Топ-100
Indietro

ⓘ Sinfonia n. 1, Nielsen. La prima esecuzione avvenne a Copenaghen il 14 marzo 1894 con lOrchestra Reale Danese diretta da Johan Svendsen. ..




Sinfonia n. 1 (Nielsen)
                                     

ⓘ Sinfonia n. 1 (Nielsen)

La prima esecuzione avvenne a Copenaghen il 14 marzo 1894 con lOrchestra Reale Danese diretta da Johan Svendsen.

                                     

1. Organico

  • timpani
  • 2 oboi
  • archi
  • 2 fagotti
  • 2 clarinetti in si bemolle
  • 3 tromboni 2 tenori e 1 basso
  • 3 flauti il primo funge da ottavino nel quarto movimento
  • 4 corni
  • 2 trombe in mi bemolle e do
                                     

2. Struttura

  • I. Allegro orgoglioso

Già all’inizio del primo movimento, l’originalità dello stile di Nielsen si manifesta nell’urto della tonalità in sol minore del tema sull’accordo solitario dell’orchestra esposto all’inizio di do maggiore, che può aver turbato il pubblico dell’epoca e che probabilmente può aver destato qualche perplessità allo stesso Brahms, al quale Nielsen aveva mostrato l’opera in occasione di una visita a Vienna nel 1893. L’intero movimento è basato sull’elaborazione del contrasto armonico tra i due tipi di tono, compresi i passaggi in cui all’orchestra è richiesta un’esecuzione artistica molto energica e sonora.

  • II. Andante

Il secondo movimento è contrassegnato da un’ampia melodia che si distende semplice e piana, espressione di un linguaggio musicale nazionale" nordico”, benché Nielsen non si riveli specie nell’età matura un compositore sensibile alle seduzioni del" colore locale”; se la sua musica può richiamare l’impressione del paesaggio nordico, esso non è più al contrario dell’opera di Sibelius essenzialmente "brumoso e crepuscolare e leggendario, bensì lucido, quasi tragicamente sereno e tutto moderno". La musica desta all’ascolto una sensazione di serena bellezza, senza lasciare alcuno spazio a coloriture sentimentali.

  • III. Allegro comodo

Nel terzo movimento, l’estrosità dell’armonia e la raffinatezza ritmica sottolineano la volontà stilistica indipendente di Nielsen, la sua disponibilità verso il futuro o, quanto meno, la sua presa di coscienza sul presente musicale in Europa che lo condurrà all’impiego nelle opere della maturità di stilemi dissonanti e di procedimenti politonali che sono il risultato di una ricerca solitaria e consapevole, senza motivazioni di necessità o di costume. La libertà dal vincolo delle forme tradizionali si manifesta qui in Nielsen mediante la rottura con le convenzioni: nel movimento viene accennato un trio che poi in effetti non segue.

  • IV. Allegro con fuoco

Il movimento finale ha un carattere marziale; in esso si colgono i tratti precipui del sinfonismo di Nielsen, proteso alla ricerca di un linguaggio assolutamente personale, che con il tempo condurrà il compositore danese verso una radicale" disintegrazione tonale” in luogo della" germinazione tematica” di Sibelius; ogni spinta inventiva del sinfonismo di Nielsen non scaturisce dalla melodia, bensì dal peso armonico e dalla varietà ritmica. In conclusione, può osservarsi come l’importanza storica della Prima Sinfonia stia nel fatto che essa segna la comparsa sul palcoscenico internazionale di un giovane, promettente compositore, all’apparenza forse un po’ impetuoso ma indubbiamente originale.

                                     

3. Registrazioni

Discografia selettiva

  • Danish Radio Symphony Orchestra, Thomas Jensen Decca
  • San Francisco Symphony Orchestra, Herbert Blomstedt Decca
  • Orchestra Reale Danese, Paavo Berglund RCA BMG
  • Orchestra Sinfonica di Göteborg, Neeme Järvi Deutsche Grammophon
  • Janáček Philharmonic Orchestra, Theodore Kuchar Brilliant Classics
  • Swedish Radio Symphony Orchestra, Esa-Pekka Salonen Sony BMG
  • National Symphony Orchestra of Ireland, Adrian Leaper Naxos
  • Danish Radio Symphony Orchestra, Erik Tuxen Danacord
  • Hr-Sinfonieorchester, Paavo Järvi RCA BMG
  • Royal Scottish Orchestra, Bryden Thomson Chandos
  • BBC Philharmonic Orchestra, John Storgårds Chandos
  • Orchestra di Filadelfia, Eugene Ormandy Sony BMG
  • Danish Radio Symphony Orchestra, Michael Schonwandt Alliance
  • London Symphony Orchestra, Ole Schmidt Musical Concepts