Топ-100
Indietro

ⓘ Stabio. Sono numerosi i reperti romani trovati nel territorio di Stabio. Il più importante è la necropoli romana e longobarda che si trova in località San Pietr ..




Stabio
                                     

ⓘ Stabio

Sono numerosi i reperti romani trovati nel territorio di Stabio. Il più importante è la necropoli romana e longobarda che si trova in località San Pietro; allo stesso periodo, il I secolo, risale anche la stele funeraria esposta alle spalle del municipio e dedicata a Caio Virio Vero.

A questi reperti nel XIX secolo si aggiunsero alcune placche in bronzo dorato longobarde, provenienti dal reperto detto Scudo di Stabio e trovate in località Alla Vigna. Negli anni 1830 furono trovati inoltre diversi oggetti preziosi che oggi non sono più a Stabio: una croce equilatera in oro e alcuni orecchini di tradizione bizantina.

Una seconda necropoli, questa volta longobarda, fu trovata nel 1999 in località Barico: si tratta di sei tombe, una delle quali conserva lampio corredo di un guerriero, del quale fanno parte la punta di una lancia, una cesoia, due coltelli, alcuni frammenti di una croce in oro, di un pettine in osso e di una cassetta, una spada e parte del suo fodero, uno scramasax, una tracolla e una cintura, un umbone, un gancio, limpugnatura di uno scudo, uno sperone e alcune linguette. Labbigliamento le armi del guerriero, sottoposti a radiografia e tomografia allospedale di San Giovanni a Bellinzona e poi studiati al Museo Nazionale Svizzero di Zurigo, è composto di lino filato, lana, vello ovino o caprino, fusaggine, ontano, quercia e pioppo.

Stabio fa parte della Svizzera dal 9 maggio 1517, quando fu scambiato con Domodossola in occasione del trattato di Ponte Tresa.

                                     

1. Monumenti e luoghi dinteresse

Siti archeologici

  • Necropoli romana e longobarda di San Pietro;
  • Necropoli longobarda di Barico.

Altri

  • Cippi di confine;
  • Monumento al soldato svizzero, opera di Riccardo Larghi del 1953 che commemora la mobilitazione in occasione della Seconda guerra mondiale.
                                     

1.1. Monumenti e luoghi dinteresse Architetture civili

  • Casa Ghiringhelli, del XVII secolo ;
  • Lavatoio coperto al bivio tra via Dogana e via Ai Ronchi.
  • Sede della Fondazione Realini in via dei Bagni, eretta nel 1856 in stile neoclassico; originariamente la struttura ospitava delle terme;
  • Casa unifamiliare cilindrica realizzata da Mario Botta nel 1981-1982 ;
  • Ex Camiceria Realini 1902, con decorazioni tardo liberty di Carlo Cocquio, fra i quali una Pace e una Giustizia ;
  • Casa Medici, progettata dallarchitetto Mario Botta
  • Casa Ginella in via Costera ;
                                     

1.2. Monumenti e luoghi dinteresse Siti archeologici

  • Necropoli romana e longobarda di San Pietro;
  • Necropoli longobarda di Barico.
                                     

1.3. Monumenti e luoghi dinteresse Siti e musei paleontologici UNESCO

  • Monte San Giorgio Unesco: sito fossilifero del Triassico Medio inserito nella lista dei Patrimoni mondiali dellumanità dellUNESCO
  • Museo dei fossili del Monte San Giorgio a Meride
                                     

1.4. Monumenti e luoghi dinteresse Altri

  • Cippi di confine;
  • Monumento al soldato svizzero, opera di Riccardo Larghi del 1953 che commemora la mobilitazione in occasione della Seconda guerra mondiale.
                                     

2. Società

Evoluzione demografica

Nel 2010 nel paese abitavano 4 345 persone, per lo più di nazionalità svizzera 3 330, il 76.9% e italiana 742, il 17.1% del totale e il 74.2% degli immigrati. La popolazione ha una lieve prevalenza femminile, con 2 208 donne a fronte di 2 122 uomini. Levoluzione demografica è riportata nella seguente tabella:

Abitanti censiti

                                     

3. Infrastrutture e trasporti

Posto sul confine con lItalia, Stabio ospita i valichi di frontiera di Rodero e di Gaggiolo.

Il comune è dotato dellomonima stazione un tempo parte della ferrovia di Valmorea, aperta nel 1926; dopo due anni, nel 1928, la ferrovia internazionale fu soppressa, tuttavia la linea in territorio svizzero rimase attiva come raccordo industriale. Nel 2008 iniziarono, in territorio svizzero, i lavori di realizzazione della nuova ferrovia Mendrisio-Varese; della quale il tratto Stabio-Mendrisio è entrato in funzione il 15 dicembre 2014, restituendo così la stazione sita in via Ufentina 25 al servizio passeggeri. La linea Varese-Mendrisio è stata inaugurata il 22 dicembre 2017 e linizio del servizio passeggeri regolare è avvenuto il 7 gennaio 2018.

                                     

4. Amministrazione

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente allinterno dei confini del comune.

                                     

5. Sport

Nel comune hanno sede la squadra di calcio dilettantistica Football Club Stabio, la società federale di ginnastica SFG Stabio e lo Sci Club Stabio, attivo dal 1979.