Топ-100
Indietro

ⓘ Città Vecchia di Gerusalemme. La Città Vecchia di Gerusalemme è quella parte della città che si trova dentro le mura. Il nucleo originario dellabitato, invece, ..




Città Vecchia di Gerusalemme
                                     

ⓘ Città Vecchia di Gerusalemme

La Città Vecchia di Gerusalemme è quella parte della città che si trova dentro le mura. Il nucleo originario dellabitato, invece, chiamato Città di David ed edificato sul monte Sion, è rimasto esternamente alle attuali mura, verso Sud.

La Città Vecchia comprende alcuni tra i siti più sacri alle tre religioni monoteiste: il Monte del Tempio e il Muro Occidentale per gli ebrei; la Basilica del Santo Sepolcro per i cristiani; la Cupola della Roccia e la Moschea al-Aqsa per il musulmani. È patrimonio dellUNESCO dal 1981.

                                     

1. Storia

Le mura attuali, risalenti al regno di Solimano il Magnifico attorno al 1540, definiscono un territorio posto a nord della Città di David, distrutta durante la prima guerra giudaica dalle truppe romane comandate da Tito Flavio Vespasiano.

Sion, se non era fortificata al tempo dei Gebusei, lo fu certamente con Davide, mentre suo figlio Salomone occupò la parte settentrionale del colle, la cima Moriah e vi fece costruire il Tempio di JHWH, laddove oggi vi è la Cupola della Roccia Qubbat as-Shakra in arabo.

Al tempo del re riformatore Ezechia le mura percorrevano, oltre al nucleo vecchio, tutti i lati del Gareb, collina a ovest di Sion. La Città di David, posta a unaltitudine minore, fu detta "Città bassa", mentre la "Città alta" era il Gareb. A Nord si stendeva, sul cosiddetto "sperone centrale", una propaggine meridionale del Golgota, la zona del mercato, il maqtesh, anchesso difeso da mura, dette "di Manasse".

Erode Agrippa I, detto anche "Il Grande", inglobò nella città i suburbi settentrionali, detti mishneh, cioè città nuova.

Dopo Tito, Gerusalemme assume una veste nuova. Il Tempio distrutto venne sostituito dal Tempio di Giove, e la città fu ribattezzata Aelia Capitolina. La maggior estensione della cinta muraria si ebbe in età bizantina, nel V secolo, prima della distruzione da parte dei Persiani nel 614, guidati da Cosroe II.

                                     

2. Quartieri

La città vecchia consta di quattro quartieri: cristiano, ebraico, musulmano, armeno.

A seguito delle due grandi guerre giudaiche, nel 70 e nel 135, i Romani distrussero la città e dopo la seconda conquista ne cambiarono addirittura il nome trasformandola nella città pagana di Aelia Capitolina, e vietando in essa la residenza agli ebrei. Dopo Costantino, finite le persecuzioni contro i cristiani, la città divenne cristiana e vi venne eretta la prima Basilica del Santo Sepolcro. Rimase cristiana fino al 638 - con un intervallo dovuto alla breve conquista e distruzione di Cosroe II il Persiano nel 614 - quando fu conquistata dagli arabi che eressero sulla spianata del tempio il Tempio della Roccia nel 691 e la Moschea al-Aqsa nel 718.

È così che, storicamente, che si possono spiegare tre quartieri. Particolare è invece lorigine del quartiere armeno: a cavallo tra lOttocento e il 1900, i turchi, sotto la spinta dellideologia del panturanesimo cioè unire tutte le popolazioni turche sotto ununica egida, decisero di spazzar via dalla terra curdi e armeni che si frapponevano, geograficamente, a questo obiettivo vedi Genocidio armeno. Della diaspora armena, quindi, fa parte un consistente flusso migratorio verso la Città Santa. Ma in realtà un fiorente quartiere con popolazione armena esiste già dallepoca bizantina.

I quattro quartieri sono divisi da strutture dellantica città romana: la zona Ovest, cristiana e armena, è separata da musulmani ed ebrei dal cardo maximus, mentre è il decumano, con asse EstOvest, a dividere i quartieri cristiano e islamico a Nord, da armeni ed ebrei a Sud. Alcune case del quartiere musulmano di fronte alla V stazione della Via Dolorosa e sopra una volta del Cardo ad esempio sono state acquistate da cittadini israeliani che vi espongono numerose bandiere nazionali per segnalarne la proprietà. Questo ha causato incidenti e persino lomicidio di un proprietario arabo che avrebbe venduto al "nemico".

