Топ-100
Indietro

ⓘ Justus Velsius, Haganus, in olandese Joost Welsens, è stato un fisico, matematico e umanista rinascimentale olandese. Velsius cominciò la propria carriera come ..




Justus Velsius
                                     

ⓘ Justus Velsius

Justus Velsius, Haganus, in olandese Joost Welsens, è stato un fisico, matematico e umanista rinascimentale olandese.

Velsius cominciò la propria carriera come professore di arti liberali a Lovanio, Strasburgo e Colonia. Successivamente cominciò a dichiararsi un profeta e a esprimere la sua visione personale sul cristianesimo, esposta in Christiani Hominis Norma, pubblicato a Londra. Entrò quindi in conflitto con autorità civili ed ecclesiastiche di tutta Europa e passò gli ultimi anni della sua vita come predicatore e guaritore in Olanda. A Colonia era sposato con Beatrix van Steenhoven; a Groninga con Grete Cassens.

                                     

1. Biografia

Velsius studiò arti liberali e medicina a Bologna e conseguì la laurea in medicina nel 1538, per poi cominciare lattività di medico ad Anversa nel 1540/41. Nel 1541 si trasferì a Lovanio, ove incontrò lumanista portoghese Damião de Góis, e fu in relazione con Vesalio. Velsius, pur non essendo docente, teneva lezioni di greco antico, latino, filosofia e matematica: qui, per la sua proposta di un corso su Dialectica di Trebizond, cominciarono i suoi problemi con le autorità, per la sua sospetta eterodossia.

Proseguì linsegnamento o la predicazione in diverse città dEuropa: prima Marburgo, poi forse Basilea; Strasburgo nel 1644–50, insieme a Johannes Sturm; Colonia e la sua opera eretica Krisis fu prima rimosso e poi messo al bando nel 1555, anche su pressione di Carlo V dAsburgo e nonostante la sua Epistola ad Ferdinandum 1555. Linquisitore Johannes Slotanus lo indagò per eresia e Velsius fu espulso verso il ducato di Berg nella notte fra il 26 e il 27 marzo 1556; Slotanus proseguì nel confutare le opere di Velsius Apologia e poi Epistolae.

Arrivato a Francoforte nel 1556 entrò in disputa con Calvino, Jan Łaski e Horne, criticando la predestinazione; Calvino scrisse a Melantone che Velsius era un pazzo e il 15 aprile 1557 Velsius fu espulso dalla città.

A Strasburgo, vide la sua licenza revocata nel 1558 e nel novembre 1559 fu espulso.

Avendo pubblicato a Francoforte nel 1560 unopera eretica senza permesso fu espulso nel 1561.

Non riuscì a ottenere dibattiti pubblici a Strasburgo, Basilea nonostante Sebastian Castellio, Cellarius e Celio Secondo Curione e Zurigo; rimase pochi mesi a Marburgo. A Londra nel 1563 entrò in disputa con Nicolaus Carinaeus scrivendo anche al vescovo, lambasciatore francese e la regina e fu convocato da una commissione che linvitò a lasciare il paese.

Tornato a Groninga nel 1566, fu imprigionato nel 1574 e rifiutò la liberazione decisa dal vescovo il 24 agosto 1574 finché la prigione fu svuotata nel maggio 1575.