Топ-100
Indietro

ⓘ Türk Kara Kuvvetleri. Le forze terrestri turche o esercito turco sono la componente principale e più numerosa delle forze armate turche responsabile delle opera ..




Türk Kara Kuvvetleri
                                     

ⓘ Türk Kara Kuvvetleri

Le forze terrestri turche o esercito turco sono la componente principale e più numerosa delle forze armate turche responsabile delle operazioni militari terrestri, ed è il secondo più numeroso esercito della NATO con i suoi 350.000 effettivi su cui conta, superato solamente dallesercito degli Stati Uniti.

                                     

1. Storia

Al termine del la prima guerra mondiale, lImpero Ottomano si trovò tra i paesi vinti, insieme alle Potenze centrali. In seguito allarmistizio di Mudros agli alleati fu concesso il diritto di occupare i forti sullo stretto dei Dardanelli e del Bosforo, e il diritto di occupare "in caso di evenienza" ogni territorio turco in caso di una minaccia alla sicurezza, lEsercito ottomano smobilitato e porti, ferrovie, e altri punti strategici resi disponibili per luso da parte degli Alleati. Allarmistizio seguì loccupazione di Costantinopoli e la successiva spartizione dellImpero ottomano, occupato da truppe francesi, britanniche, italiane e greche; in seguito alla collaborazione del sultano con gli occupanti, il generale Mustafa Kemal si rivoltò contro il potere imperiale, con la formazione di un secondo potere politico costituendo, il 23 aprile 1920, ad Ankara, una nuova Grande Assemblea Nazionale GNA; BMM avviando una guerra contro il governo di Mehmet VI e gli eserciti stranieri occupanti. Il sultano, sostenuto dai britannici, intuendo che la situazione gli stava per sfuggire di mano, diede incarico al suo ministro della guerra, Süleyman Sefik Pasa, di creare una forza militare destinata a combattere i nazionalisti, denominata Esercito del Califfo. La guerra civile fra lEsercito del Califfo, guidato da Süleyman Sefik Pasa, e i nazionalisti turchi, comandati dal generale Mustafa Kemal, sembrò volgere a favore dellEsercito del Califfo, ma, il 10 agosto 1920 con la firma del Trattato di Sèvres, che sanciva lo smembramento dellImpero, i soldati dellesercito del Califfo decisero di smettere di lottare causando in pratica la dissoluzione dellEsercito del Califfo.

                                     

1.1. Storia Istituzione

La moderna storia dellEsercito turco inizia l8 novembre 1920 quando il Movimento Nazionale Turco Kuva-yi Milliye che aveva costituto un governo di Salvezza Pubblica decise listituzione di un esercito permanente Düzenli Ordu avviando la guerra dindipendenza turca. Dopo la fine vittoriosa delle guerre turco-armena, franco-turca, greco-turca spesso indicate, rispettivamente, come Fronte orientale, Fronte meridionale, e Fronte occidentale della guerra dindipendenza, venne abbandonato il trattato di Sèvres e nel luglio 1923 venne firmato il trattato di Losanna che ristabiliva lunità e lindipendenza della Turchia. La fine vittoriosa della guerra dindipendenza portò allistituzione della Repubblica di Turchia, proclamata il 29 ottobre 1923 e allabolizione del sultanato. Il 3 marzo 1924 il califfato ottomano venne ufficialmente abolito e lultimo califfo esiliato.

LEsercito turco dovette affrontare, rispettivamente nel 1925, 1930 e 1937, delle rivolte curde che vennero severamente represse.

                                     

1.2. Storia Custode della costituzione

Mustafa Kemal che assunse il cognome Atatürk "Padre dei Turchi" assegnato esclusivamente a lui con apposito decreto del 1934 dal Parlamento della Repubblica. Secondo la costituzione kemalista, a difesa della laicità dello Stato contro i possibili tentativi dei movimenti islamici, venne posto lesercito stesso a custode della costituzione, autorizzato anche a colpi di stato per difendere la secolarizzazione.

