Топ-100
Indietro

ⓘ Francesco Saverio de Zelada. Papa Clemente XIV lo elevò al rango di cardinale presbitero nel concistoro del 19 aprile 1773 e ricevette poi la berretta cardinali ..




Francesco Saverio de Zelada
                                     

ⓘ Francesco Saverio de Zelada

Papa Clemente XIV lo elevò al rango di cardinale presbitero nel concistoro del 19 aprile 1773 e ricevette poi la berretta cardinalizia il 22 aprile successivo, ottenendo il titolo cardinalizio di San Martino ai Monti dal 26 aprile di quellanno, unitamente al titolo di abate commendatario di Marsillac dal maggio successivo ed a quello di abate commendatario di San Pedro de Osma luglio 1773.

Gli venne affidata la redazione del breve Dominus ac Redemptor, che decretava la soppressione della Compagnia di Gesù nel 1773. Il testo definitivo si avvalse di uno schema preparato dal conte di Floridablanca, che era in quel tempo ambasciatore a Roma della corona spagnola ed accanito avversario dellOrdine. Largamente ricompensato da re Carlo III di Spagna per aver ridonato alla corona spagnola pieno potere sulle proprie terre senza dover sottostare allo strapotere della Compagnia di Gesù, venne nominato anche membro della commissione per lesecuzione della bolla di soppressione dellOrdine. Dopo aver rilevato il Collegio Romano dai Gesuiti, ne divenne prefetto degli studi nel novembre 1773 e prese parte poi al conclave del 1774-1775 che elesse a pontefice Pio VI.

Bibliotecario di Santa Romana Chiesa dal 15 dicembre 1779, rimase in carica sino alla sua morte divenendo anche pro-prefetto della Congregazione dei vescovi e regolari in assenza del cardinale preposto Francesco Carafa di Traetto tra il novembre 1780 e lottobre 1786. Camerlengo del Sacro Collegio dei Cardinali dal 17 febbraio 1783 sino al 25 giugno 1784, l8 settembre 1788 divenne penitenziere maggiore e rimase in tale carica sino alla morte. Prescelto per il ruolo di cardinale segretario di Stato dal 14 ottobre 1789, rimase in carica sino allagosto del 1796. In questa veste, egli firmò, in data 13 luglio 1796, un Editto da cui emerge chiaramente la linea politica allora tenuta dal papato nei confronti dei francesi allindomani dellarmistizio di Bologna 23 giugno 1796.

Dal 12 ottobre 1790 era divenuto presidente dellUniversità di Ferrara e dal 17 giugno 1793 aveva optato per il titolo cardinalizio di Santa Prassede, mantenendo in commendam il titolo di San Martino ai Monti.

Dopo la deportazione a forza del papa in Francia nel 1798 si spostò in Toscana e prese poi parte al conclave del 1799-1800 che elesse Pio VII. Nel 1800 divenne arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma e protettore della Cappella Orsini della medesima basilica.

Nel 1797 commissionò ad Angelika Kauffmann il quadro con Davide e Natan. Fu anche un grande collezionista di libri e testi antichi, oltre che di monete e medaglie e di vari oggetti artistici. Al Collegio Romano fece realizzare un osservatorio scientifico ancora oggi presente.

Morì il 19 dicembre 1801 alletà di 84 anni.

                                     

1. Genealogia episcopale

  • Papa Benedetto XIII
  • Papa Benedetto XIV
  • Cardinale Scipione Rebiba
  • Cardinale Francesco Saverio de Zelada
  • Cardinale Giulio Antonio Santori
  • Cardinale Luigi Caetani
  • Cardinale Ludovico Ludovisi
  • Arcivescovo Galeazzo Sanvitale
  • Cardinale Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  • Papa Clemente XIII
  • Cardinale Ulderico Carpegna
  • Cardinale Girolamo Bernerio, O.P.
                                     

