Топ-100
Indietro

ⓘ Difensore, calcio. I difensori vengono schierati davanti al portiere formando una linea retta, parallela al fondo del terreno di gioco. Essi vengono prevalentem ..




Difensore (calcio)
                                     

ⓘ Difensore (calcio)

I difensori vengono schierati davanti al portiere formando una linea retta, parallela al fondo del terreno di gioco. Essi vengono prevalentemente incaricati di oppore resistenza agli attacchi della squadra avversaria, agendo in marcatura sugli attaccanti e conquistando il pallone per favorire la ripartenza. Lo schieramento può prevedere la marcatura di un singolo elemento oppure il controllo di una determinata porzione di campo, tattiche note rispettivamente come "difesa a uomo" e "difesa a zona".

Le caratteristiche principali del difensore sono le qualità fisiche e tecniche, labilità in fase di contrasto e marcatura, la capacità nel gioco aereo e la "pulizia" nellintervento, per non commettere fallo. È inoltre necessario un adeguato senso della posizione, per effettuare correttamente la diagonale e applicare la trappola del fuorigioco.

                                     

1. Evoluzione e posizioni

Levolversi del calcio ha comportato vari mutamenti nel ruolo difensivo, trasformandolo da iniziale "baluardo" a costruttore del gioco. Oltre ad occuparsi della marcatura, i difensori possono spingersi in avanti - per esempio in occasione di calci piazzati - per sfruttare le proprie doti nel cercare la via del gol.

                                     

1.1. Evoluzione e posizioni Terzino

È detto anche difensore laterale, giocando in corrispondenza della fascia esterna. Inizialmente incaricati di marcare le ali avversarie - sul lato opposto rispetto al proprio - i terzini hanno poi conosciuto unevoluzione, per mezzo di tattiche e schieramenti che ne prevedevano lavanzamento a centrocampo oppure il supporto allazione offensiva con inserimenti e cross.

In tal senso - dal punto di vista storico - limpiego del terzino in fase dattacco va ricondotto al cosiddetto "fluidificante", ovvero ad un laterale solitamente di fascia sinistra capace di proporsi in avanti grazie alla fisicità e alla velocità.

                                     

1.2. Evoluzione e posizioni Stopper

Definito anche difensore centrale, è posto nel mezzo della retroguardia. Originariamente preposto alla marcatura del centravanti avversario, divenne in seguito un punto di riferimento per il reparto. In determinati moduli - per esempio in un terzetto difensivo - può inoltre agire da regista arretrato, comandando i movimenti della difesa e curando limpostazione del gioco.

                                     

1.3. Evoluzione e posizioni Libero

È un difensore sollevato dai tradizionali compiti di marcatura, muovendosi in posizione più arretrata rispetto ai compagni e contrastando eventuali avversari sfuggiti al loro controllo. Il progressivo abbandono della difesa a uomo, in favore di quella a zona, ha comportato una graduale rinuncia al ruolo: la circostanza va ascritta allo schieramento arretrato rispetto a terzini e centrali, che complicherebbe lapplicazione del fuorigioco.

Le mansioni di organizzazione della retroguardia e di impostazione del gioco, proprie del ruolo, sono talvolta affidate al centrale difensivo.