Quando morì il 10 novembre 1938 e a succedergli fu il suo principale luogotenente, Ismet Inönü. Questi durante la Seconda guerra mondiale decise di mantenere una politica di stretta neutralità a meno che i suoi interessi vitali non fossero stati minacciati, così il 18 giugno 1941, quattro giorni prima dellinvasione tedesca dellUnione Sovietica, firmò un trattato di non aggressione con la Germania nazista. I successi delle forze dellAsse aumentarono la simpatia verso queste anche nei circoli ufficiali. Nonostante ciò la Turchia non permise mai a navi ed aerei di passare per il territorio o le acque del proprio stato, e la Convenzione di Montreux riguardante il passaggio per gli stretti le acque territoriali fu applicata in modo scrupoloso. La Turchia ruppe le relazioni diplomatiche con la Germania nellAgosto del 1944 e il 23 febbraio del 1945 dichiarò simbolicamente guerra a Germania e a Giappone, condizione necessaria per partecipare alla Conferenza di San Francisco dellAprile 1945, dalla quale nacque lONU e della quale la Turchia risultò così il cinquantesimo membro.

Lesercito turco prese parte con le forze delle Nazioni Unite alla Guerra di Corea con una brigata di fanteria, la Brigata turca, posta alle dipendenze dalla 25ª Divisione di fanteria americana.



                                     

1.3. Storia Nella Nato

Nel 1952 la Turchia entrò a far parte della NATO, diventando durante tutto il periodo della guerra fredda un baluardo contro lespansione sovietica nel Mediterraneo.

Durante la sua storia lEsercito Turco è intervenuto nella vita politica con tre colpi di stato per il ripristino della costituzione: nel 1960, nel 1971 e nel 1980 e con un golpe, presto fallito, nel luglio 2016.

                                     

2.1. Organizzazione Le forze operative

Le Forze Operative che dipendono dal comando delle forze terrestri Turco: Kara Kuvvetleri Komutanlığı o KKK con sede ad Ankara, comprendono la I a Armata, la II a Armata, la III a Armata e la IV a Armata, o comando dellEgeo, un corpo darmata autonomo dislocato a Cipro e il comando dellaviazione dellEsercito.

