Топ-100
Indietro

ⓘ Sampaio Bruno. Nato a Porto, nella regione Nord del Portogallo, figlio di un militare massone, il giovane Sampaio Bruno coltivò ideali positivisti dai quali più ..




Sampaio Bruno
                                     

ⓘ Sampaio Bruno

Nato a Porto, nella regione Nord del Portogallo, figlio di un militare massone, il giovane Sampaio Bruno coltivò ideali positivisti dai quali più tardi si distaccherà, criticandoli, liberali, repubblicani e patriottici, che lo portarono a redigere nel 1890, assieme al poeta e filosofo Antero de Quental, lo statuto della Lega Patriottica del Nord, come risposta allumiliazione subita dal Portogallo con lUltimatum Britannico. Nuovamente con Antero de Quental, e unendosi ad altri pensatori lusitani come Basílio Teles, partecipò alla fallita rivolta repubblicana del 31 gennaio 1891, scegliendo subito dopo di esiliarsi a Parigi, per poi ritornare in Portogallo nel 1893. Pubblicò nel 1902 una delle sue opere più importanti, LIdea di Dio A Ideia de Deus. Dal 1905 alla morte fu direttore della Biblioteca Municipale di Porto, città nella quale morì nel 1915.

                                     

1. Pensiero

Sampaio Bruno è un pensatore metafisico eterodosso, soprattutto nei confronti della teologia cattolica, essendo inoltre fortemente animato da avversità nei confronti di ogni forma di tirannia e intolleranza, fino al punto di adottare come pseudonimo il cognome Bruno, in onore di Giordano Bruno.

Contrariamente alla visione cattolica tradizionale, Sampaio Bruno pensa che la caduta e la scissione di cui luniverso le creature sono oggetto sarebbero inerenti a Dio stesso, un Dio onnisciente ma non onnipotente, che soffre col mondo e si fa compagno dellavventura umana nella molteplicità della creazione.

Il passaggio ontologico dallunità alla molteplicità è per Sampaio Bruno il più grande mistero filosofico che riguarda il divino. Ciò è discusso nellopera A Ideia de Deus LIdea di Dio del 1902: "in principio era lomogeneo, e lomogeneo stava con Dio, e lomogeneo era Dio. Lomogeneo era infinito e immutabile, permanente e continuo, assoluto e necessario. Questo omogeneo, continuo, infinito, assoluto, necessario, tuttavia non permase. E questo è il mistero indecifrabile: perché e come questo fu".

Da qui lidea, contraria alla visione agostiniana, di una positività del male, e laffermazione del valore dello sforzo morale dellessere umano, finalizzato al progresso morale e alla redenzione, non solo dellumanità, bensì dellintero universo, nel quale Dio stesso soffrirebbe una sorta di diminuzione di sé, partecipando così anchegli di tale ascensione, attraverso le creature, il cui fine ultimo sarebbe il ritorno allunità originaria. Non ununità concepita in quanto autorità, bensì in quanto universale e assoluta "unità nella libertà".

In tale visione monista e inglobante, contraria al dualismo cartesiano, convergono gli interessi le sensibilità di Sampaio Bruno rispetto al misticismo e alesoterismo, che in lui contribuiscono a una visione del mondo e dellessere in quanto intrinsecamente misteriosi. Nel suo pensiero, peraltro, non mancano elementi messianici, profetici e teurgici.

Da un punto di vista pratico, la sua visione monistica di un universo in cui luomo si deve sforzare per vivere in "amorevole e sapiente cooperazione" tra le creature, lo spinse a diventare vegetariano.

La filosofia di Sampaio Bruno partecipa di una tendenza spiritualista eterodossa del pensiero portoghese contemporaneo e ha avuto ripercussioni su movimenti e autori a lui contemporanei e posteriori, come il saudosismo di Teixeira de Pascoaes e il modernismo di Fernando Pessoa in quest´ultimo, soprattutto negli aspetti sebastianisti del pensiero pessoano.

                                     

2. Opere principali

  • Análise da Crença Cristã 1874
  • Manifesto dos Emigrados da Revolução Republicana Portuguesa de 31 de Janeiro de 1891, pref. Sampaio Bruno e Alves da Veiga 1891
  • Notas do Exílio. 1891-1893
  • O Brasil Mental. Esboço crítico, 1898
  • O Encoberto 1904
  • A Ideia de Deus 1902