Топ-100
Indietro

ⓘ Aleksandr Aleksandrovič Osmёrkin è stato un pittore russo, nato in Ucraina e dal 1922 di nazionalità sovietica. ..




Aleksandr Aleksandrovič Osmёrkin
                                     

ⓘ Aleksandr Aleksandrovič Osmёrkin

Aleksandr Aleksandrovič Osmёrkin è stato un pittore russo, nato in Ucraina e dal 1922 di nazionalità sovietica.

                                     

1. Biografia

Nelle sue opere predominarono nature morte piene di poesia, paesaggi e ritratti, anche se insieme a loro Osmёrkin creò grandi quadri tematici. In particolare, Taverna dei sobborghi di Mosca 1926, La guardia rossa nel Palazzo dInverno 1927, Museo russo, Riunione comunista del diciannovesimo anno 1928, Galleria Tretjakov.

Latteggiamento elevato verso il mondo, il senso dellarmonia della natura e la poesia nascosta delle cose semplici ispirarono la sua creatività. Nelle sue memorie su Osmёrkin, lartista Aleksandr Aleksandrovič Deineka scrisse: "La sua pittura è così simile allartista. Il paroliere morbido e spassionato, lamante della poesia, luomo dellascolto pittorico assoluto, lartista, privo di ogni tipo di entusiasmo, disinteressatamente innamorato dellarte."

Aleksandr Aleksandrovič Osmёrkin nacque nel 1892 in Ucraina, a Kropyvnyckyj, in una famiglia dove si respirava unatmosfera artistica. Figlio di un agrimensore, e soprattutto nipote di un architetto diplomato alla Scuola di pittura, scultura e architettura di Mosca, che possedeva una buona collezione di dipinti.

Osmёrkin da giovane amò il teatro, la scenografia teatrale, la poesia, soprattutto quella di Puskin.

Decise di frequentare dapprima la Scuola darte di Kiev 1909-1911 e poi lo studio di Ilja Ivanovič Maškov a Mosca 1912-1913, per approfondire le sue conoscenze artistiche.

Dal 1913 in poi partecipò a numerose mostre diventando membro di associazioni quali il "Fante di Quadri", assieme a Robert Rafailovič Falk, Petr Petrovič Končalovskij, avvicinandosi alle lezioni degli impressionisti, "Mir iskusstva", "AChRR" Associazione degli artisti della Russia rivoluzionaria, "OMCh", Società dei pittori di Mosca 1925, perseguendo lo sviluppo degli insegnamenti cezanniani, ben evidenziati nelle opere Notte bianca 1927, Stanza dalbergo a Zagorsk 1946, La mensa e il campanile della Lavra 1946.

Importanti risultarono anche i dipinti per la decorazione del Teatro dei Soviet di Mosca nellanniversario della rivoluzione dottobre, tra i quali Falegname con pialla 1918, Pittore con secchi 1918.

Nella ricerca dei propri mezzi espressivi nella pittura, lartista passò dallImpressionismo e dal Cubismo ai tentativi di creare opere rispettanti i codici artistici, e non solo, del tempo, ma non sempre queste innovazioni riuscirono perfettamente: da ricordare Il complemento comunista 1928, in cui si dedicò ad un argomento dattualità, che però restò un po casuale nella sua produzione complessiva, che seguì fino alla sua morte la ricerca paesaggistica della vecchia Russia.

Insegnò fino dal 1918 al 1930 al Vchutemas di Mosca, successivamente allIstituto darte di Mosca intitolato a Surikov e allAccademia russa di belle arti di Leningrado, ma nel 1948 Osmёrkin fu espulso perché accusato di Formalismo e cosmopolitismo.

                                     

2. Opere

  • Stanza dalbergo a Zagorsk 1946;
  • Taverna dei sobborghi di Mosca 1926;
  • Falegname con pialla 1918;
  • La guardia rossa nel Palazzo dInverno 1927;
  • Pittore con secchi 1918;
  • Notte bianca 1927;
  • La mensa e il campanile della Lavra 1946.
  • Riunione comunista del diciannovesimo anno 1928;