Топ-100
Indietro

ⓘ Louise Catherine Breslau. Terminato il conflitto mondiale la salute di Louise declinò rapidamente. Tuttavia ella partecipò al primo Salon del dopoguerra nel 191 ..




Louise Catherine Breslau
                                     

ⓘ Louise Catherine Breslau

Terminato il conflitto mondiale la salute di Louise declinò rapidamente. Tuttavia ella partecipò al primo Salon del dopoguerra nel 1919, nonché alla retrospettiva che le fu dedicata dalla Galleria Brame nel 1921 e che fu un autentico successo.

Nello stesso anno, lo Stato comprò un suo quadro: Chez soi o Intimité, che era il ritratto di sua sorella e di sua madre eseguito nel 1885. Oggi lopera è esposta nel Museo di Rouen. Sempre del 1921 è il suo ritratto dello scrittore Anatole France al quale era stato appena conferito il Premio Nobel.

Nel marzo del 1925, l"Union des Femmes françaises" invitò Louise ad occuparsi della difficoltà di essere una donna artista nella società: Les difficultés de la carrière – La France protectrice des artistes. Sempre nel 25 ella tornò a Zurigo, in luglio, per partecipare alla XVI mostra nazionale di Belle Arti. Ma la sua malattia si aggravò e Louise decise di ritirarsi dalla vita pubblica, di dedicarsi alla pittura dei fiori del suo giardino e a ricevere gli amici. Due anni dopo, al termine di un lungo periodo di acutizzarsi del male, sopravvenne la fine. Louise Breslau morì alletà di 70 anni. Fu inumata a fianco di sua madre nel cimitero del villaggio di Baden in Argovia.

Madeleine Zillhardt divenne allora lerede della maggior parte dei suoi beni. Sconvolta dalla morte della sua compagna, dedicò il resto dei suoi anni a perpetuare lopera e il ricordo di Louise Catherine Breslau. Fece donazioni a diversi musei, fra cui 66 opere al Museo di belle arti di Digione, e al Museo del Jeu de paume. Donò il ritratto di Anatole France al Castello di Versailles. Si deve dunque a Madeleine Zillhardt se lopera di Louise Catherine Breslau è giunta sino ai nostri giorni.

                                     

1. Omaggi

  • La Città di Parigi ha nominato "Place Louise Catherine Breslau et Madeleine Zillhardt" una piazza del VI arrondissement.
  • La casa galleggiante in cemento "Louise-Catherine" porta il suo nome grazie a Madeleine Zillhardt, che lacquistò nel 1928 per metterla a disposizione dellEsercito della Salvezza. In essa vennero accolti i senza tetto, con il sostegno di Winnaretta Singer, che aveva ereditato la Ditta Singer, e la ristrutturazione effettuata da Le Corbusier nel 1929. Gestita dallEsercito della Salvezza sino al 1995, ormeggiata a Parigi, presso il Pont des Arts, poi il Pont dAusterlitz, la chiatta è stata presa in carico nel 2006 dallarchitetto Michel Cantal-Dupart, che ha fondato lAssociazione Louise-Catherine e la Fondazione Le Corbusier. Ma il 10 febbraio 2018 è affondata durante la secca della Senna a Parigi. La casa galleggiante "Louise-Catherine" è rimasta comunque presso il Pont dAusterlitz.
  • Una rosa, creata nel 1912, le fu dedicata e porta il suo nome.
                                     

