Топ-100
Indietro

ⓘ Gosteleradio. Il Comitato di stato dellURSS per la radiodiffusione televisiva e radiofonica, abbreviato in Gosteleradio SSSR, è stato il principale editore radi ..




Gosteleradio
                                     

ⓘ Gosteleradio

Il Comitato di stato dellURSS per la radiodiffusione televisiva e radiofonica, abbreviato in Gosteleradio SSSR, è stato il principale editore radiotelevisivo di stato dellUnione Sovietica dal 10 settembre 1931 al 1 aprile 1991.

                                     

1. Storia

Il 10 settembre 1931, il Commissariato popolare per le poste e i telegrafi dellURSS NKPT SSSR istituì il Comitato sulla radiodiffusione di tutta lUnione, includendo le divisioni per leducazione politica, scientifica, artistica, per le trasmissioni locali e lazienda "Radiofilm". Il 31 gennaio 1933, fu separato dal NKPT SSSR e divenne il Comitato sulla radioficazione e la radiodiffusione di tutta lUnione posto sotto il Consiglio dei commissari del popolo dellUnione Sovietica, rinominato nel 1946 come Consiglio dei Ministri dellURSS. Nel 1949, il Comitato fu suddiviso nel Comitato di informazione radiofonica, con programmi inter-repubblicani, e nel Comitato di radiodiffusione, con programmi internazionali. Nel 1953, entrambi i comitati furono accorpati nel Ministero della cultura dellURSS MK SSSR rispettivamente come il Principale dipartimento di informazione radiofonica del MK SSSR GURI e il Principale dipartimento di radiodiffusione dellMK SSSR GURV.

Il 16 maggio 1957, il GURI fu separato dal ministero della Cultura dellURSS e divenne il Comitato statale per la radiodiffusione e la televisione del Sovmin, mentre il GURV fu trasferito nel Comitato statale per le relazioni culturali con i paesi stranieri, e fu unito nel 28 maggio 1959 al Comitato di radiodiffusione e televisione. Il 24 aprile 1962, fu trasformato nel Comitato di Stato del Consiglio dei Ministri dellURSS per la radiodiffusione e la televisione, il 9 dicembre 1965 fu rinominato in Comitato di radiodiffusione e televisione del Consiglio dei Ministri dellURSS e il 15 luglio 1970 divenne il Comitato di Stato del Consiglio dei Ministri dellURSS sulle trasmissioni televisive e radiofoniche. Il 5 luglio 1978, fu ribattezzato in Comitato di televisione e radiodiffusione statale dellURSS.

L8 febbraio 1991 fu creata la Compagnia statale di trasmissioni di tutta lUnione. In seguito alla dissoluzione dellURSS, il 27 dicembre 1991 fu fondata la compagnia televisiva e radiofonica statale russa Ostankino, successivamente sciolta il 12 ottobre 1995.

                                     

2. Presidenti

Il Gosteleradio era presieduto dal presidente del Soviet supremo dellURSS e ad affiancarlo poteva esserci un comitato consultivo.

  • 1941 - 1944 - D. A. Polikarpov
  • 1989 - 1990 - M. F. Nenaшev
  • 1944 - 1949/53 - A. A. Puzin radioinformazione; 1950 - 1953 - S. A. Vinogradov radiodiffusione
  • 14 novembre 1990 - 8 febbraio 1991 - L. P. Kravчenko
  • 1959 - 1962 - S. V. Kaftanov
  • 1931 - 1933 - F. J. Kon
  • 1970 - 1985 - S. G. Lapin
  • 1936 - 1939 - K. A. Malcev
  • 1962 - 1964 - M. A. Charlamov
  • 1933 - 1936 - P. M. Keržencev
  • 1964 - 1970 - N. N. Mesjacev
  • 1939 - 1941 - G. I. Stukov
  • 1957 - 1959 - D. I. Чesnokov
  • 1985 - 1989 - A. N. Aksёnov
                                     

3. Organizzazione

I seguenti uffici e dipartimenti venivano supervisionati dal primo vice presidente del Gosteleradio:

  • Dipartimento speciale, aggiunto nel 1988 al dipartimento legale
  • Cancelleria dal 1988 - Economia aziendale
  • Gestione del personale dal 1988 - Ufficio del personale e dello sviluppo sociale
  • Dipartimento di controllo tecnico
  • Ufficio di contabilità, segnalazioni e revisioni dal 1988 - Ufficio di contabilità e controllo
  • Dipartimento di costruzione di capitali dal 1988 - Direzione generale della costruzione e riparazione di capitali
  • Direzione generale delle relazioni esterne
  • Principale ufficio tecnico e di produzione dal 1988 - principale direzione scientifico-tecnica e di produzione e principale direzione economica
  • Dipartimento informazioni
  • Gestione della logistica
                                     

