Топ-100
Indietro

ⓘ Hockey Pico Mirandola. L Hockey Pico Mirandola è una squadra hockeistica italiana che milita nella Serie A2 del campionato di hockey su pista. La squadra fa par ..




                                     

ⓘ Hockey Pico Mirandola

L Hockey Pico Mirandola è una squadra hockeistica italiana che milita nella Serie A2 del campionato di hockey su pista. La squadra fa parte della Polisportiva "Giovanni Pico della Mirandola", con sede a Mirandola, in provincia di Modena.

                                     

1. Storia

La disciplina dellhockey su rotelle venne promossa a Mirandola a partire dal 1954, quando Candio Forapani fondò la prima squadra locale, denominata Hockey Mirandola, che partecipò al campionato di Promozione, giocando le partite casalinghe sulla nuova pista appositamente realizzata dallamministrazione comunale a fianco dello stadio Libero Lolli. Nel 1956 venne attivata la Polisportiva Libero Lolli, che assorbì la squadra hockeistica, promuovendo altresì il pugilato; lanno successivo, sotto la guida del presidente Quinto Michelini, partecipò al primo campionato nazionale di serie C, riuscendo a salvarsi nonostante le scarse risorse dellepoca. Dopo tre campionati in serie C, nel 1961 la squadra ottiene la promozione in serie B, grazie alla rinuncia del CSI Reggio Emilia, che peraltro aveva vinto lo spareggio per la promozione.

In questa epoca, la squadra hockeistica della Polisportiva Lolli è molto affiatata e i dirigenti fanno il massimo per promuovere i propri giocatori a livello nazionale: si giunge così nel 1962 allo spareggio per la promozione in serie A contro lHockey Bassano, giocato nel campo neutro di Lodi, vinto però dalla squadra veneta 3-2 dopo una gara memorabile. Pochi anni dopo, a causa di difficoltà economiche, la squadra dovette chiudere.

Nel 1971 la squadra di hockey mirandolese venne rifondata allinterno della Polisportiva Giovanni Pico, ripartendo dal settore giovanile diretto Luciano Pedretti e Bruno Malavasi, colonne storiche dellhockey mirandolese, a cui presto si aggiunse Giovanni Costa meglio noto come Gianni. Dopo numerosi successi, nel 1975 lHockey Pico riuscì a guadagnarsi il campionato di Promozione. Grazie alla tenacia di Gianni Costa, nel 1976 i giovani della categoria Allievi vincono il campionato nazionale UISP e nel 1979 la squadra senior ritorna meritatamente a militare nella serie C, anche se per una sola stagione, di nuovo per problemi finanziari, oltre che per il richiamo alla leva militare dei giocatori più forti. Ripartendo dalla Promozione, dopo appena un anno riconquista la serie superiore, nonostante labbandono di diversi giocatori di talento verso squadre più blasonate. Dalla stagione 1981-1982 la squadra partecipa alla serie C e, sempre grazie allentusiasmo di Gianni Costa, nel 1985 riesce a chiudere il campionato al secondo posto, guadagnando il ritorno in serie B, dove militò per le tre stagioni successive.

A causa della mancanza di un impianto sportivo idoneo, lHockey Pico dovette fermarsi di nuovo, ma il 18 ottobre 1989 venne inaugurato il nuovo Palazzetto dello sport nella zona delle piscine, che facilitò il mantenimento dellinteresse per tale sport. Risale in questi anni larrivo dellhockeista della nazionale angolana Damasio Dos Santos Junior che chiuse la carriera sportiva a Mirandola e poi ritornò nel suo paese di origine e il portiere italo-argentino Ruben Alejandro Jofrè, che riuscirono a trascinare la squadra dalla serie C, ottenendo nella stagione 1992-1993 il primo posto in classifica e una nuova promozione in serie B.

Dopo diverse stagioni altalenanti e continue ripartenze, nel 2011 viene annunciata la fusione della Polisportiva Pico di Mirandola con la Polisportiva Villa dOro di Modena, che da vita alla UVP Unione Villa-Pico. In questi anni la squadra giovanile vinse tre scudetti nelle categorie under 15, under 17 e under 20, una coppa Italia e unedizione dellEurockey Cup under 15.

Nel 2014 la squadra viene rifondata partecipando al campionato nazionale di serie B, che nella stagione 2016-2017 chiude al primo posto del girone A, che gli consente di giocarsi gli ottavi di finale del 12-13-14 maggio 2017 a Matera. Inaspettatamente, i giocatori mirandolesi riescono a battere in finale il Montebello con il punteggio di 9-5, laureandosi campioni dItalia di serie B e ottenendo la prima storica promozione al girone unico nazionale della Serie A2.

Nel campionato 2017-2018, lHockey Pico Mirandola riesce a guadagnarsi la salvezza a tre giornate di anticipo, dopo un campionato molto duro.

Nel campionato 2018-2019 arriva il nuovo allenatore Adriano Vaccari.

                                     

2. Strutture

La squadra gioca le partite casalinghe presso il Palazzetto dello sport, inaugurato nel dicembre 1989. Il 12 maggio 2018 il Palazzetto comunale è stato intitolato alla memoria del motociclista Marco Simoncelli.