Топ-100
Indietro

ⓘ Jean Boudet. Il generale Boudet venne accolto a Parigi come un eroe e venne creato subito comandante della 1ª divisione di fanteria del corpo darmata al comando ..




Jean Boudet
                                     

ⓘ Jean Boudet

Il generale Boudet venne accolto a Parigi come un eroe e venne creato subito comandante della 1ª divisione di fanteria del corpo darmata al comando del generale Claude-Victor Perrin 26 ottobre 1803 nei Paesi Bassi del nord. Egli si spostò dunque sotto il comando del generale Auguste Frédéric Louis Viesse de Marmont, e passò al campo di Utrecht il 5 febbraio 1804. Prese parte alla campagna del 1805 sotto il comando del generale Marmont prima di essere inviato allArmata dItalia nel 1806. Nel 1807 venne trasferito in Germania dove prese parte allassedio di Colbert sotto il comando di Gioacchino Murat e, dopo il Trattato di Tilsit, alla presa di Stralsund. Al suo ritorno in servizio attivo, Napoleone lo nominò conte dellImpero nel 1808 e gli concesse terre e rendite per 30.000 franchi nella Pomerania svedese. Partecipò alla campagna contro gli austriaci del 1809 a capo della 4ª divisione del IV corpo darmata al comando del maresciallo Masséna. Il generale Boudet assistette alla cattura di Vienna dove ebbe modo di distinguersi nella fiera difesa del villaggio di Essling 21–22 maggio 1809, trasformando un semplice granaio in un bunker inespugnabile. Come ammise lo stesso Napoleone, fu grazie alla mirabile condotta del generale Boudet che i francesi riuscirono a vincere ad Aspern. Perse la sua artiglieria nella Battaglia di Wagram il 6 luglio. Morì il 14 settembre, poco dopo unumiliante punto della situazione con Napoleone, probabilmente suicidatosi per il disonore o morto di crepacuore.