Топ-100
Indietro

ⓘ Jan Otto è stato un editore e libraio cecoslovacco nato nellallora Impero austro-ungarico. È maggiormente noto per l enciclopedia di Otto, la più grande enciclo ..




Jan Otto
                                     

ⓘ Jan Otto

Jan Otto è stato un editore e libraio cecoslovacco nato nellallora Impero austro-ungarico. È maggiormente noto per l enciclopedia di Otto, la più grande enciclopedia pubblicata in lingua ceca.

                                     

1. Biografia

Maggiore di cinque figli di un chirurgo militare, a 13 anni lascia la scuola perché i suoi genitori non possono pagargli gli studi e lui si trasferisce a Praga. Alletà di 21 anni è assunto dalla tipografia dei fratelli Grégr, dove lavora per dieci anni come contabile e spedizioniere. Anche grazie al matrimonio vantaggioso con Milada, figlia di un ricco tipografo praghese, Jaroslav Pospisil, Otto comincia a divenire indipendente. Nellaprile 1871, rileva unazienda in piazza San Venceslao, sostituendola con una casa editrice e una libreria. Nel 1883 acquisisce un proprio edificio in piazza Carlo, dove sviluppa il suo lavoro e la sua tipografia è considerata tra quelle di maggior successo nel Paese gareggia con successo editoriale contro Vilímka e Topiče. Nel 1899, Otto vende la propria società ceca di tipografia e continua solo nel lavoro editoriale. Nello stesso anno apre una filiale in via Gluckgasse 3, nel centro di Vienna, allepoca capitale dellAustria-Ungheria.

La sua opera più grande e più famosa, resta l enciclopedia di Otto, pubblicata in 27 volumi tra il 1888 e il 1908 due riedizioni sono state pubblicate nel 1909. Oltre alle versioni "grandi", sono state pubblicate anche delle piccole enciclopedie di Otto due parti, 1905-06, e unenciclopedia di Otto tascabile 1908.

Oltre al prolifico lavoro di editore, Otto ha fatto parte di diverse associazioni: Sokol, Umělecké besedy, Merkuru, První občanské záložny, Prumyslové jednoty, ha fatto parte del comitato per la costituzione del Teatro Nazionale di Praga, la compagnia di assicurazioni di Praga e la leadership della Živnostenská banka. Nel 1912 è stato nominato membro della Camera dei signori dAustria. Ha mantenuto i contatti con diverse figure di spicco del suo tempo Thomas Masaryk ed Edvard Beneš e ha ricevuto numerosi riconoscimenti: Cavaliere dellOrdine di Francesco Giuseppe I dAustria nel 1891, per la partecipazione alla Mostra del Giubileo, medaglia doro della Città di Praga 1896, Ordine della Corona ferrea III. classe premiato dal principe Nicola I del Montenegro nel 1898 e medaglia doro allEsposizione di Parigi nel 1900.