Топ-100
Indietro

ⓘ Ramino pokerato. Il ramino pokerato, chiamato anche pokerone o poker carioca è un gioco di carte basato sulla scala quaranta e nato a Voldomino. Si gioca in 3-5 ..




                                     

ⓘ Ramino pokerato

Il ramino pokerato, chiamato anche pokerone o poker carioca è un gioco di carte basato sulla scala quaranta e nato a Voldomino.

Si gioca in 3-5 giocatori o più aggiungendo un secondo mazzo di carte e si compone di otto mani, ognuna con unapertura diversa.

                                     

1. Mani

  • Scala reale: apertura con una scala formata da 5 carte dello stesso segno che vengono luna dietro laltra ad esempio: 5.6.7.8.9 di fiori. Ovviamente in questo caso sono importantissimi i 5 e i 10 poiché sono necessari per fare le 5 carte, quindi non si possono scartare prima che tutti abbiano aperto.
  • Tris: apertura con un qualsiasi tristre carte uguali di seme diverso.
  • Scala quaranta: apertura con un punteggio esatto di 40 punti, allapertura verrà abbassato solo quello che è necessario al raggiungimento del 40, tutte le altre carte verranno abbassate nella mano seguente, inoltre il 40 dovrà essere formato con un gruppetto da 4o 5 carte, o con due gruppetti da 3 o 4 Es.1: J,J,J,J; 6 7 8 9 10 ; Es.2: 7.8.9, + 4.4.4.4 ; Q K A + 2.3.4.
  • Full: apertura con un qualsiasi full una coppia e un tris di cui almeno uno figurato; non si possono scartare figure finché tutti non abbiano aperto.
  • Chiusura in mano: lultima apertura corrisponde anche alla chiusura che deve essere fatta SENZA scarto quindi nel momento in cui si apre si ha anche chiuso. Valgono anche i jolly.
  • Poker: apertura con un poker quattro carte uguali ma di seme diverso.
  • Coppia: lapertura avviene con una coppia figurata J,Q,K,A in questa mano non è possibile scartare figure finché tutti i giocatori non hanno aperto.
  • Doppia coppia: lapertura avviene con una doppia coppia di cui almeno una figurata come per la prima mano non è possibile scartare figure finché tutti non hanno aperto.

Ogni volta che una mano finisce vedi nota si devono segnare i punti corrispondenti alle carte rimaste in mano ; il giocatore che ha chiuso la mano guadagna un punteggio premio di - 20 punti. Chi alla fine ha il punteggio più basso ha vinto Se non viene fatto gioco, il giocatore pagherà come di penalità la somma delle carte che effettivamente ha in mano. Pesca fuori giro: ogni giocatore ha facoltà di prendere una carta fuori dal suo turno scartata senza scartarne nessuna fermo restando che la carta scartata spetta di diritto al giocatore di mano e può essere presa fuori giro solo al momento in cui il giocatore di turno non la prende e pesca dal tallone; in caso di più giocatori non di mano che siano interessati alla carta scartata la precedenza è stabilita dallordine in senso orario partendo dal mazziere di turno. Nel caso si giochi con fiches o denaro si stabilirà di comune accordo il costo di ogni carta raccolta fuori giro. Note. Non è ammesso scartare il Jolly per chiudere, non è ammesso prendere anche fuori giro la carta scartata per attaccarla direttamente ad una combinazione a terra propria o di altri ma è possibile prenderla se mi serve per un salto ": per es. cè a terra la combinazione 8 9 e 10 di cuori, viene scartata Q di cuori, posso prenderla ed attaccarla con il J che ho in mano o con un Jolly che funge da J di cuori.

Fine della mano. Quando uno dei giocatori ha esaurito le carte in mano calando scale e tris o poker o attaccando alle combinazioni sul tavolo - proprie o degli avversari - scartando lultima carta, la manche è chiusa e si segnano i punti come indicato. Il giocatore alla sinistra del precedente mazziere diventa mazziere e distribuisce 13 carte a testa per la manche successiva ne pone una scoperta accanto al mazzo o tallone, questa carta potrà essere presa solo dal giocatore di mano e non può essere presa fuori giro. È bene precisare che il primo che può porre fine alla mano è, completato il secondo giro, il mazziere, in modo che tutti abbiano avuto la possibilità di giocare due mani. Se uno dei giocatori prima del mazziere ha la possibilità di chiudere la mano al suo secondo turno, non potrà farlo e dovrà rimanere con almeno una carta in mano. A partire dal terzo giro chiunque può porre fine alla mano.

                                     

2. Regole generali

La prima carta potrà essere raccolta solo da giocatore di mano e non potrà essere in alcun caso acquistata. È possibile acquistare la carte buttate dagli altri giocatori, secondo lordine di gioco.

Dopo lapertura non è possibile fare altro gioco, potranno essere abbassate le proprie carte e attaccate carte a quelli dei giocatori dalla mano successiva allapertura.

Non è possibile tranne che per la chiusura aprire con un jolly. In qualsiasi caso e in qualsiasi scala è possibile attaccare uno o più d jolly. Non può essere calato un tris composto da una sola carta e più jolly. I jolly non possono essere scartati ma possono essere raccolti se si ha o si pesca la carta relativa.

Non è possibile abbassare coppie di carte ad eccezione delle aperture. Le scala massima comprende J,Q,K A, non è possibile attaccare altro dopo lasso, prima del J sì.

Anche nellultima mano vengono contate tutte le carte in mano per poter stabilire il punteggio. Gioco con denaro. Di solito si può giocare con una base di piatto ad es. €0.20 che verrà conservato e vinto dal vincitore finale; le carte degli avversari in questa caso possono essere comprate ad es. 0.10€ a carta, ad ogni manche al giocatore che chiude la mano sarà dato un premio da ciascun giocatore, ad es. 0.50€