3.1. Organizzazione Centralnoe televidenie

La Centralnoe televidenie SSSR CT SSSR era lemittente di stato dellUnione Sovietica ed era direttamente controllata dal presidente del Gosteleradio con la supervisione di uno dei suoi deputati, fino agli anni sessanta. Lo studio centrale era gestito da un regista che era dufficio il vice presidente del Gosteleradio, un direttore principale e un direttore generale. Trasmetteva su 12 canali, 8 dei quali destinati ad aree remote:

  • Il III programma era un canale dinformazione, giornalistico e di arte. La maggior parte del suo palinsesto era dedicata a programmi sulla vita a Mosca e del suo oblast, dove il segnale veniva ricevuto
  • Il I Programma era un canale generalista dedicata allinformazione proveniente da tutto il paese, alla sociopolitica e alla cultura, ed era presente principalmente nella parte europea dellURSS. Aveva 4 doppioni, tenendo conto del fuso orario per gli Urali, le repubbliche dellAsia centrale e del Kazakistan, la Siberia occidentale e orientale, lEstremo Oriente, e dal 1988 anche il doppione mondiale Moskva Globalnaja, destinato al personale diplomatico e consolare dellURSS
  • Il II programma era dedicato allarte, allo sviluppo cognitivo-culturale e allo sport. Includeva una parte significativa delle ritrasmissioni e aveva anchesso 4 doppi come il I programma
  • Il IV programma era dedicato alle scienze educative e popolari

Sempre a Mosca, i singoli programmi venivano stati trasmessi in modo irregolare sul VI programma il Leningradskaja programma veniva trasmesso sul quinto canale.

Dal 1967, la registrazione di programmi televisivi e concerti televisivi per la trasmissione è stata effettuata nel ASK-1 del Centro tecnico televisivo nella ulica Akademika Koroleva 12, dove si trovavano anche gli uffici editoriali, mentre gli spettacoli venivano registrati nel Palazzo della Cultura dello stabilimento di lampade elettriche di Mosca nella ploščad’ Žuravleva. I programmi scientifici ed educativi venivano registrati e trasmessi nel ASK-2 nella ulica Shabalovka, mentre la trasmissione di repliche e dirette era condotta dal centro ASK-3 del Centro tecnico televisivo situato nella ulica Akademika Koroleva vicino allASK-1.

  • Apparatno-studijnyj kompleks


                                     

3.2. Organizzazione Central’noe vnutrisojuznoe radioveščanie

La Central’noe vnutrisojuznoe radioveščanie CVR, lett. "Radiodiffusione centrale di tutta lUnione" era direttamente controllata dal presidente del Gosteleradio con la supervisione di uno dei suoi deputati. Trasmetteva su 12 canali, 8 dei quali destinati ad aree remote mentre i principali erano:

  • V programma dal 1 gennaio 1989, Vsemirnaja russkaja programma era dedicato allinformazione, alla sociopolitica e allartistica ed era indirizzato ai cittadini dellURSS situati al di fuori del paese
  • I programma, trasmesso in tutta lURSS, era dedicato allinformazione, alla sociopolitica, alla cultura e allarte. Aveva 4 doppioni che trasmettevano in base ai fusi orari per gli Urali, le repubbliche dellAsia centrale e del Kazakistan, la Siberia occidentale, la Siberia orientale, lEstremo Oriente, e dal 1988 la sua programmazione era riproposta sulle frequenze di Moskva Globalnaja
  • II programma Majak, trasmesso in tutta lURSS, era dedicato allinformazione musicale
  • IV programma, dedicato alla musica, era ricevuto ricevuta nei sobborghi e nelle aree circostanti su onde medie e ultracorte
  • III programma, trasmesso in tutta lURSS, era dedicato alleducazione in generale, alla musica e alla letteratura. Aveva anchesso 4 doppioni come il I programma

Dal 1938 al 1957, gli studi per la registrazione dei programmi radiofonici, per la trasmissioni in differita e in diretta erano situati nelledificio del Sovinformbjuro Bureau dinformazione sovietico nel Strastnoj bulvar, dove si trovavano anche gli uffici editoriali e il personale amministrativo. Dal 1957, la registrazione di programmi, spettacoli e concerti per la trasmissione radiofonica e la pubblicazione su dischi in vinile o nastri magnetici in vendita a privati o altre emittenti sia locali che straniere, veniva effettuata nelledificio della "Casa statale della radiodiffusione e della registrazione sonora" sulla ulica Malaja Nikitskaja. La trasmissione dei programmi radiofonici pre-registrati o in diretta venivano condotte dallASK-3 del Centro tecnico televisivo nella ulica Akademika Koroleva dal 1957-1980 dalledificio tecnico della GDRZ in ulica Pjatnitskaja, dove si trovavano anche degli uffici editoriali.

