di monkey-baiting nella Londra del XIX secolo. Vera e propria star del Westminster Pit durante gli Anni 20 dell800, Jacco era tanto noto alla comunità degli "sportivi" e degli scommettitori da divenire oggetto di una vera e propria campagna mediatica. Venne espressamente citato dal parlamentare Richard Martin nei suoi discorsi alla Camera dei Lords in favore dei diritti degli animali. Jacco scomparve dalle scene dopo il combattimento con la cagna Puss, un Bull and Terrier ai tempi altrettanto noto nellambiente del baiting, il 13 giugno 1821. Non si sa se la scimmia sia morta per le ferite riportate nello scontro o a causa di una non ben precisata malattia.

                                     

1. Storia

La maggior parte dei dati relativi alla vita di Jacco vengono forniti dal Pictures of Sporting Life and Character di Lord William Lennox, edito nel 1860 dalla Hurst and Blackett.

                                     

2. Aspetto

Non è ad oggi molto chiaro a quale specie di primate appartenesse Jacco. Il suo peso, oscillante tra le 10 le 12 libbre 4.5-5.4 kg, porta quanto meno a supporre che non si trattasse di un primate particolarmente grosso. Il fatto che venisse chiamato "Macaco" non significa affatto che possa essersi tratto di una macaca. La parola era a quel tempo utilizzata per indicare un po tutte le scimmie, come diretta derivazione del termine portoghese "macaco" significante appunto "scimmia". Nella sua descrizione, Lennox lo definisce inizialmente come proveniente dallAfrica, salvo poi ritrattare ed asserire che si trattava di un gibbone, cioè una scimmia asiatica. Questinformazione sarebbe però inaccettabile stando alle raffigurazioni del tempo descriventi Jacco come dotato di coda, cosa questa impossibile per un gibbone che, come tutti gli ominoidi, ne è sprovvisto.