Топ-100
Indietro

ⓘ Allenatori del Trapani Calcio. Il primo allenatore di rilievo del calcio trapanese fu nella prima metà degli anni trenta laustriaco Heinrich Enrico Schönfeld de ..




Allenatori del Trapani Calcio
                                     

ⓘ Allenatori del Trapani Calcio

Il primo allenatore di rilievo del calcio trapanese fu nella prima metà degli anni trenta laustriaco Heinrich "Enrico" Schönfeld della Juventus Trapani, che guidò la squadra a due ottimi campionati che permisero il rispecaggio ed a un secondo posto nella I Divisione. Schönfeld arrivò a Trapani dagli Stati Uniti dove giocò nella American Soccer League tra il 26 e il 30 e precedentemente nel Torino 23/25 e nellInter 25/26. Gi anni precedenti la Seconda guerra mondiale vedono le formazioni trapanesi allenate da trainer locali, mentre nel successivo dopoguerra, la A.S. Drepanum incominciò una politica più professionale e meno localistica ingaggiando Beppe Cutrera già allenatore tra il 40 ed il 47 del Palermo e del U.S. Alcamo, lungherese Lajos Politzer, lolimpionico di Berlino Achille Piccini nellannata del 50 ed Eolo Rossi che allenerà in due stagioni a distanza di cinque anni.

Aimone Lo Prete sarà il traghettatore negli anni del cambio di denominazione tra A.S. Drepanum e A.S. Trapani, lungherese e triestino dadozione Ferenc "Franco" Plemich e Gastone Prendato, tra gli anni cinquanta e sessanta, porteranno il Trapani allammissione nella nuova Serie C, dove Ottorino Dugini e Leandro Remondini sfiorarono la promozione in Serie B, oltre ad ottenere ottimi piazzamenti. Per tutti li anni 60 si avvicendarono allenatori che seppero gestire la squadra anche in situazioni economiche particolari come Eliseo Lodi o Francesco Lamberti, criticità che sacuirono con la retrocessione del 1970 e lavvicendamento di quattro allenatori. Passò poco tempo e con Aurelio Bongiovanni si acquisì la promozione ed il ritorno a campionati professionistici.

Bongiovanni tornò successivamente ad allenare il Trapani, come Renzo Sassi ed Egizio Rubino, questultimo subentrò nella stagione 1977/78 a campionato in corso, e nel girone di ritorno ottenne il miglior risultato assoluto, ma non riuscì a evitare la retrocessione in Serie C2, decisa nella riformulazione dei campionati. Dalla Serie C2 si passò nuovamente ai campionati dilettantistici la retrocessione avvenne nel 1979, e qui si alternarono luruguaiano Washington Cacciavillani, Alvaro Biagini e Carlo Orlandi che centrò la promozione subito dopo la fusione tra il Trapani stesso ed il Pro Trapani ex Ligny Trapani cambiando denominazione in A.S. Trapani 1906. Le stagioni professionistiche videro la formazione trapanese allenata da Graziano Landoni, dallex giocatore granata Nino Morana e da Franco Rondanini, che avvicendato da Mario Facco non riuscì ad evitare la retrocessione in un momento societario di grande difficoltà economica.

LA.S. Trapani 1906 infatti fallisce ed il suo titolo sportivo viene rilevato dal Trapani Calcio S.p.A. dellimprenditore Andrea Bulgarella, che dopo due campionati di assestamento centra due promozioni consecutive dalla Serie D alla Serie C1 con lallenatore palermitano Ignazio Arcoleo e sfiorando la Serie B negli spareggi promozione della Serie C1. La spinta propulsiva terminerà qualche anno dopo con la retrocessione in C2 e con lultimo sussulto dei play-off del 1998 con lallenatore Giovanni Pagliari. Il campano Ezio Capuano sarà testimone, successivamente, del cambio di proprietà della società che porterà, non colpevolmente, alla retrocessione del Trapani per problemi finanziari e successivamente sportivi.

Grave crisi che trascinerà la squadra nelle serie minori fino al fallimento, che avrà come anello di congiunzione con la nuova società calcistica, l ASD Trapani Calcio lallenatore Massimiliano Mazzara. Dario Golesano, allievo di Zeman e suo assistente al Fenerbahçe e, soprattutto, Tarcisio Catanese saranno gli allenatori che tenteranno la promozione tra alterne vicende penalizzazioni e spareggi per la retrocessione in Promozione fino allingaggio del gelese Roberto Boscaglia, che porterà il Trapani, dal 2009 al 2013, dalla Serie D alla Lega Pro Prima Divisione ed alla promozione in Serie B per la prima volta in assoluto nella storia del calcio granata. Nel corso della stagione 2014-15 viene esonerato e sostituito da Serse Cosmi che porterà i granata nella stagione successiva al terzo posto.