Топ-100
Indietro

ⓘ Fuori campo, cinema. Nel cinema si intende per fuori campo tutto ciò che accade fuori del campo visivo del quadro ma è presente nellimmaginario spazio adiacente ..




Fuori campo (cinema)
                                     

ⓘ Fuori campo (cinema)

Nel cinema si intende per fuori campo tutto ciò che accade fuori del campo visivo del quadro ma è presente nellimmaginario spazio adiacente. Il fuori campo viene spesso descritto, tramite le tecniche cinematografiche, in maniera che possa essere immaginato e ricreato dalla fantasia dello spettatore.

Per ciò che riguarda il sonoro, il fuoricampo riguarda quei suoni acusmatici di cui non si individua visivamente la fonte che vengono originati nel "piano di realtà" della narrazione, ovvero quei suoni che sono udibili anche dai personaggi. Il sonoro udibile dai personaggi, che siano voci, rumori o musica, si dice diegetico.

La musica "extra-scenica" che si sovrappone talvolta alle immagini, quando non ne viene visualizzata la fonte e non viene avvertita dai personaggi, non riguarda il fuori campo bensì una zona ancora più esterna. Tale sonoro può definirsi acusmatico ma non diegetico.

Vi è un equivoco nella traduzione con i termini tecnici inglesi, infatti il codice anglosassone prevede:

Il codice di uso comune in Italia, mescolando maldestramente italiano e inglese, prevede:

  • la denominazione "off-screen" o "extra-diegetico" per il sonoro acusmatico e non diegetico.
  • la denominazione fuori campo per il sonoro acusmatico e diegetico;

Il fuori campo viene abbreviato in f.c., loff-screen in "off", e per definire particolari interni al quadro si utilizza "in".

Unanalisi dettagliata delluso espressivo del fuori campo, dedicata allinizio del film di Fritz Lang, M - Il mostro di Düsseldorf, si trova nel libro di Gianni Rondolino e Dario Tomasi, Manuale del film.

                                     
  • o Fuori campo può riferirsi a: Fuori campo concetto spaziale cinematografico Fuori campo film del 1970 diretto da Peter Del Monte Fuori campo album
  • Con i termini cinema sperimentale o film sperimentale in inglese experimental cinema ci si riferisce a una particolare tipologia di cinema la cui pratica
  • Il cinema narrativo classico o età d oro di Hollywood è un periodo della storia del cinema soprattutto americano, databile tra il 1917 e il 1963 circa
  • grafica computerizzata. La storia del cinema è costellata di piccole e grandi invenzioni tecniche. Anche in questo campo il progresso di fatto non si è mai
  • una notevole contaminazione di generi, in particolare con il cinema del terrore. Il cinema fantascientifico è stato fin dai suoi inizi fortemente influenzato
  • Con cinema digitale, o D - Cinema contrazione di Digital Cinema ci si riferisce all uso nel cinema della tecnologia elettronica digitale per la distribuzione
  • cosiddetto cinema delle attrazioni è la prima fase della storia del cinema che va grossomodo dal 1895 al 1915. In questo periodo il cinema era un fenomeno
  • dell azione. Un esempio tipico è quello della profondità di campo sconsigliata nel cinema narrativo perché riempie l inquadratura di troppi dettagli che
  • come Campo lunghissimo Campo lungo Campo medio e Campo totale Tutto ciò che è all esterno dell inquadratura è considerato come fuori campo Nel
  • serie di foto che ritraggono ciascun ragazzo, con il rispettivo commento fuori campo dal quale emerge un quadro non ottimistico, tranne forse qualche rassegnata
  • Indigenous Cinema inaugurata nel 2013, la sezione affronta temi e storie delle popolazioni indigene di tutto il mondo raccontate attraverso il cinema Ogni