Топ-100
Indietro

ⓘ Regione Tre Valli. La Regione Tre Valli indica una regione geografica della parte centro-settentrionale del Canton Ticino, in Svizzera. È definita a livello sta ..




Regione Tre Valli
                                     

ⓘ Regione Tre Valli

La Regione Tre Valli indica una regione geografica della parte centro-settentrionale del Canton Ticino, in Svizzera. È definita a livello statistico dai tre distretti di Blenio, Leventina, Riviera, con la denominazione Tre Valli Ambrosiane si includono inoltre alcune località di quello di Bellinzona.

Confina con il Distretto di Bellinzona a sud, con il Distretto di Locarno e il Distretto di Vallemaggia a sud-ovest, con l’Italia Provincia del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte e il Canton Vallese Distretto di Goms a ovest, con il Canton Uri a nord e con il Canton Grigioni la Regione Surselva a nord e la Regione Moesa a est. Non ha un capoluogo definito ma un comune polo in Biasca.

                                     

1. Geografia fisica

La Regione Tre Valli con circa 962.3 Km2 e circa 25320 abitanti è la prima per superficie ma anche la meno popolata del Canton Ticino.

La massima elevazione della regione, nonché del Canton Ticino, è l’Adula 3402 m s.l.m. Altre cime importanti sono il Grauhorn 3260 m s.l.m. e il Vogelberg 3218 m s.l.m. Tutte e tre nel Distretto di Blenio. Di grande valore nazionale e internazionale il Massiccio del San Gottardo.

Il fiume principale è il Ticino che percorre il Distretto di Leventina e il Distretto di Riviera. Tra i suoi vari affluenti, degno di nota è il Brenno, proveniente dalla valle di Blenio, che si getta nel Ticino in territorio di Biasca.

                                     

2.1. Storia Tre Valli ambrosiane

La denominazione Tre Valli ambrosiane indica larea geografica che occupano i distretti ticinesi di Blenio, Leventina e Riviera con laggiunta di quattro altre località: Claro, Moleno, Preonzo e Gnosca. Queste essendo quartieri di Bellinzona ed ex-comuni autonomi sono sotto la giurisdizione del distretto di Bellinzona.

Il territorio è unenclave di rito ambrosiano assieme a Tesserete e Brissago nella diocesi ticinese che, nel resto del Ticino, è di rito romano.

Queste valli appartenevano in epoca longobarda al contado di Stazzona. Attorno al 948 il vescovo Attone da Vercelli cedette le valli ai Canonici ordinari di SantAmbrogio di Milano. Anche se politicamente, in parte allinizio del XV e definitivamente nel 1478, con la battaglia dei Sassi Grossi a Giornico, passò sotto controllo dei Confederati, ecclesiasticamente rimase sempre legata alla diocesi di Milano. Ancora oggi, in queste regioni, i cattolici celebrano la messa con il rito ambrosiano, pur non appartenendo più alla diocesi di Milano, ma a quella di Lugano.

In ogni caso le ragioni dellesistenza di queste enclavi della diocesi di Milano nellallora territorio della diocesi di Como sono ancora controverse, molti studiosi contestano infatti il ruolo avuto nel disegnare i confini diocesani dalla donazione di Attone, se non addirittura sostengono la falsità di tale atto.

                                     

3. Amministrazione

Servizi regionali

Trattandosi di una entità sovradistrettuale, non si avvale di unamministrazione unica per la regione. Molti servizi infatti sono divisi per distretti come accade nel resto del Canton Ticino, ad esempio la Pretura.

Tra i servizi di ampiezza regionale troviamo la Polizia Tre Valli Biasca, il servizio di ambulanza Tre Valli Soccorso, l’Autorità Regionale di Protezione ARP, la Protezione Civile Tre Valli, l’Ufficio Tassazione Biasca, l’Ufficio Regionale di Collocamento URC Biasca, il servizio di assistenza e cura a domicilio SPITEX Tre Valli e la Commissione Regionale dei Trasporti, con il relativo piano trasporti PTRTV.

Lista dei comuni

Nella tabella successiva, l’elenco dei comuni appartenenti alla Regione Tre Valli secondo una classificazione per numero di abitanti.