Топ-100
Indietro

ⓘ Louis Béchereau è stato un ingegnere francese, specializzato nella progettazione aeronautica. Nel corso della sua carriera progettò o collaborò alla realizzazio ..




                                     

ⓘ Louis Béchereau

Louis Béchereau è stato un ingegnere francese, specializzato nella progettazione aeronautica. Nel corso della sua carriera progettò o collaborò alla realizzazione di numerosi tipi di velivoli, tra i quali i caccia SPAD S.VII e S.XIII protagonisti della prima guerra mondiale.

                                     

1. Biografia

Nacque il 25 luglio 1880 a Plou dipartimento di Cher, e dopo aver frequentato la scuola professionale nazionale di Vierzon nel 1896, alletà di sedici anni, entrò alla Scuola delle arti e dei mestieri di Angers. Terminati gli studi nel 1901 partecipò, subito dopo essere stato arruolato nellesercito, a una competizione indetta dal giornale LAuto riguardante la realizzazione di modelli in scala di nuovi velivoli. Vinse il primo premio, e il suo modello fu prodotto in serie e commercializzato dai grandi magazzini parigini. Congedato nel 1902 andò a lavorare presso unofficina meccanica di Bezons, dove lavorò alla realizzazione di un prototipo di automobile progettato da Clément Ader, un nipote del quale, George Manthe, nel 1903 costituì a Levallois la Société de construction dappareils aériens SCAA.

Nel 1909 Armand Deperdussin, divenuto cliente della SCAA, gli affidò la progettazione di un aereo che fu successivamente esposto nelle vetrine del grande magazzino Le Bon Marché di Parigi nel corso del 1910. Deperdussin aveva infatti creato per tempo la società De Feure e Deperdussin DFD insieme con il disegnatore Georges de Feure, e da tale società nacquero due prototipi di velivoli, i Deperdussin-de Feure 1 e Deperdussin-de Feure 2, con questultimo esposto presso il grande magazzino "Le Bon Marche". Nel gennaio 1911 fu creata la SPAD Société de production des aéroplanes Deperdussin e Deperdussin gli affidò il ruolo di direttore tecnico anche se aveva lavorato con De Feure solo alla realizzazione del secondo prototipo, il monoplano Deperdussin-de Feure 2, così come attestato dal brevetto nº 413 071 depositato in data 18 maggio 1910. Nel 1911 fu affiancato come collaboratore dallolandese Frederick Koolhoven, futuro direttore della British Deperdussin e costruttore di numerosi velivoli olandesi.

Ricoprendo il ruolo di direttore tecnico si distinse subito per ladozione di fusoliere molto aerodinamiche, dette monocoques, che permettevano di ottenere prestazioni fino ad allora inedite. Anche alcuni suoi collaboratori diretti provenivano dalla Scuola delle arti e dei mestieri come Louis Janoir, capo pilota collaudatore e lingegnere André Herbemont. Le rivoluzionarie tecniche aerodinamiche adottate permisero alla Società Deperdussin di vincere numerosi premi, come la famosa Coppa Gordon Bennett nel 1912 con Jules Védrines ai comandi.

A causa dellaccusa di malversazione finanziaria rivolta a Deperdussin nellagosto 1913, e del suo successivo arresto, lindustriale Louis Blériot rilevò la società nel corso del 1914 e la rinominò Société pour laviation et ses dérivés, conservando così il medesimo acronimo SPAD.

Bleriòt lo riconfermò alla guida dellufficio tecnico e in quel periodo egli sviluppò numerosi progetti tra i quali quello dellaereo da caccia SPAD S.XIII. Durante il corso della prima guerra mondiale, allorché lasso Georges Guynemer ricevette il suo primo SPAD S.VII equipaggiato con motore Hispano-Suiza il 27 agosto 1916, il giorno successivo il pilota gli scrisse una lettera nella quale decantava le lodi del nuovo apparecchio. Questo fatto dette il via ad uno scambio epistolare tra il progettista e il pilota da caccia, il quale arrivò a definirlo "lasso dei costruttori", e fu proprio Guynemer ad appuntargli sul petto la Croce di Cavaliere della Legion donore il 12 luglio 1917. La cerimonia avvenne nella Sala Grande della società SPAD alla presenza del Ministro della guerra Paul Painlevé. Nel corso del 1917 al processo contro Deperdussin la sua testimonianza, apertamente favorevole allimputato, portò alla rottura dei rapporti con Blériot e al suo conseguente licenziamento, rimpiazzato prontamente con il ventiquattrenne Herbemont.

Nel corso del 1918 egli si trasferì alla Avions Bernard, e in quello stesso anno con Adolphe Bernard e Marc Birkigt, fondatore della Société Hispano-Suiza, diede brevemente vita alla Société et Ateliers Béchereau S.A.B., messa in liquidazione già nel 1920. Nel 1927 lindustria di Bernard assunse la denominazione di Société des Avions Bernard, ed egli ne divenne direttore tecnico nel 1928, al posto di Jean Hubert rimasto ucciso in un incidente automobilistico. Collaborò inoltre con la Société des moteurs Salmson, e nel 1931 si associò con il carrozziere Georges Kellner dando vita alla società Kellner-Béchereau. Alla vigilia della seconda guerra mondiale progettò il monoplano imbarcato da addestramento Kellner-Béchereau E-60 destinato alla Marine nationale, il cui sviluppo fu abbandonato in seguito al precipitare della situazione bellica. Limpianto industriale andò distrutto durante i bombardamenti del 1942, e la società Kellner-Béchereau venne in seguito incorporata nella Aéroplanes Morane-Saulnier. Ricoprì il ruolo di direttore fino alla data del suo pensionamento avvenuta nel 1960. Commendatore della Legion donore 1966, insignito della Médaille de lAéronautique 1950, della medaglia doro dellAéroclub de France, del Premio Arthur du Faÿ 1959 e del Premio Nessim-Habif 1966, membro onorario dellUnione sindacale delle industrie aeronautiche e membro dellAccademia delle scienze, si spense a Parigi il 18 marzo 1970, e la sua salma fu sepolta nel cimitero di Mousseaux-sur-Seine.

                                     

2. Progetti

  • SPAD S.XII
  • Salmson-Béchereau SB-7 caccia, 1925
  • SPAD A.2
  • SPAD S.XV
  • Deperdussin Monocoque
  • Salmson-Béchereau SB-2 addestratore, 1923
  • SPAD S.VII
  • SPAD A.1
  • Kellner-Béchereau 28VD corsa, 1933
  • Kellner-Béchereau 23 turismo, 1932
  • Salmson-Béchereau SB-3 corsa, 1923
  • Kellner-Béchereau E-60 addestramento, 1937
  • SPAD A.4
  • S.R.A.P. T.7 trasporto, 1927
  • SPAD S.XVII
  • Kellner-Béchereau E-1 sperimentale, 1936
  • Salmson-Béchereau SB-4 turismo, 1923
  • SPAD A.5
  • SPAD S.XIII
  • SPAD S.XIV
  • S.R.A.P. C.2 caccia, 1926
  • Kellner-Béchereau ED-5 sperimentale, 1937
  • SPAD S.XVI
  • Buscaylet-Béchereau C.1 caccia, 1924
  • Salmson-Béchereau SB-5 caccia, 1925
  • SPAD A.3
  • SPAD S.XI
  • Salmson-Béchereau SB-6 caccia, 1925
  • Kellner-Béchereau E-4 turismo, 1937
  • Kellner-Béchereau E-5 turismo, 1937