Топ-100
Indietro

ⓘ Edictum de Beneficiis. Risale al 1037 ed è stato emanato sotto forma di costituzione imperiale da Corrado II il Salico. Viene promulgato a favore dei feudatari ..




                                     

ⓘ Edictum de Beneficiis

Risale al 1037 ed è stato emanato sotto forma di costituzione imperiale da Corrado II il Salico. Viene promulgato a favore dei feudatari minori, a favore dei Valvassori. In questo editto sono infatti contenute due disposizioni fondamentali: la prima stabilisce che il feudo concesso non è revocabile se non per giusta causa ; la seconda sancisce daltra parte lereditarietà dei feudi minori a favore dei figli, o, in assenza di questi, a favore di nipoti. Questo intervento legislativo è il più rilevante in materia feudale assieme al Capitolare di Quierzy dell877 emanato da Carlo il Calvo. Per il resto il diritto feudale resta un diritto essenzialmente consuetudinario.

                                     
  • La Constitutio de feudis o Edictum de beneficiis regni Italici è un documento emanato dall imperatore del Sacro Romano Impero, Corrado II il Salico, il
  • Libri Feudorum ad alcune costituzioni imperiali, in particolare all Edictum de Beneficiis ricchi di regole nate nella prassi. Siamo al culmine del dualismo
  • prerogativa attraverso un editto noto come l Edictum de beneficiis in età moderna battezzato come Constitutio de feudis che decretava l ereditarietà dei
  • Fu solo nel 1037 che Corrado il Salico, con l Edictum de Beneficiis comunemente noto come Constitutio de Feudis stabilirà l ereditarietà dei feudi di