Топ-100
Indietro

ⓘ Ioana Radu, pseudonimo di Eugenia Braia, coniugata Rădescu, è stata una cantante rumena di musica folcloristica e romanze. Era la sorella della cantante Mia Bra ..




                                     

ⓘ Ioana Radu

Ioana Radu, pseudonimo di Eugenia Braia, coniugata Rădescu, è stata una cantante rumena di musica folcloristica e romanze. Era la sorella della cantante Mia Braia e la seconda donna motociclista in Romania.

                                     

1. Biografia

Ioana Radu, dal vero nome Eugenia Jana Braia, nacque a Bucarest per caso, la madre era venuta per qualche giorno. Passò la sua infanzia a Craiova, nel quartiere dei lăutari musicisti e dei birjari cocchieri, Sineasca, dove si era stabilita la famiglia dellartista, padre militare e madre sarta. Dalla band della trattoria "La ieftenirea traiului” del padre, Constantin Braia, raccolse e imparò le prime canzoni popolari e romanze – Ion al lui Țache, Gheorghe al lui Gâgă, Limbă.

Studiò al liceo "Elena Cuza" di Craiova, dove linsegnante di musica, Elena Simionescu, coltivò il suo amore per la canzone allegra e soprattutto per le romanze. Dopo un viaggio a Calafat e Corabia, nel 1936, a causa della cattiva situazione finanziaria, lasciò suo marito - il compositore e insegnante di musica Romeo Rădescu - stabilendosi a Bucarest.

                                     

1.1. Biografia Debutto

Nel gennaio 1936 arrivò a Bucarest. Qui, con laiuto del cantante Petre Alexandru il marito della sorella Mia Braia, si iscrisse ad un concorso di musica popolare organizzato dalla Società rumena per la radiodiffusione, che durò tre mesi e dove si erano iscritti 800 candidati, presentando le canzoni "În pădure la Stroești” e "Dorule și-o boală grea”. Furono ammesse solo lei, Eugenia Braia e Eugenia Nedelea che prenderà il nome darte Rodica Bujor. La giuria presieduta de Theodor Rogalski, era composta dal soprano Valentina Crețoiu, il tenore Aurel Alexandrescu entrambi primi solisti dellOpera, Alfred Pagoni, Grigoraș Dinicu, il compositore Alfred Alessandrescu e Ion Filionescu il pianista di George Enescu.

Cantò per la prima volta alla radio il 30 aprile 1939, con il nome di Jana Radu, insieme a Petre Alexandru e Mia Braia. Era un programma di musica leggera, interpretò "Pădure și iar pădure”, "De cine dorul se leagă” e "Dorule” accompagnata dallensemble Serenade diretto da Sandu Marian. Il vero debutto radiofonico, con lo pseudonimo Iona Radu scelto per lei da Ion Filionescu, ebbe luogo il 29 ottobre 1939, durante il quale presentò una serie di melodie popolari con laccompagnamento dellorchestra Vasile Julea.

                                     

1.2. Biografia Carriera artistica

Dopo il successo alla Radio, arriva a Ploiești dove per sei mesi canta al ristorante "Azuga" accompagnato dallorchestra dei fratelli Melak Lugoj. Tre volte alla settimana tornava a Bucarest per sostenere i suoi micro-recital alla Radio.

Dopo la conclusione del contratto con Azuga, si stabilì definitivamente nella capitale, portando la musica popolare nei famosi ristoranti e giardini estivi dellepoca, accompagnata dai gruppi strumentali Vasile Julea, Dumitru Spirescu-Oltenita con il quale era nel frattempo sposata, Nicusor Predescu, Victor Predescu, Nicu Stănescu, ecc. Allo stesso tempo seguì i consigli ricevuti da Gaby Michailescu limpresario degli artisti Maria Tănase e Petre Ștefănescu-Goangă, dedicandosi allinterpretazione della romanza rumena.

Dopo la guerra continuò la sua attività concertistica presso la Radio Diffusione rumena, il Teatro di rivista Constantin Tănase dove cantava Maria Tănase, il Circo di Stato e insieme allOrchestra di musica tradizionale Barbu Lăutaru di Bucarest. Nel 1947 si esibì con Maria Tănase, Rodica Bujor, Ion Luican, Petre Gusti e Nicu Stoenescu nelle celebrazioni per i 40 anni di carriera del compositore Grigoras Dinicu allAteneo rumeno, avendo come accompagnamento lorchestra "Barbu Lăutaru" diretta da Victor Predescu. Partecipò a diverse edizioni del Festival nazionale di romanze Crizantema de Aur a Târgoviste e fece parte della giuria del Festival "Maria Tanase" di Craiova fin dalla prima edizione 1969.

