Топ-100
Indietro

ⓘ Viale della Gloria era il nome di un tratto di una strada del centro di Busto Arsizio che congiunge tuttora, con diverse denominazioni, la zona dei Cinque Ponti ..




Viale della Gloria
                                     

ⓘ Viale della Gloria

Viale della Gloria era il nome di un tratto di una strada del centro di Busto Arsizio che congiunge tuttora, con diverse denominazioni, la zona dei Cinque Ponti alla zona nordoccidentale del comune di Castellanza.

                                     

1. Storia

Fin dal 1860 il tracciato del viale della Gloria era occupato dalla sede dei binari della ferrovia Domodossola-Milano e dalla vecchia stazione, oggi demolita, che sorgeva dove lattuale viale incrocia corso XX Settembre.

Lungo la sede della ferrovia sorsero diversi stabilimenti, oggi tutti dismessi, come il calzaturificio Borri, il cotonificio DellAcqua-Lissoni-Castiglioni, la manifattura Tosi, i molini Marzoli Massari, la ditta Pio Garavaglia, la tintoria Giovanni Garavaglia.

Nel 1905 iniziarono i lavori di realizzazione del nuovo tracciato ferroviario che oggi taglia la città di Busto Arsizio circa 900 m più a nord-est rispetto alla linea precedente. La stazione fu demolita e sostituita dallattuale stazione di Busto Arsizio, inaugurata da Benito Mussolini il 26 ottobre 1924. Il vecchio tracciato ferroviario fu smantellato e successivamente considerato come nuovo viale di Piano Regolatore e suddiviso in tre tronchi in quanto a denominazione e numerazione civica. Nel 1929, il tratto dallattuale largo degli Alpini Cinque Ponti a via Gavinana fu denominato viale Armando Diaz, il successivo viale della Gloria e il terzo viale Luigi Cadorna. Ma nel 1934" ritenuto che è stato più volte e da diverse persone osservato che la denominazione la Gloria si stabilisce di sostituire la denominazione viale della Gloria con viale Duca dAosta”. Dal 1953 il tracciato di viale Cadorna si arresta al sorpasso della ferrovia Nord-Milano e da quel punto fino al confine del territorio di Busto Arsizio viene intitolato a Giuseppe Borri.

                                     

2. Edifici notevoli

Sullex viale della Gloria prospettano diversi edifici degni di nota dal punto di vista storico e architettonico. Tra questi, sicuramente di rilievo sono le architetture industriali che erano strettamente collegate allantico tracciato ferroviario. Tra questi i Molini Marzoli Massari e lex Calzaturificio Giuseppe Borri.

Sempre affacciati sullex tracciato delle FFSS partendo dalla località cinque Ponti troviamo il tribunale civile e penale di Busto Arsizio, Palazzo Gilardoni, sorto come Ospedale di san Giuseppe e trasformato in palazzo municipale a partire dal 1922 e, in territorio del comune di Castellanza, lIstituto Statale di Istruzione Superiore Cipriano Facchinetti, progettato tra il 1962 e il 1965 dallarchitetto Richino Castiglioni.