Топ-100
Indietro

ⓘ Jaap Schröder. Dopo essersi formato presso il conservatorio di Amsterdam, nel 1948 si trasferì a Parigi dove studiò violino con Jacques Thibaud e musicologia al ..




                                     

ⓘ Jaap Schröder

Dopo essersi formato presso il conservatorio di Amsterdam, nel 1948 si trasferì a Parigi dove studiò violino con Jacques Thibaud e musicologia alla Sorbona. Debuttò nel 1949. Tra il 1950 ed il 1963 fu violino di spalla dellOrchestra da camera della Radio olandese e membro del Netherlands String Quartet. Nel frattempo, si specializzò nella musica barocca eseguita su strumenti dellepoca. Dal 1960 al 1968 creò dapprima il Quadro Amsterdam e poi il Concerto Amsterdam, dal 1973 al 1981 il Quartetto Esterhazy. Dal 1981 fu direttore musicale e primo violino dellAcademy of Ancient Music di Londra. Fino al 1981 continuò intensamente a fare tournée in tutto il mondo. Nel 1982, fu nominato direttore ospite degli Smithsonian Chamber Players di Washington, dove fondò il Quartetto Smithson.

Già insegnante alla Schola Cantorum Basiliensis di Basilea, al Conservatorio del Lussemburgo e a quello di Amsterdam, è divenuto successivamente membro di facoltà della Yale University ed ha insegnato anche alla prestigiosa Juilliard School di New York, allUniversità della Virginia, allUniversità del Maryland, al Peabody Conservatory, alla Case Western Reserve University, alla Banff School of the Arts.

Jaap Schröder ha registrato per le etichette Smithsonian, Harmonia Mundi lintegrale dei quartetti di Franz Joseph Haydn e i quartetti opera 18 di Beethoven, e Virgin Classics i quartetti e i quintetti di Mozart. Fortemente interessato alla letteratura violinistica poco conosciuta del XVII e XVIII secolo, ha registrato molta musica virtuosa di compositori quali Marco Uccellini, Carlo Ambrogio Lonati, Heinrich Biber, Jean-Marie Leclair. Parallelamente, ha affrontato spesso, per la prima volta su strumenti depoca alcuni dei maggiori capisaldi del repertorio per il violino: le Sonate e partite per violino solo di Johann Sebastian Bach Smithsonian, le opere per fortepiano e violino di Beethoven integrale con Jos van Immerseel Harmonia Mundi, di Mozart con Lambert Orkis Virgin Classics, di Schubert e Mendelssohn con Christopher Hogwood Decca, e lottetto di Schubert con lAtlantis Ensemble Virgin Classics. Come direttore e primo violino, ha registrato con Concerto Amsterdam concerti per violino e archi di Vivaldi e Leclair ed il ciclo completo delle Kammermusik di Paul Hindemith Teldec, ed inoltre con lOrchestra del Mozarteum di Salisburgo, la Drottningholm Court Baroque Orchestra e la Smithsonian Chamber Orchestra, con la quale ha registrato Mozart e sinfonie di Beethoven Smithsonian. Insieme a Christopher Hogwood, alla guida dallAcademy of Ancient Music, ha diretto la prima versione integrale delle sinfonie di Mozart su strumenti depoca e registrato i concerti per violino e orchestra di Bach ed il Concerto Brandeburghese n. 4 Decca.

Schröder è morto ad nella sua città natale, il 1º gennaio 2020, il giorno dopo aver compiuto 94 anni.