                                     

3. Le porte di Gerusalemme

Tradizionalmente, la città antica di Gerusalemme ha otto porte di accesso principali, di cui una murata, e un accesso minore:

  • Porta di Sion Shaar Zion Chiamata anche "porta di Davide" poiché dà accesso al monte Sion ove si trova la tomba di Davide. È lingresso al quartiere ebraico: fu costruita nel 1540 ed è situata al centro delle mura Sud.
  • Porta di Giaffa Shaar Yaffo Chiamata anche "porta degli Amici" Bab al-Halil o "porta della Torre di Davide": costruita tra il 1530 e il 1540, è situata al centro delle mura Ovest. Deve il suo nome al fatto che conduce direttamente alla città di Giaffa, a qualche chilometro da Tel-Aviv.
  • Porta Nuova Shaar HéHadash o Bab al-Jedid Chiamata anche "porta di Hammid": è la porta più recente fu costruita nel 1887 ed è situata nella parte occidentale delle mura a Nord.
  • Porta dei Leoni Shaar Haariot Chiamata anche "porta di Giosafat", "porta di Santa Maria" Bab Sitt Miriam, "porta di Santo Stefano" o "porta delle Tribú": costruita tra il 1538 e il 1539 è situata nella parte Nord delle mura a Est. Deve il suo nome al fatto di essere "inquadrata" da due animali scolpiti che fanno pensare a due leoni ma si tratta in realtà di due leopardi
  • Porta di Damasco Shaar Dameseq Chiamata anche "porta di Sichem" Shaar Shechem, o ancora "Porta del Pilastro Bab al-Amoud: costruita nel 1537 è situata al centro delle mura a Nord; da questa porta esce una strada che porta direttamente alla città di Sichem.
  • Porta dei Tintori Shaar HaBursekaim Rappresenta un accesso minore quanto ad ampiezza ed importanza. Datata dal XIII secolo infatti fu scoperta recentemente, è situata presso la porta delle Immondizie.
  • Porta del Letame e o delle immondizie Shaar Haashpot Chiamata anche "porta di Silwan" o "porta Mograbi": costruita tra il 1538 e il 1540, è situata nella parte orientale delle mura Sud; deve il suo nome al fatto che i detriti della Città vecchia passavano per questa porta.
  • Porta di Erode Shaar Hordos Chiamata anche "porta dei Fiori" Shaar HaPerachim o "porta delle Pecore" Bab-a-Sahairad: situata nella parte orientale delle mura a Nord.
  • Porta doro Shaar Harahamim Chiamata anche "porta della Misericordia" o anche "porta della Vita eterna": costruita nel V secolo è situata al centro delle mura a Est; è una porta chiusa, poiché è la porta attraverso la quale, secondo la tradizione ebraica, il Messia entrerà in Gerusalemme


                                     

3.1. Le porte di Gerusalemme Altre porte attualmente murate

  • Porta di Susa o "Porta di Chouchan" sapre ad est del Monte del Tempio, verso la valle del Cedron e il Monte degli Ulivi. Questa porta, citata nel Talmud non va confusa con la Porta dOro, che è più recente e che è sita più a nord.
  • Portes di Houldah
                                     

3.2. Le porte di Gerusalemme Altre aperture nelle mura

  • una doppia porta che collega il Parco archeologico Centro Davidson allOphel.
                                     
  • Città Vecchia di Baku a Baku in Azerbaigian Città Vecchia di Taranto, a Taranto in Puglia, Italia Città Vecchia di Bari, a Bari in Puglia, Italia Città
  • di Gerusalemme unilateralmente annessa da Israele nel 1967 dopo la guerra dei sei giorni. La parte orientale della città include la Città Vecchia di
  • Voci principali: Gerusalemme Città Vecchia di Gerusalemme La storia di Gerusalemme riguarda le vicende della città dalle prime testimonianze nel III
  • delle mura della Città Vecchia di Gerusalemme ed è una delle sette porte ancora accessibili. Conduce dalla città vecchia alla valle di Giosafat ed al Monte
  • quartieri della Città Vecchia di Gerusalemme ed è abitato da circa cinquecento persone: la comunità armena è in declino dal XX secolo e rischia di scomparire
  • Disambiguazione Se stai cercando altri significati, vedi Gerusalemme disambigua Gerusalemme AFI: ʤeruzaˈlɛmme in ebraico: י רו ש ל י ם Yerushalayim
  • Porta di Erode in ebraico: שער הפרחים Sha ar HaPrakhim, in arabo: باب الزاهرة Bab az - Zahra è una delle entrate alla Città Vecchia di Gerusalemme Si
  • השער החדש HaSha ar HeChadash è l entrata più moderna alla città Città Vecchia di Gerusalemme Costruita nel 1889 per fornire un accesso diretto tra il
  • d Oro Porta di Giaffa Porta di Damasco Porta dei Leoni Gerusalemme Porta di Sion Porta di Erode Porta Nuova Città Vecchia di Gerusalemme Altri progetti
  • ቤተ መቅደስ: Betä Mäqdäs fu un insieme di strutture situate sul Monte del Tempio nella Città Vecchia di Gerusalemme sito attuale della Cupola della Roccia
  • della Città Vecchia di Gerusalemme ed è una delle sette porte ancora accessibili. Conduce dal quartiere ebraico alla zona del Monte Sion. La porta di Sion
  • della Città Vecchia di Gerusalemme Si trova sul lato orientale dell antica cinta muraria e ivi si immagina sia avvenuto l Incontro alla porta Aurea di san