Топ-100
Indietro

ⓘ Jozef Jankovič è stato uno scultore e pittore slovacco. Studiò allAlta scuola di arti figurative di Bratislava dal 1956 al 1962, nellatelier del fondatore della ..




Jozef Jankovič
                                     

ⓘ Jozef Jankovič

Jozef Jankovič è stato uno scultore e pittore slovacco.

Studiò allAlta scuola di arti figurative di Bratislava dal 1956 al 1962, nellatelier del fondatore della scultura slovacca moderna, il professor Jozef Kostka. Fu autore di molti rilievi e statue soprattutto di carattere monumentale, collocate su suolo pubblico. Le sue sculture, oltre che in patria, si trovano anche in Croazia, in Slovenia, in Germania, in Francia e in Corea del Sud. Fu pioniere dellarte informale, della Nieuwe figuratie e della pop art e secondo alcuni critici può anche essere annoverato tra gli autori postmoderni.

Il suo monumento Obete varujú, che realizzò per Banská Bystrica, ha avuto un destino complicato. Durante la normalizzazione, fu trasportato nel villaggio di Kalište, ove rimase fino al 2004, quando, dopo molti problemi ideologici, economici e di potere, fu ricollocato nella sua posizione originale. Il monumento è diventato così un simbolo dellallineamento della società slovacca con il proprio passato. Nel 1968 Jankovič vinse limportante esposizione internazionale di arte contemporanea Danuvius a Bratislava. Nel 1983 è stato insignito del Premio Herder a Vienna. Quando non poté realizzare sculture monumentali, si dedicò alla gioielleria e al ciclo grafico. Jozef Jankovič fu anche fra i fondatori della computer grafica in Slovacchia. È lunico scultore slovacco rappresentato nella collezione di arte contemporanea allaria aperta nel quartiere de La Défense a Parigi. La statua V šlapajach otcov "Sulle orme dei padri", che qui è collocata, riassume in modo critico lindole polemica degli slovacchi.

                                     

1. Riconoscimenti

  • 2012 - Krištálové krídlo "Coppa di cristallo" nella categoria arti figurative
  • Premio Herder 1983
  • Premio alla Biennale dei giovani di Parigi 1969
  • Grand Prix alla biennale Danuvius di Bratislava 1968