Nel film O zi în București 1987, regia e sceneggiatura di Ion Popescu-Gopo cantò le canzoni Aș vrea iar anii tinereții di Henry Mălineanu e Harry Negrin e În chioșc fanfara cânta di Florentin Delmar, Aurel Giroveanu e Aurel Felea. Il film vide anche la partecipazione di Gică Petrescu, Anda Călugareanu, Angela Similea.

Nello stesso anno 1987 Pompiliu Galemeanu realizzò un film sulla vita dellartista, Omagiu romanței - Ioana Radu.



                                     

1.3. Biografia Lincidente stradale

In un tournée nel 1961, sulla strada Orșova-Caransebeș, lautobus che trasportava gli artisti venne coinvolto in un incidente stradale, e Ioana Radu rimase gravemente ferita alle gambe con gravi conseguenze per tutta la vita.

A causa della grande richiesta di partecipazione, il ritiro dalla vita musicale fu organizzato negli stadi di Timișoara, Arad e Cluj-Napoca nel 1967.

                                     

1.4. Biografia Spettacolo anniversario

L8 febbraio 1987, presso la Sala della radio si svolse lo spettacolo anniversario Omagiu romanței in occasione del 70 ° anniversario della vita dellartist e tra gli ospiti che salirono sul palco cerano Cleopatra Melidoneanu, Elvira Cârje, Dorin Teodorescu, Petre Gusti, Alla Baianova, Nicolae Nițescu, Angela Similea, Corina Chiriac, Marius Țeicu, Ștefania Rareș, Daniela Condurache e altri.

Morì il 19 settembre 1990, in una terribile solitudine. È sepolta nel cimitero Bellu di Bucarest.

                                     

2. Riconoscimenti

  • Titolo Artista del popolo 1964. Con decreto n. 3 del 13 gennaio 1964 del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Rumena, solista lirico Ioana Radu è stato insignito del titolo di Artista popolare della Repubblica popolare rumena "per meriti speciali nellattività svolta nel campo del teatro, della musica e delle arti plastiche"
  • Nel 1968, è stata insignita dellOrdine di merito culturale, Classe II, "per la sua ricca attività di solista di musica tradizionale e romanze"
  • Titolo Artista Emerito 1957
                                     

3. Eredità

Tra il 7 e il 9 ottobre 1998, si svolse a Craiova la prima edizione del Festival di romanze "Ioana Radu". Il festival, organizato dallamica di una vita, lautrice tv Florentina Satmari, venne organizzato ogni due anni.

                                     

4. Discografia album

  • Volumul 4 2006, CD
  • Leliță Ioană 1974, LP
  • În micul orășel. Romanțe 1974, LP
  • Anicuța neichii dragă 1987, LP
  • De la moară pân la gară. Comori ale muzicii românești 2011, CD
  • Romanțe 1971, LP
  • La umbra nucului bătrân 1987, LP
  • Volumul 3 2006, CD
  • Volumul 1 1994, CD
  • Volumul 2 1994, CD
                                     

5. Discografia singoli

  • Pădure și iar pădure 1940, Odeon
  • Dorul nostru a fost dor mare folclor nou 1949, Electrecord
  • Piatră, piatră. Dă Doamne și omului 1941, Electrecord
  • Foae verde micșunea Dorule și-o boală grea 1940, Odeon, orchestra Vasile Julea
  • Piatră, piatră 1940, Odeon
  • Foaie verde măr domnesc 1940, Odeon
  • Inimă cu venin mult cântec 1940, Odeon
  • Dii, dii, dii murgule dii horă 1940, Odeon
  • Mie-mi spune inima 1940, Odeon
  • De cine dorul se leagă 1940, Odeon
  • Am în vale patru boi horă 1940, Odeon
  • I-auzi lele, popa toacă cântec 1940, Odeon
  • Mi s-a rupt căruța-n drum 1949, Electrecord
  • La puțul cu cinci isvoare 1940, Odeon
  • Ma îmbătrânit supărarea 1940, Odeon