Топ-100
Indietro

ⓘ Fine dicitore. Il fine dicitore era colui che nel teatro del primo Novecento italiano leggeva testi di canzoni o di altra provenienza come versi o prosa intonan ..




                                     

ⓘ Fine dicitore

Il fine dicitore era colui che nel teatro del primo Novecento italiano leggeva testi di canzoni o di altra provenienza come versi o prosa intonando la voce a seconda della musicalità della parola e non a quella della melodia.

Lutilizzo di tale termine era dovuto a una presa in giro dei prosatori e poeti dei secoli passati: difatti, coloro che recitavano versi nel teatro popolare di inizio Novecento erano spesso oggetto di sberleffi e prese in giro da parte del pubblico. Non per niente, la lingua italiana riporta il termine anche nella sua accezione ironica, con il quale si delinea la figura di un dicitore che esagera o esaspera la declamazione.

Il fine dicitore si esibiva nel corso di spettacoli di corte o, più avanti nei secoli, in rappresentazioni di varietà o di circoli privati, spesso accompagnato da uno o più strumentisti che eseguivano una melodia prestabilita. Come professione rimase relegata ai generi teatrali minori, visto che la declamazione eseguita aveva spesso un risultato comico o comunque legato molto più alla rappresentazione del testo in scena piuttosto che ad una effettiva interpretazione musicale.

                                     
  • sucess a Montecarlo del 1968, che rimane anche il più conosciuto. Fine dicitore teatrale, El Pinza nella vita privata si sposò ed ebbe tre figli.
  • esibiscono in numeri della rivista classica: il fantasista, il comico, il fine dicitore Ogni puntata ospitava un personaggio famoso Maurizio Micheli, Paolo
  • autore di pubblicazioni, testi teatrali, fine conoscitore del Greco antico e del Latino, oltre che fine dicitore Egli volle la fondazione perché tutto
  • lavora in una compagnia di guitti e che gli procura un posto come fine dicitore Scoperta la passata relazione tra i due Laura s infuria e chiede di
  • sentimenti con una retorica piccolo - borghese, ha una tecnica più da fine dicitore che da cantante e per lui, dalla metà degli anni venti, gli autori Cesare
  • Jacono. La canzone viene cantata da Vittorio De Sica nell episodio Il fine dicitore del film Gran varietà. Wikitesti, testo e accordi, su wikitesti.com
  • Pubblicò componimenti poetici e testi teatrali esibendosi come attore, fine dicitore e conferenziere in vari teatri italiani. Il Museo Civico e la Scuola
  • nel 1919, la canzone diventa conosciuta nel 1920 grazie all attore e fine dicitore Gino Franzi. Il protagonista è l immagine, diventata proverbiale, dello
  • piacevolezza nel conversare, oltre alla raffinatezza di scrittore e di fine dicitore di Dante. Il padre nel frattempo era diventato direttore del Nuovo Giornale