1.1. Genealogia episcopale Successione apostolica

  • Vescovo Mattia Santoro 1775
  • Cardinale Antonio Sentmanat y Castellá 1783
  • Vescovo Giovanni Battista Brancaccio 1792
  • Vescovo Francesco Antonio Duca 1792
  • Arcivescovo Domenico Arcaroli 1776
  • Vescovo Nikolaj Ferrich 1792
  • Vescovo Gian Leonardo Maria Di Fusco, O.P. 1792
  • Vescovo Pietro Boscarini 1782
  • Vescovo Giuseppe Martini 1792
  • Arcivescovo Andrea Cardamone 1778
  • Vescovo Filippo Trenta 1785
  • Vescovo Giorgio Antonio Vareschi, O.C.D. 1773
  • Vescovo Angelo Maria Giuseppe Cesare Augusto Vassalli, O.S.B. 1792
  • Arcivescovo Giuseppe Vinci 1785
  • Cardinale Pietro Gravina 1794
  • Vescovo Salvatore Palica, O.S.B. 1792
  • Vescovo Giuseppe Corrado Panzini 1792
  • Vescovo Nicolas Notariis 1777
  • Vescovo Gennaro Giordano 1776
  • Vescovo Vincenzo Lupoli 1792
  • Vescovo Raffaele Tosti 1776
  • Cardinale Antonio Despuig y Dameto 1791
  • Papa Pio VII 1782
  • Vescovo Francesco Pio Santi 1776
  • Arcivescovo Francesco Zunica 1776
  • Vescovo Giovanni Thomas Vincenzo Tiberio dAnisi, O.A.D. 1792
  • Vescovo Marco de Leone 1773
  • Arcivescovo Giovanni Gaetano del Muscio, Sch.P. 1792
  • Vescovo Giacinto Ignazio Pellegrini, O.P. 1789
  • Vescovo Ranieri Mancini 1773
  • Vescovo Pietro Mancini 1792
  • Vescovo Lorenzo Potenza 1778
  • Vescovo Emanuele Maria Pignone del Carretto, O.E.S.A. 1792
  • Vescovo Michelangelo Calandrelli, O.E.S.A. 1792
  • Vescovo Lorenzo Maria Pietro Felice Varano, O.P. 1792
  • Arcivescovo Gaetano Paolo de Miceli, C.P.O. 1792
  • Vescovo Agostino Gregorio Golini 1792
  • Vescovo Giuseppe Coppula 1778
  • Vescovo Francesco Antonio Grillo, O.F.M. Conv. 1792
  • Vescovo Felice Paoli 1779
  • Vescovo Felice Antonio dAlessandria 1792
  • Arcivescovo Giuseppe Mormile, C.R. 1792
  • Vescovo Gennaro Fortunato 1792
  • Vescovo Vincenzo Maria Castro 1792
  • Vescovo Francesco Antonio Attaffi 1777
  • Cardinale Jean-Siffrein Maury 1792
  • Arcivescovo Giuseppe Sparano 1775
  • Vescovo Salvatore Gonnelli 1792
  • Vescovo Giuseppe Capocchiani 1774
  • Vescovo Pasquale Sansone 1792
  • Vescovo Giuseppe Maria Corte 1773
  • Vescovo Michele Continisi 1776
  • Cardinale Antonio Felice Zondadari 1785
  • Arcivescovo Angelo Franceschi 1775
  • Vescovo Alexander Maria Calefati 1781
  • Vescovo Michele de Angelis 1792
  • Vescovo Vincenzo Greco 1792
  • Vescovo Bonaventura Calcagnini 1779
  • Arcivescovo Luigi Trasmondi, O.S.B. 1792
  • Vescovo Francesco Saverio Saggese 1792
  • Arcivescovo Francesco Saverio de Vivo 1786
  • Vescovo Anselmo Maria Toppi, O.S.B. 1792
  • Vescovo Nicola Casali 1787
  • Vescovo Pasquale Martini 1792
  • Vescovo Filippo dAprile 1777
  • Vescovo Giuseppe Marra 1792
  • Vescovo Francesco Vincenzo Lajezza 1776
  • Vescovo Giuseppe Graziosi 1792
  • Vescovo Andrea de Lucia 1792
  • Vescovo Luca Nicola de Luca 1778
  • Patriarca Nicola Saverio Gamboni 1776
  • Vescovo Agostino Andriani 1792
  • Arcivescovo Giovanni Vincenzo Monforte 1786
  • Vescovo Simone de Magistris, C.O. 1792
  • Vescovo Giambenedetto Angelo Falier, O.S.B. 1792
  • Vescovo Filippo dAmbrogio 1792
  • Cardinale Luigi Ruffo Scilla 1785
  • Vescovo Giuseppe Maria Beneventi, O.F.M. Conv. 1792
  • Vescovo Francesco Vincenti 1773
  • Vescovo Aloisio Buonamici 1776
  • Arcivescovo Luigi Michele Spagnoletti, O.F.M. Obs. 1792
  • Vescovo Benedetto Cervone 1777
  • Vescovo Giuseppe Monticelli 1782
  • Vescovo Salvatore Maria Lombardi 1792
  • Vescovo Gennaro Vincenzo Tortora 1792
  • Cardinale Muzio Gallo 1785