Топ-100
Indietro

ⓘ High-dynamic-range video o HDR video è una tecnologia che, applicata a un filmato con curva di gamma convenzionale, è in grado di ampliarne la gamma, col risult ..




High-dynamic-range video
                                     

ⓘ High-dynamic-range video

High-dynamic-range video o HDR video è una tecnologia che, applicata a un filmato con curva di gamma convenzionale, è in grado di ampliarne la gamma, col risultato di restituire video con una maggior varietà di colori, e quindi anche una maggior fedeltà ai colori così come appaiono in natura. Un video SDR, che usa una curva di gamma convenzionale con una profondità di colore a 8 bit per campione, ha una gamma dinamica di 6 stop. Quando un contenuto HDR è visualizzato con 2000 cd/m 2 e una profondità di colore di 10 bit per campione, ha una gamma dinamica di 200.000:1 o 17.6 stop.

                                     

1. Impiego commerciale

Nei prodotti audiovisivi la tecnologia HDR video è stata integrata per la prima volta con lavvento dello standard 4K Ultra HD, caratterizzato da una risoluzione di 3840×2160 pixel. I principali standard sviluppati sono quattro:

  • HDR10 Media Profile, meglio conosciuto come HDR10: è stato annunciato il 27 agosto 2015 dalla Consumer Technology Association CTA degli Stati Uniti. Fa uso dello spazio dei colori BT.2020 e di una codifica dei colori a 10 bit. Si tratta di un formato open source e presenta metadati statici, cioè metadati che hanno una curva di luminosità calibrata sulla scena più luminosa dellintero filmato e che resta fissa dallinizio alla fine del filmato stesso.
  • HDR10+ o HDR10 Plus: è unevoluzione dell HDR10 annunciata il 20 aprile 2017 da Samsung e Amazon Video e sviluppata dal consorzio HDR10+ Technologies, fondato da Samsung, Panasonic e 20th Century Fox. Il suo scopo è rimediare al principale limite dell HDR10 rispetto al Dolby Vision, ossia la mancanza di metadati dinamici. La sua integrazione negli apparecchi con HDR10 può avvenire con un semplice aggiornamento firmware. Un altro miglioramento riguarda la massima luminosità ottenibile: HDR10+ riesce a raggiungere 4000 nit, contro i soli 1.000 di HDR10. Anche per questo standard è stato creato un logo, presentato ufficialmente il 7 gennaio 2018 al CES di Las Vegas, insieme con il sito ufficiale hdr10plus.org e allavvio di un programma di certificazione.
  • Dolby Vision: è uno standard sviluppato dalla Dolby Laboratories, che come l HDR10 fa uso dello spazio dei colori BT.2020, ma usa una codifica dei colori a 12 bit anche se non esistono ancora pannelli a 12 bit e di metadati sia statici sia dinamici, cioè metadati la cui curva di luminosità può variare anche scena per scena e persino fotogramma per fotogramma. Per poter essere integrato negli apparecchi è sufficiente un aggiornamento firmware, ma trattandosi di uno standard proprietario, i produttori devono pagare una licenza a Dolby per ogni apparecchio. Per questo standard è stato creato un logo di riconoscimento.
  • Hybrid Log-Gamma HLG: è lo standard sviluppato a partire dal 2015 dalla BBC insieme con la giapponese NHK per le trasmissioni televisive via satellite o via digitale terrestre, anche per quelle trasmesse in diretta. Questo standard combina la gamma dinamica standard SDR e lalta gamma dinamica HDR in un solo segnale video, cosa che permette di risparmiare banda e restare compatibile anche con i televisori 4K che non sono in grado di ricevere trasmissioni in HDR.

Rispetto al Full HD la vera innovazione portata dalla tecnologia 4K Ultra HD non è costituita dalla risoluzione maggiore ma proprio dalla miglior qualità dellimmagine permessa dallHDR.

                                     

2. Altri standard

  • Quantizzatore percettivo
  • DisplayHDR True Black per schermi OLED e microLED introdotta nel 2019 da VESA
  • DisplayHDR 1000
  • SL-HDR1
  • Display HDR introdotta nel 2018 da VESA