Топ-100
Indietro

ⓘ Pirobazìa. Indica latto di attraversare un letto di braci ancora ardenti, o più raramente un percorso di fiamme, a piedi nudi senza riportare danni o scottature ..




Pirobazìa
                                     

ⓘ Pirobazìa

Indica latto di attraversare un letto di braci ancora ardenti, o più raramente un percorso di fiamme, a piedi nudi senza riportare danni o scottature.

Alla parola Pirobazìa, unione dei termini piro- che deriva dal greco pŷr pyrós e significa fuoco e -bazia per indicare acrobazia viene spesso preferita la versione anglofona firewalking

La pratica della pirobazìa è normalmente associata a differenti ambiti quali la crescita personale, il fachirismo ed alcuni riti di iniziazione o religiosi come quello praticato dai Nestinari in Bulgaria e riconosciuto dalla UNESCO patrimonio immateriale dellumanità. Leffetto spettacolare e leccezionalità del gesto, in apparente contrasto con i principi della fisica e della salvaguardia della persona, sono un elemento di forte attrattività ed interesse generale.

                                     

1. Storia

Nonostante le molteplici affermazioni secondo le quali la camminata sui carboni ardenti abbia origini millenarie, sembrano al momento mancare elementi documentali a supporto. Risultano invece disponibili documenti su questa pratica che rendono plausibile ipotizzare unorigine comunque antica, legata a rituali tribali.

                                     

2. La pratica

Per effettuare la camminata sui carboni ardenti è richiesta la preparazione di un letto di braci che raggiunge temperature intorno agli 800° le cui dimensioni sono di circa un metro di larghezza per circa tre o quattro di lunghezza. Le braci vengono solitamente prodotte dalla combustione di una pira preparata per consentire che lesperienza possa aver luogo allimbrunire, cosa che ne valorizza leffetto scenico grazie al contrasto tra il bagliore delle braci e loscurità dellambiente circostante. Larea destinata ad accogliere la pira e successivamente utilizzata per costruire il tappeto di braci risulta solitamente essere un prato o manto erboso. Non ci sono effettivi elementi a supporto che questo possa incidere favorevolmente a preparare i piedi del soggetto o a ridurne gli effetti al termine dellesperienza.

                                     

3. Le basi teoriche

Esistono diverse e differenti teorie volte a spiegare la pratica della pirobazìa, alcune delle quali richiamano determinati aspetti della fisiologia umana, altre laccesso a particolari stati di coscienza alterati o focus interiore, ed alcune alluso di capacità paranormali. Nessuna di queste trova al momento riscontro in verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico. Risultano invece esserci sperimentazioni che hanno screditato alcune di queste tesi come nellesperimento condotto del professore inglese Richard Wiseman.

In Italia la pirobazìa è stata oggetto di studio da parte di alcuni membri del CICAP. In particolare Stefano Bagnasco evidenzia come sia nota la possibilità di camminare per alcuni passi su braci senza la presenza di fiamme e con temperature intorno agli 800 °C rimanendo illesi, seppure sia difficile spiegare esattamente il fenomeno per alcuni aspetti pratici, quali la creazione di un modello matematico, in ragione delle molteplici variabili, o di unanalisi empirica vista la numerica di esperimenti che andrebbero condotti.



                                     

4. Rischi

Il rischio di ustione nella pratica della pirobazìa è elevato ed impossibile da scongiurare. Ladozione di alcuni accorgimenti, come evitare percorsi eccessivamente lunghi, evitare di correre o saltare sulle braci, sembrano risultare funzionali a ridurne la probabilità pur non potendola escludere.