Топ-100
Indietro

ⓘ István Nyers, detto anche Stefano o Etienne, è stato un calciatore francese naturalizzato ungherese, di ruolo attaccante. ..




István Nyers
                                     

ⓘ István Nyers

István Nyers, detto anche Stefano o Etienne, è stato un calciatore francese naturalizzato ungherese, di ruolo attaccante.

                                     

1. Biografia

Originario di una famiglia di Ózd, nacque nella regione francese della Lorena dove il padre lavorava in miniera. In tenera età visse a Budapest, dove iniziò lattività di calciatore. A seguito di fatti bellici, essendo lUngheria contesa da magiari e slavi, si ritrovò privato della cittadinanza. Ebbe un fratello, Ferenc, a sua volta calciatore.

Oltre che per motivi calcistici, viene ricordato anche grazie alla sua passione per il poker e il gioco dazzardo.

                                     

2.1. Carriera Club

Dopo gli esordi professionistici nellÚjpest, passò al club cecoslovacco del Viktoria Žižkov. Notato da Helenio Herrera durante una gara internazionale tra Austria e Ungheria in cui segna da fuori area, viene portato allo Stade Français dallo stesso tecnico. Allesordio nel club francese, segna subito una tripletta. Durante il periodo nello stato transalpino, persa la cittadinanza, assunse il nome Etienne equivalente francese di Stefano. Nellestate 1948 viene acquistato dallInter, debuttando anche qui con tre gol: lesordio in Serie fa data al 19 settembre, quando aiuta i nerazzurri a sconfiggere per 4-2 la Sampdoria. Al termine del primo campionato in Italia fu capocannoniere con 26 reti, 3 delle quali segnate nei derby contro il Milan. Non tardò a divenire unimportante pedina della formazione milanese, giocando nel ruolo di ala sinistra. Il 3 maggio 1953, segnò 2 dei 3 gol con cui lInter piegò il Palermo vincendo aritmeticamente lo Scudetto, il 6º della storia nerazzurra.

Prima che la stagione 53-54 iniziasse, una diatriba con il presidente Masseroni portò allesclusione dalla rosa il giocatore, reo di aver chiesto un aumento salariale. Aggiustata la situazione, venne reintegrato in autunno e il 1º novembre segnò la tripletta decisiva nella stracittadina. In questo torneo, lInter si riconfermò campione dItalia. Fu lultima stagione per Nyers a Milano, che lasciò il club dopo avervi segnato 133 reti. La cifra lo rende il miglior marcatore straniero del club in Serie A, nonché il terzo dopo Meazza e Lorenzi di sempre nei campionati a girone unico. Conclusa lesperienza allInter, Nyers si trasferì dapprima alla Roma, dove militò per due stagioni, quindi, per altre due stagioni, in Spagna. Tornato in Italia, nel 1958, fu tesserato dal Lecco, contribuendo, con 8 reti, alla prima storica promozione in Serie A dei lariani nel 1960. Ritiratosi nel 1961, morì nel 2005 in condizioni di solitudine.