Топ-100
Indietro

ⓘ Beppe Fenoglio. Nellinverno tra il 1959 e il 1960, in seguito a un esame medico, gli venne accertata uninfezione alle vie aeree, con complicazioni dovute alla f ..




Beppe Fenoglio
                                     

ⓘ Beppe Fenoglio

Nellinverno tra il 1959 e il 1960, in seguito a un esame medico, gli venne accertata uninfezione alle vie aeree, con complicazioni dovute alla forma di asma bronchiale che lo affliggeva ormai da anni che era degenerata in pleurite, a causa delleccessivo vizio del fumo, poi un problema alle coronarie.

Nel 1962, mentre si trovava in Versilia per ritirare il premio "Alpi Apuane" conferitogli per il racconto Ma il mio amore è Paco, venne colpito da un attacco di emottisi. Rientrato precipitosamente a Bra, a una visita medica gli venne diagnosticata una forma di tubercolosi con complicazioni respiratorie.

Si trasferì per un breve periodo settembre e ottobre a Bossolasco, a 757 metri daltitudine, dove trascorse il tempo leggendo, scrivendo e ricevendo la visita degli amici. Ma presto per un aggravamento della malattia fu ricoverato in ospedale, prima a Bra e poi, in novembre, alle Molinette di Torino, e gli venne diagnosticato un cancro ai bronchi. Ogni cura risultò inutile: in pochi mesi lo scrittore peggiorò irreversibilmente. Ormai senza speranza, Fenoglio rifiutò di effettuare la radioterapia al cobalto e visse la malattia con grande forza danimo. Durante gli ultimi giorni fu costretto a comunicare con un foglietto poiché venne tracheotomizzato a causa dei problemi respiratori.

La morte lo colse, dopo due giorni di coma, la notte del 18 febbraio 1963, a neppure 41 anni li avrebbe compiuti due settimane dopo; venne sepolto nel cimitero di Alba con rito civile, "senza fiori, soste né discorsi" come chiese lui in un biglietto al fratello, con poche parole dette sulla tomba dal sacerdote don Natale Bussi, amico ed ex professore di liceo. Il suo romanzo più noto, Il partigiano Johnny, rimasto incompiuto, fu pubblicato postumo nel 1968, vincendo il Premio Città di Prato.

Nel 2001 è stato istituito a Mango il percorso letterario intitolato "Il paese del partigiano Johnny". Altri itinerari fenogliani sono stati istituiti, in seguito, a Murazzano e a San Benedetto Belbo, dove sono ambientati alcuni dei racconti di Langa più intensi e significativi. Il 10 marzo 2005, allUniversità di Torino, allo scrittore è stata conferita la "Laurea ad honorem" in Lettere alla memoria, alla presenza della moglie Luciana e della figlia Margherita, segno della fortuna in gran parte postuma della sua opera letteraria.

                                     

1. Opere

  • I ventitre giorni della città di Alba, collana I gettoni n.11, Einaudi, Torino 1952.
  • Un giorno di fuoco, Milano, Garzanti, 1963.
  • Primavera di bellezza, Milano, Garzanti, 1959.
  • La malora, Torino, Einaudi, 1954.