                                     

4. Istituzioni e organizzazioni

  • Redazione della rivista musicale Krugozor situata nelledificio della GDRiZ, in collaborazione con letichetta discografica Melodija
  • Centro per la programmazione scientifica precedentemente, Redazione principale di lettere e ricerca sociologica, gestito dal caporedattore e situato nellASK-2
  • Dipartimenti: ordinazione di programmi televisivi, cronache
  • Fondo statale per programmi televisivi e radiofonici, diretto dalleditore capo
  • Redazione della rivista Govorit i pokazyvaet Moskva
  • TO Ekran dal 1988, TPO Sojuztelefilm, guidato dal caporedattore e dal regista principale, cera anche un ruolo di direttore che fino al 1970 era anche vicedirettore della CT SSSR. Le riprese e la realizzazione delle sceneggiature venivano effettuate nellASK-1
  • Redazione della rivista Televidenie i radioveščanie
  • Ostankino prec. Televizionnyj techničeskij centr imeni 50-letija Oktjabrja, centro tecnico televisivo posto sotto la supervisione del vice presidente del Gosteleradio e diretto da un ingegnere capo
  • Istituto di ricerca di tutta lUnione per la trasmissione radiotelevisiva Vsesojuznyj naučno-issledovatel’skij institut televidenija i radioveščanija, VNIITR
  • Istituto di tutta lUnione per studi avanzati dei lavoratori nella televisione e nella radiodiffusione Vsesojuznyj institut povyšeniâ kvalifikacii rabotnikov televidenija i radioveščanija
  • Studios: film per la televisione, documentari televisivi, programmi musicali, film televisivi animati
  • Redazione della rivista musicale Kolobok nel 1988 fu creata la redazione principale delle pubblicazioni sonore di massa
  • Gosudarstvennyj dom radioveščanija i zvukozapisi GDRiZ, lett. "Casa statale di radiodiffusione e registrazione sonora", diretto da un ingegnere capo


                                     

4.1. Istituzioni e organizzazioni Comitati locali di diffusione televisiva e radiofonica

I comitati televisivi e radiofonici repubblicani erano attivi in tutte le repubbliche dellUnione Sovietica, ad eccezione dellRSFS Russa, ed erano subordinati al Consiglio dei ministri della Repubblica di competenza e al Gosteleradio, presieduto dai presidenti sotto i quali operava il comitato editoriale. I comitati televisivi e radiofonici locali erano presenti in tutte le repubbliche socialiste sovietiche autonome, kraj, oblast, oblast autonomi e 3 okrug autonomi, ad eccezione delle aree metropolitane di Mosca e delle capitali delle repubbliche dellUnione con divisione regionale, nonché un certo numero di regioni della RSSA Tagika e Turkmena.

Le trasmissioni provenivano dal centro radiotelevisivo delloblast repubblicano, kraj, ad eccezione della trasmissione in Leningrado trasmessa dalla Casa di Leningrado della radiodiffusione e registrazioni sonore sulla Malaja Sadovaja. Fino alla metà degli anni settanta e allinizio degli anni ottanta in molte regioni le trasmissioni venivano da altri enti locali.

                                     

4.2. Istituzioni e organizzazioni Studi televisivi

Fino al 1987, gli studi televisivi erano situati tutte le capitali dellUnione e delle repubbliche autonome, nei centri dei kraj tranne Stavropol, centri degli oblast e fino al 1982 in alcune grandi città. Trasmettevano programmi informativi, sociopolitici e artistici, repliche dei programmi trasmessi dalla CT SSSR, filmati di repertorio e film televisivi prodotti dalla Ekran dagli studi cinematografici del Goskino, Erano gestiti dai direttori che dufficio etra il vicepresidente del comitato televisivo e radiofonico, dai capiredattori e dai direttori principali. La maggior parte degli studi sono stati creati negli anni cinquanta e sessanta.

                                     

4.3. Istituzioni e organizzazioni Radiotelecentr

Il Centro radiotelevisivo Radiotelecentr era subordinato al Ministero delle comunicazioni dellURSS fino alla metà degli anni sessanta. Fu attivo nelle stesse città in cui operavano gli studi televisivi e nel 1982 i centri di radiodiffusione delle città che non erano centri degli oblast o dei kraj furono riorganizzati in sezioni del centro radiotelevisivo. Aveva un direttore, che era dufficio il vicepresidente del comitato televisivo e radiofonico su questioni tecniche, e un ingegnere capo.