Топ-100
Indietro

ⓘ Repubblica dei pirati. La Repubblica dei pirati o Repubblica di Nassau, è il nome con cui è nota la base o la fortezza di una confederazione gestita da pirati p ..




Repubblica dei pirati
                                     

ⓘ Repubblica dei pirati

La Repubblica dei pirati o Repubblica di Nassau, è il nome con cui è nota la base o la fortezza di una confederazione gestita da pirati presso Nassau, sullisola di New Providence, nelle Bahamas per circa undici anni, dal 1706 al 1718. Pur non essendo mai stata riconosciuta come stato dalle altre potenze nel mondo, larea era gestita come uno stato ed era governata dal "codice piratesco". Le attività dei pirati causarono non pochi problemi al commercio ed alla navigazione nelle Indie occidentali sino a quando il governatore Woodes Rogers non raggiunse Nassau nel 1718 e vi restaurò il controllo inglese.

                                     

1. Storia

Lera della pirateria nei Caraibi ebbe inizio nel 1696, quando il pirata Henry Every portò la sua nave, la Fancy, carica di bottino ricavato dalle navi sulla tratta delle Indie, al porto di Nassau. Every corruppe il governatore Nicholas Trott con oro ed argento, e con la stessa Fancy, carica di 50 tonnellate di avorio e di 100 barili di polvere da sparo. Questi fece di Nassau la sua base da dove poter operare in sicurezza, anche se diversi altri governatori cercarono periodicamente di scacciarlo. I governatori inglesi dellisola rimasero sempre regolarmente in carica durante tutto il periodo della conquista piratesca di Nassau, ma di fatti non poterono avere giurisdizione sulla città e sullarea circostante.

Lera del vero controllo da parte dei pirati si ebbe però quando una flotta franco-spagnola attaccò Nassau nel 1703 e nuovamente nel 1706; lisola venne a tutti gli effetti abbandonata dalla maggior parte dei suoi abitanti e lasciata senza alcuna presenza governativa inglese. Nassau venne così conquistata da un gruppo di corsari inglesi che divennero poco dopo dei veri e propri pirati fuorilegge. I pirati attaccarono le navi francesi e spagnole e queste forze misero a ferro e fuoco Nassau più volte. I pirati si insediarono definitivamente a Nassau, de facto vi stabilirono una loro repubblica con propri governatori. Dal 1713 la guerra di successione spagnola era ormai conclusa, ma molti corsari inglesi non avevano ancora ricevuto la notizia o erano riluttanti ad accettarne le conseguenze e pertanto si diedero alla pirateria. Un gran numero di corsari rimasti senza impiego fecero vela verso New Providence per aderire alla repubblica locale. La repubblica era dominata da due famosi pirati, tra loro anche rivali: Benjamin Hornigold e Henry Jennings. Hornigold era visto come un mentore tra i pirati, come il famoso Edward Teach, noto come "Barbanera", Sam Bellamy e Stede Bonnet. Jennings a sua volta fu mentore di Charles Vane, Calico Jack Rackham, Anne Bonny e Mary Read. Malgrado le rivalità interne, i pirati costituirono la cosiddetta Flying Gang e divennero tristemente noti per i loro successi. Il governatore delle Bermuda stimò che a Nassau vi fossero non meno di 1000 pirati allepoca e che essi superassero di molto persino gli abitanti della città principale. Barbanera venne in seguito votato dai pirati di Nassau come loro magistrato, col compito di mantenere la legge e lordine nella repubblica.

