Топ-100
Indietro

ⓘ Congresso panucraino dei Soviet. Il Congresso panucraino dei Soviet è stato lorgano di governo supremo della Repubblica Socialista Sovietica Ucraina tra il 1917 ..




Congresso panucraino dei Soviet
                                     

ⓘ Congresso panucraino dei Soviet

Il Congresso panucraino dei Soviet è stato lorgano di governo supremo della Repubblica Socialista Sovietica Ucraina tra il 1917 e il 1922. Dal 1922 al 1938, la Costituzione della RSS Ucraina, redatta dopo quella sovietica del 1918, stabilì che il Congresso doveva essere riunito al meno due volte allanno, ma la Costituzione del 1926 diminuì il numero minimo di sedute annuali a una. In totale ci furono 14 Congressi tenuti principalmente a Charkiv.

Il congresso fu concepito per sostituire la Rada Centrale ucraina.

                                     

1. Descrizione

Dopo la fine della guerra civile russa e lintervento militare straniero, in Ucraina il Partito bolscevico al potere continuò ad impiegare attivale i soviet come forma di dittatura del proletariato nella sua politica interna. La formazione della composizione e della struttura del Congresso panucraino dei Soviet, del Comitato esecutivo centrale panucraino e del suo Presidium continuò ad essere portata avanti con lausilio del sistema elettorale sotto la leadership degli organi del Partito bolscevico. Secondo larticolo 20 della Costituzione della RSS Ucraina del 1919, il diritto elettorale attivo e passivo alle elezioni per i soviet locali era concesso solo agli operai, ai soldati, ai marinai e agli stranieri appartenenti alla classe operaia o contadina. I cittadini privati di tale diritto, "anche se appartenenti a una delle suddette categorie", erano coloro che avevano impiegato dei lavoratori per scopi egoistici o che avevano vissuto senza un reddito guadagnato senza merito, compresi commercianti privati, intermediari commerciali, monaci e superiori, ufficiali e agenti della polizia precedente, membri della casata dei Romanov, squilibrati e coloro che erano sotto tutela o condannati. La legislazione costituzionale della RSFS Russa e delle altre repubbliche aveva quindi privato il diritto di voto ai cittadini appartenenti a queste categorie divise in base alle condizioni politiche e lavorative. Queste restrizioni furono successivamente estese a coloro che agivano chiaramente da kulak o protestavano attivamente contro il regime, ex sostenitori di Simon Petljura quindi i nazionalisti ucraini, "banditi di ogni tipo", distillatori illegali, disertori e altri nemici del governo sovietico.

                                     

2.1. Storia Congresso dei Soviet di Kiev

Il primo Congresso dei Soviet fu organizzato a Kiev il 17 dicembre 4 dicembre del calendario giuliano 1917 nella hall del Teatro M. Sadovskij. Il Congresso, al quale parteciparono oltre 2500 delegati, fu convocato dai deputati del Soviet regionale degli operai e dei soldati di Kiev su richiesta delle organizzazioni bolsceviche ucraine. Nello stesso periodo, tra il 16 e il 18 dicembre 1917, era in corso a Kiev un congresso regionale dei bolscevichi ucraini che creò la sezione del POSDRb "Socialdemocrazia dellUcraina".

La prima questione discussa fu lelezione del Presidium del Congresso che era guidato dal presidente onorario Mychajlo Hruševskyj. Il punto centrale nellagenda del congresso era "Lultimatum del Sovnarkom della Russia al Consiglio centrale dellUcraina", condannato il 18 dicembre 1917. Volodymyr Zatonskyj, leader della fazione bolscevica e membro del comitato organizzativo, affermò che vi era stato un malinteso dato che la maggior parte dei delegati presenti al Congresso non aveva il diritto di voto. Zatonskyj propose uninterruzione del Congresso per controllare le credenziali di tutti i delegati. Come risposta, il leader dellAssociazione contadina Mykola Stasyuk dichiarò che il Comitato regionale dei Soviet dei lavoratori e dei soldati aveva intenzione di falsificare il volere del popolo ucraino dando la preferenza ai lavoratori e ai soldati che non erano nemmeno ucraini. Di conseguenza, il Comitato centrale dellAssociazione contadina cercò di aumentare la rappresentanza contadina al congresso. In seguito, i bolscevichi proposero di riconoscere il congresso come un incontro consultivo ma quando la loro proposta venne rifiutata, i 127 sostenitori dei bolscevichi abbandonarono il congresso in segno di protesta. I membri rimanenti riconobbero lassemblea come un congresso competente mentre i 124 delegati provenienti dai 49 soviet che avevano lasciato il Congresso si riunirono il 18 dicembre 1917 in una riunione separata nel Ufficio centrale dei sindacati di Kiev.

                                     

2.2. Storia II Congresso Ekaterinoslav

Il II Congresso panucraino dei Soviet, organizzato a Ekaterinoslav nel 1918, proclamò il potere dei soviet in Ucraina e ratificò il trattato di Brest-Litovsk.

                                     

2.3. Storia Abolizione

Il Congresso cessò di esistere alla fine della riforma costituzionale del 1936-1937, quando lelezione indiretta dei soviet prima a livello dellUnione e dopo a quello delle repubbliche fu sostituito dalle elezioni dirette a tutti i livelli con il Soviet Supremo come organo più alto.

                                     

3. Elezione

Il Congresso era formato dai rappresentanti dei soviet locali un delegato ogni 25 000 elettori, dei congressi degli oblast e del Consiglio repubblicano autonomo un deputato ogni 125 mila abitanti.

                                     

4. Poteri

La giurisdizione esclusiva del Congresso comprendeva:

  • Lelezione del Comitato esecutivo centrale dellUcraina
  • Ladozione della Costituzione della RSS Ucraina e dei suoi emendamenti.
  • Lapprovazione delle costituzioni delle repubbliche autonome dellUcraina
  • Lapprovazione degli emendamenti proposti dal comitato esecutivo

Per le altre questioni, il Congresso e il Comitato esecutivo centrale avevano la stessa autorità.