Топ-100
Indietro

ⓘ Alexander Pavlovič Kutepov. Dopo la sconfitta definitiva dellEsercito Bianco nella penisola di Crimea, Kutepov e i resti dei suoi corpi furono evacuati a Gallip ..




Alexander Pavlovič Kutepov
                                     

ⓘ Alexander Pavlovič Kutepov

Dopo la sconfitta definitiva dellEsercito Bianco nella penisola di Crimea, Kutepov e i resti dei suoi corpi furono evacuati a Gallipoli nel novembre del 1920. Malgrado le circostanze molto sfavorevoli e demoralizzanti, le truppe ritrovarono il loro morale e mantennero la loro coerenza militare grazie alla leadership di Kutepov. Durante lesilio a Gallipoli creò l"Organizzazione Kutepov", una organizzazione segreta per le attività di ricognizione e di sabotaggio nel territorio dellUnione Sovietica. Allinizio del periodo di Gallipoli, Kutepov è stato disapprovato da molte delle sue truppe a causa delle misure disciplinari imposte, ma alla fine è stato considerato calorosamente da molti di loro. Durante tutta la sua carriera, Kutepov ha avuto la reputazione di essere un leader militare deciso, diretto e senza scrupoli. Durante i tempi caotici della guerra civile russa, lordine era di solito ripristinato rapidamente dopo larrivo di Kutepov. Ciò avveniva, però, con la rapida e spietata applicazione della pena di morte per sospetti detenuti e perpetratori di pogrom. Quando il campo di Gallipoli fu sciolto, Kutepov si trasferì in Bulgaria alla fine del 1921. Due anni dopo fu espulso dal paese durante gli sconvolgimenti dellepoca di Aleksandar Stamboliyski. Kutepov e sua moglie si stabilirono a Parigi. Dopo la morte del generale Pyotr Nikolayevich Wrangel nel 1928, divenne il capo dellUnione militare russa e continuò le sue attività antisovietiche.

Il 26 gennaio 1930, Kutepov è stato rapito a Parigi da agenti della GPU. Secondo Pavel Sudoplatov, "questo compito è stato eseguito nel 1930 da Yakov Serebryansky, assistito da sua moglie e da un agente presso la polizia francese, vestiti con uniformi della polizia francese, hanno fermato Kutepov per la strada con il pretesto di interrogarlo e metterlo in unauto. Durante la lotta, ha avuto un attacco di cuore ed è morto, mi ha detto Serebryansky. Ha seppellito Kutepov vicino a casa di uno dei nostri agenti nei pressi di Parigi".

Kutepov è stato creduto dalla polizia francese di essere stato contrabbandato in Unione Sovietica. Lex generale dellesercito bianco Nikolai Skoblin, un membro della linea interna, è stato sospettato di essere complice nel suo sequestro. Ma Walter Laqueur afferma: "Skoblin non aveva niente a che fare con questa relazione, perché era stato reclutato solo dopo la scomparsa di Kutyopov". Il generale del KGB Sudoplatov conferma questa affermazione nelle sue memorie.