Топ-100
Indietro

ⓘ Auriesville è un piccolo centro abitato nel territorio della città di Glen, lungo la riva sud del fiume Mohawk. Vi si trova un cimitero dei gesuiti, poiché i ge ..




Auriesville
                                     

ⓘ Auriesville

Auriesville è un piccolo centro abitato nel territorio della città di Glen, lungo la riva sud del fiume Mohawk.

Vi si trova un cimitero dei gesuiti, poiché i gesuiti francesi vi fondarono una missione dal 1667 fino al 1684, anno in cui i Mohawk la distrussero. Si dice che Auries sia stato il nome dellultimo indiano Mohawk che visse nella missione.

                                     

1. Storia

Secondo una ricostruzione tradizionale, Auriesville è sorta sul sito del villaggio indiano mohawk di Ossernenon. Ma secondo alcuni archeologi Dean R. Snow e altri si tratta di una tradizione cattolica iniziata non prima della fine del XIX secolo e smentita dalle prove archeologiche. Ossernenon si troverebbe a circa 15 km su un affluente del fiume Mohawk. Il sito archeologico associato allantico villaggio di Ossernenon è noto come sito Bauder.

Gli storici cattolici volevano stabilire il luogo della morte di tre gesuiti martirizzati dai Mohawk nel 1642 e 1646 e di altri missionari detenuti e torturati ritualmente dalla tribù. In loro ricordo nel 1930 è stato eretto a Auriesville il Santuario Nazionale dei Martiri Nordamericani.

Ossernenon è anche considerata il luogo di nascita di Kateri Tekawitha, una pia nativa mohawk convertita al cattolicesimo e proclamata santa nel 2012, prima santa tra i nativi del territorio degli attuali Stati Uniti. In realtà, gli archeologi hanno identificato in un luogo vicino ma a nord del fiume il villaggio mohawk di Caughnawaga scritto anche Gandawaga, dove Tekakwitha visse durante la sua infanzia

                                     

2. Santuario

Nel 1884, il Rev. Joseph Loyzance, SJ, parroco a Troy, acquistò 4 ha di terreno sulla collina di Auriesville e vi fece erigere un piccolo santuario con il titolo di Nostra Signora dei Martiri. Fu il primo a guidare sul posto dei pellegrini, il 15 agosto di quellanno, festa dellAssunta e anniversario della cattura di padre Isaac Jogues nel 1642. Quel giorno quattromila persone andarono in pellegrinaggio da Albany e Troy ad Auriesville.

Altre parrocchie cattoliche adottarono successivamente la pratica di visitare in pellegrinaggio Auriesville durante lestate. La Chiesa Cattolica acquistò altri terreni per mantenere larea sgombra da costruzioni o attività non desiderate. In seguito alla canonizzazione di santIsacco Jogues nel 1930, vi fu costruito il Santuario Nazionale dei Martiri Nordamericani, con 6000 posti a sedere.

Oggi nel santuario sono onorati i santi René Goupil, Isaac Jogues e Jean de La Lande, tutte tre padri gesuiti. Va ricordato che gli stessi, insieme ad altri missionari dellepoca, sono anche onorati nel Santuario dei martiri canadesi in Canada.