2. Mostre e retrospettive

  • 2012: Women Artists in the Belle-Epoque, Queensland Art Gallery, Brisbane, Australia
  • 1929: Kunsthaus Zurich
  • 1980-1981: Pastels et miniatures du XIXe siècle. Museo del Louvre
  • 1921: Galleria Hector Brame, Parigi
  • 2012: Modern Woman: Daughters and Lovers 1850 - 1918, Drawings from the Musée d’Orsay, Paris’, Queensland Art Gallery QAG, Brisbane Australia
  • 2018: À la recherche du style - 1850 à 1900. Museo nazionale svizzero di Zurigo esposizione di Gamines.
  • 2017-2018: Women artists in Paris, 1850-1900, Denver Art Museum, 22.10.2017 - 14.01.2018
  • 1926: Galleria Durand-Ruel, Parigi
  • 2017-2018. Lart du pastel. Petit Palais, Museo di belle arti della Città di Parigi. Le retour du marché, acquistato dalla Città di Parigi nel 1907.
  • 1928: École nationale supérieure des beaux-arts
  • 2013: Le portrait dans la collection de pastels du musée dOrsay. Museo dOrsay. Parigi
  • 1955: Donazioni e acquisizioni del "Cabinet des Dessins" del Louvre 1946-1954. Museo del Louvre
  • 1932: Galleria Charpentier, Parigi, oggi Sothebys France, Les femmes de lAcadémie Julian
  • 2008: Amazonas del arte nuevo, Fundaciòn MAPFRE, Instituto de Cultura, Madrid
  • 2018: Women artists in Paris, 1850-1900, Louisville, The Speed Art Museum, 17.02.2018 - 13.05.2018
  • 2018: Women artists in Paris, 1850-1900, Williamstown, Clark Art Institute, 09.06.2018 - 03.09.2018. La mostra ha presentato una rara fotografia di Louise Breslau della fine degli anni 1870 e ha organizzato la conferenza Rivalry and Resolve: Marie Bashkirtseff and Louise Breslau in Late Nineteenth-Century Paris
  • 1989: Les petites filles modernes. Museo dOrsay. Parigi
  • 2017-2018: Her Paris, Women artists in the age of Impressionism, Museo darte di Denver. La mostra ha presentato il quadro Les Amies 1881.
  • 1939: Museo di belle arti di Nizza: Bastien Lepage 1848-1884, Louise Breslau 1854-1927, Marie Bashkirtseff 1860-1884
  • 1932: Lart de Versailles et les nouvelles acquisitions du musée. Castello di Versailles
  • 2001-2002: Louise Breslau. De limpressionnisme aux années folles. Museo cantonale di belle arti di Losanna
  • 1904: Galleria Georges Petit, Parigi. Mademoiselle Louise Breslau.
  • 2005-2006: Louise Breslau. Dans lintimité du portrait. Museo di belle arti di Digione
  • 2008: Le mystère et léclat. Pastels du musée dOrsay, Parigi Portrait de Mademoiselle Adeline Poznanska enfant, 1891
  • 2010: Femmes peintres et salons au temps de Proust. Museo Marmottan Monet, Parigi
  • 2016: Portraits de femmes. Festival Normandie impressionniste 2016: Gamines, Chez Soi e L’artiste et son modèle al Museo di Vernon.
  • 1984: Nuove acquisizioni del Museo dOrsay. Palais de Tokyo. Parigi esposizione del Ritratto di Madeleine Zillhardt
                                     

3. Opere nelle collezioni pubbliche

Elenco parziale.

Stati Uniti
  • The Clark Art Institute
  • Dallas, Museo dArte
  • San Francisco, Museo di belle arti
  • Washington DC, Smithsonian American Art Museum
Francia
  • Museo Carnavalet.
  • Museo dOrsay;
  • Petit Palais, Museo di belle arti della Città di Parigi;
  • Museo del Louvre, Dipartimento di arti grafiche;
  • Parigi
  • Nizza, Museo di belle arti
  • Grenoble, Museo di Grenoble.
  • Saint-Quentin.
  • Rouen, Museo di belle arti.
Regno Unito
  • Londra, British Museum
Irlanda
  • National Gallery of Ireland, Portrait de Bergliot Ibsen
Svezia
  • Stoccolma, Nationalmuseum
Svizzera
  • Ginevra, Museo darte e storia
  • Berna, Museo di belle arti.
  • Lucerna, Kunstmuseum: Femme qui pleure 1905
  • Losanna, Museo cantonale di belle arti
  • Basilea, Kunstmuseum