Il pirata Thomas Barrow disse "lui è il governatore di Providence e verrà reso vicegovernatore in Madagascar, e si aspetta 500-600 uomini dalla Giamaica per unirsi con lui a Providence, e poi dichiarare guerra a francesi e spagnoli, ma non agli inglesi, o perlomeno fino a quando questi non faranno la prima mossa di attaccare" Sebbene originariamente i pirati avessero evitato di attaccare le navi inglesi, questa restrizione andò scomparendo nel tempo, in particolare col fortificarsi della flotta piratesca che, al suo culmine, era in grado di catturare una fregata della Royal Navy. Le devastazioni causate dai pirati, fece si che molti richiedessero la distruzione della loro "repubblica", ed infine re Giorgio di Gran Bretagna nominò Woodes Rogers al ruolo di governatore delle Bahamas col preciso compito di porre fine alla pirateria in loco. Nel 1718 Rogers giunse a Nassau con una flotta di sette navi, portando con sé il perdono ufficiale del re dInghilterra per tutti coloroche avessero voluto abbandonare la pirateria. Tra coloro che accettarono lofferta vi fu Benjamin Hornigold, e, con una scaltra mossa, Rogers diede a Hornigold il compito di stanare e dare la caccia a quei pirati che si erano rifiutati di arrendersi o di accettare il perdono reale. In quanto ex corsaro, Hornigold seppe portare a compimento con zelo il proprio compito. Anche se alcuni pirati come Charles Vane e Barbanera riuscirono a fuggire alla cattura, Hornigold prese prigionieri dieci pirati la mattina del 12 dicembre 1718, nove dei quali vennero giustiziati. Questo atto simbolicamente riabilitò il controllo inglese sullisola e pose fine alla repubblica dei pirati. Gli altri pirati costretti a fuggire continuarono a darsi alla pirateria nei Caraibi, dando vita a quella che divenne poi nota come letà doro della pirateria.

                                     

2. Codice di condotta

La repubblica dei pirati era diretta dalla legge fondamentale in uso tra i pirati, il codice piratesco. Secondo il codice, i pirati gestivano le loro navi democraticamente, dividendo equamente quanto saccheggiato, scegliendo e deponendo i capitani per voto popolare. Molti dei pirati erano stati corsari rimasti senza lavoro dalla fine della Guerra della regina Anna o ex marinai che si erano rivoltati a mercanti o marine, o persino africani o irlandesi. Anche alcuni mulatti aderirono alla repubblica sino a divenirne capitani. Tra i pirati vi erano anche dei giacobiti che si erano dati a quella vita nel tentativo di restaurare gli Stuart da poco deposti dal loro trono in Inghilterra.

                                     

3. Nella cultura di massa

In Assassins Creed IV: Black Flag, Edward Kenway è tra i pirati che aiutano Hornigold e Barbanera a mantenere il controllo su Nassau e la sua repubblica.

La serie TV Black Sails è incentrata perlopiù sulla storia degli abitanti della repubblica piratesca di Nassau.

                                     
  • Luigi Tolardo, I Pirati italiani sostengono la lista Tsipras, ZeusNews. Progetto Digitsipras, su digitsipras.wordpress.com. pirati alle Europee 2019
  • del successo cinematografico contemporaneo Pirati dei Caraibi. Di seguito sono riportati i nomi dei pirati di cui l autore narra le gesta: capitano Avery
  • in Perù. Il Piratpartiet ha una sezione giovanile chiamata Ung Pirat i Giovani Pirati fondata nel dicembre del 2006. Attualmente ha 22000 membri ed
  • Disambiguazione Pirata rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Pirata disambigua Disambiguazione Pirati rimanda qui. Se stai cercando
  • L Internazionale dei Partiti Pirata in inglese Pirate Parties International, PPI è un organizzazione internazionale che unisce molti partiti pirata nazionali
  • pirati su Internet Movie Database, IMDb.com. EN Giulio Cesare contro i pirati su AllMovie, All Media Network. EN Giulio Cesare contro i pirati
  • Il Partito Pirata Ceco in ceco Česká pirátská strana - Piráti è un partito politico ceco fondato nel 2009. I principali temi sostenuti dal partito sono
  • di Slovenia Spagna Confederazione Pirata e Pirati di Catalogna Svizzera Svezia Partito Pirata Il Partito Pirata Europeo ha una sezione giovanile chiamata
  • capitale dell isola di New Providence, divenuta in quegli anni repubblica dei pirati Nel 1717 Hornigold aveva sotto il suo comando uno sloop armato
  • spagnola, diventando in seguito uno degli autoproclamati capi della repubblica dei pirati a Nassau, New Providence. Poiché poco si sa della vita di Jennings