  • Reggimento del genio
  • La I a Armata, il cui quartier generale è a Istanbul è schierata nellarea di Istanbul, Izmit e Gelibolu, nella zona dello stretto dei Dardanelli. Dalla prima armata dipendono
  • 102º Reggimento artiglieria Uzunköprü
  • 2º Corpo darmata Gelibolu, Çanakkale
  • 18ª Brigata fanteria meccanizzata Çanakkale
  • 8ª Brigata fanteria meccanizzata Tekirdağ
  • 95ª Brigata corazzata Malkara
  • 4ª Brigata fanteria meccanizzata Kesan
  • 3º Corpo darmata
  • 66ª Brigata fanteria meccanizzata Istanbul
  • 52ª Divisione corazzata Hadımköy, Istanbul
  • 2ª Brigata corazzata Kartal
  • 47º Reggimento fanteria meccanizzata Metris, Istanbul
  • 6º Reggimento fanteria meccanizzata Hasdal, Istanbul
  • 23º Reggimento fanteria meccanizzata Samandıra, Istanbul
  • 23ª Divisione fanteria motorizzata Hasdal, Istanbul
  • 3ª Brigata fanteria meccanizzata Çerkezköy
  • battaglione corazzato di cavalleria Ulas
  • 5º Corpo darmata Çorlu, Tekirdağ
  • 55ª Brigata fanteria meccanizzata Süloğlu
  • Reggimento del genio Pınarhisar
  • 65ª Brigata fanteria meccanizzata Lüleburgaz
  • 1ª Brigata corazzata Babaeski
  • 15ª Divisione fanteria Köseköy, Izmit
  • 105º Reggimento artiglieria Çorlu
  • 54ª Brigata fanteria meccanizzata Edirne
  • La II a Armata, con quartier generale a Malatya, composta in prevalenza da forze leggere a rapida capacità di rischiaramento, è una vera e propria armata di fanteria di manovra, costituita da truppe da montagna, una brigata di aviotruppe e anche un intero reggimento di forze speciali, truppe dislocate su tutto il territorio nazionale. Dalla seconda armata dipendono
  • 1º Comando di Brigata Talas
  • 28ª Brigata fanteria meccanizzata Mamak
  • 2º Comando di Brigata Bolu
  • 58º Reggimento artiglieria Polatlı
  • 4º Corpo darmata Ankara
  • 106º Reggimento artiglieria Islahiye
  • 6º Corpo darmata Adana
  • 39ª Brigata fanteria meccanizzata Alessandretta
  • 5ª Brigata corazzata Gaziantep
  • 70ª Brigata fanteria meccanizzata Mardin
  • 34ª Brigata di frontiera Semdinli
  • 3ª Divisione fanteria Yüksekova
  • 2º Comando Brigata truppe di montagna Hakkâri
  • 2ª Brigata fanteria motorizzata Lice
  • 16ª Brigata meccanizzata Diyarbakır
  • 107º Reggimento artiglieria Siverek
  • 172ª Brigata corazzata Silopi
  • 2º Comando di Brigata Siirt
  • 6ª Brigata fanteria motorizzata Akçay
  • 7º Corpo darmata Diyarbakır
  • 20ª Brigata meccanizzata Sanlıurfa
  • 8º Corpo darmata Elâzığ
  • 1ª Brigata fanteria motorizzata Doğubeyazıt
  • La III a Armata, con comando a Erzincan, è composta fondamentalmente da forze di fanteria meccanizzata e da forze esploranti. Dalla terza armata dipendono
  • 10ª Brigata fanteria motorizzata Tatvan
  • 108º Reggimento artiglieria Ercis
  • 51ª Brigata fanteria motorizzata Hozat
  • 17ª Brigata fanteria motorizzata Kiğı
  • 34ª Brigata fanteria motorizzata Patnos
  • 49ª Brigata fanteria motorizzata Bingöl
  • 12ª Brigata fanteria motorizzata Ağrı
  • 4º Comando di Brigata Tunceli
  • 9ª Brigata fanteria motorizzata Sarıkamıs
  • 48ª Brigata fanteria motorizzata Trabzon
  • 9º Corpo darmata Erzurum
  • 109º Reggimento artiglieria Erzurum
  • 4ª Brigata corazzata Palandöken
  • 14ª Brigata fanteria meccanizzata Kars
  • 25ª Brigata fanteria meccanizzata Ardahan
  • 39ª Divisione fanteria - quartier generale a Camlibel presso Kyrenia
  • La IV a Armata o Comando Militare Egeo il cui quartier generale è a Smirne, è unarmata di fanteria leggera leggermente ridotta nei numeri che è dislocata nei dintorni dellarea di Smirne e su tutta la costa egea, a memoria degli eventi della Seconda Guerra Mondiale e della crisi di Cipro e proprio Cipro è dislocato un ulteriore corpo darmata: lXI° corpo darmata autonomo:" Cyprus Turkish Peace Corps”, a seguito delle vicende di Cipro nella Repubblica Turca di Cipro Nord. Dal Comando Militare Egeo dipendono
  • Unità navali
  • 14ª Brigata corazzata - quartier generale a Pasaköy) con carri armati medi M48 Patton
  • Reggimento forze speciali
  • Cyprus Turkish Peace Force
  • 28ª Divisione fanteria - quartier generale a Pasaköy a nordest di Nicosia
  • Reggimento artiglieria
  • 2º Reggimento fanteria Muğla
  • 11ª Brigata fanteria motorizzata Denizli
  • 3ª Brigata addestramento fanteria Antalya
  • 5ª Scuola comando aviazione dellesercito Muğla
  • Divisione logistica Balıkesir
  • 57ª Brigata di addestramento di artiglieria Smirne
  • 1ª Brigata addestramento fanteria Manisa
  • 19ª Brigata fanteria Edremit
  • Comando scuola addestramento comandanti Isparta
  • 5° centro comando manutenzione
  • 3º Reggimento aviazione dellEsercito Gaziemir
  • Scuola comando dellAviazione dellEsercito Güvercinlik
  • 7º Reggimento aviazione dellEsercito Diyarbakır
  • 1º Reggimento aviazione dellEsercito Güvercinlik
  • comando Unità aviazione dellesercito di Cipro del Nord Pınarbası
  • 4º Reggimento aviazione dellEsercito Samandıra
  • L aviazione dellEsercito ha il compito del supporto diretto alle forze di manovra, con i suoi elicotteri da combattimento e UAVs, dislocati in vari aeroporti turchi, il principale dei quali è Güvercinlik presso Ankara che è anche sede del Comando aviazione dellEsercito. Laviazione dellEsercito ha una distribuzione capillare, con grande peso dato al controllo del territorio e una notevole specializzazione e suddivisione dei compiti per le forze di terra turche. Dal Comando aviazione dellEsercito dipendono
  • 2º Reggimento aviazione dellEsercito Malatya Aeroporto di Erhaç