Топ-100
Indietro

ⓘ Whist è un classico gioco di carte in voga nel diciottesimo e diciannovesimo secolo, evoluzione del più antico Ruff and Honours. Nonostante le regole siano estr ..




Whist
                                     

ⓘ Whist

Whist è un classico gioco di carte in voga nel diciottesimo e diciannovesimo secolo, evoluzione del più antico Ruff and Honours. Nonostante le regole siano estremamente semplici, il gioco richiede unanalisi scientifica e, dal momento che i soli dati a disposizione di un giocatore sono le proprie 13 carte, è difficile riuscire a giocarlo con qualità.

Agli albori vennero scritti numerosi libri sullarte di giocare a whist con Edmond Hoyle che scrisse un manuale divenuto poi famoso. Alla fine del XIX secolo un insieme di regole rigide descrivevano le leggi del gioco, la sua etichetta le tecniche necessarie, le quali richiedevano grande impegno per lapprendimento. Nei primi anni del ventesimo secolo il bridge contratto, che condivide molte caratteristiche del whist, diventò il gioco più popolare tra i giocatori "seri". Nondimeno, il whist continuò ad essere giocato in Gran Bretagna, spesso in tornei locali chiamati whist drives.

                                     

1. Versioni del Whist

Al giorno doggi esistono molti giochi chiamati whist; il termine è stato riutilizzato da una molteplicità di giochi basati sul whist originale, spesso con laggiunta di piccoli particolari, ad esempio:

  • Oh Hell: i giocatori tentano di indovinare il numero esatto di mani che vinceranno; viene penalizzato lerrore in difetto o in eccesso
  • Bid Whist: si gioca a squadre con laggiunta di puntate, viene giocato negli USA
  • Solo Whist: giocato in Inghilterra. Si può puntare per vincere 5, 9 o 13 carte
  • Coperto: si distribuiscono solo 12 carte per giocatore. 3 carte vengono lasciate coperte al centro del tavolo e una scoperta per definire latout. Lordine dei valori è 3 2 asso K-Q-J-10-9-8-7-6-5-4. È obbligatorio rispondere al seme giocato, si può tagliare solo se non si hanno in mano carte del seme giocato. Ai giocatori che indovinano le prese vengono assegnati 10 punti più il numero delle prese. Chi scommette 0 mani prende 10 punti
  • Call-ace Whist: in cui gli scommettitori scelgono il proprio partner chiamando un asso. È una variante di origine danese
  • Colour Whist o Kleurwiezen: gioco belga simile al Solo Whist, ma più elaborato
  • German Whist: adattamento inglese a coppie senza luso di puntate
  • Romanian Whist: molto simile a Oh Hell
  • Catch the Ten noto anche come Scotch Whist: utilizza solo la metà del mazzo, il 10 è la carta più alta
  • Le Turaneur: non si gioca a coppie, ogni giocatore gioca per sè da 2 a 52 giocatori. Si inizia distribuendo una sola carta a testa e ad ogni mano si aggiunge una carta. Dopo aver distribuito le carte ciascun giocatore dichiara quante prese prevede di fare. Lultimo a dichiarare deve far sì che il totale di prese dichiarate non sia pari al numero di prese da giocare. Lordine dei valori è A-K-Q-J-10-9-8-7-6-5-4-3-2. È obbligatorio rispondere al seme giocato, si può tagliare solo se non si hanno in mano carte del seme giocato. Ogni giocatore fa un punto per ogni presa realizzata e chi realizza esattamente il numero di prese dichiarate prende anche un bonus pari al numero di carte iniziali. Per poter aumentare ad ogni mano il numero di carte distribuite a ciascun giocatore, quando necessario viene di volta in volta eliminato il giocatore ultimo in classifica.
  • Hearts e Spades: versioni americane del gioco. Sono state inserite da Windows tra i giochi standard
  • Three-Handed "Widow" Whist: viene giocata una mano supplementare
  • Israeli Whist: gioco simile a Oh Hell
  • Boston Whist: giocato nellEuropa del diciannovesimo secolo. Il gioco è molto presente nella letteratura russa del periodo, è praticato anche dal conte Rostov nel romanzo Guerra e pace di Lev Nikolaevič Tolstoj e costituisce il vero protagonista del racconto La dama di picche di Aleksandr Sergeevič Puškin
  • Tarneeb: giocato nel mondo arabo
  • Minnesota Whist: in cui non ci sono trump atout, le mani possono essere giocate per guadagnare o perdere carte. Molto simile alla versione norvegese
  • Knock-out Whist: detto anche Trumps UK o Diminishing Whist. Gioco in cui chi non riesce a vincere nessuna mano viene eliminato
                                     

2. Regole del Whist

Viene utilizzato un mazzo standard da 52 carte. Lordine di importanza delle carte, in ordine decrescente, è A K Q J 10 9 8 7 6 5 4 3 2. Viene giocato da quattro giocatori, in coppia con quello seduto di fronte. Per scegliere le coppie si alza il mazzo, i due giocatori con le carte più alte fanno coppia. Dopo aver scelto le coppie si alza per decidere chi tiene il mazzo.

                                     

2.1. Regole del Whist Mischiare e dare le carte

Le carte possono essere mischiate da qualsiasi giocatore, anche se solitamente viene fatto dal giocatore alla sinistra del mazziere. Il mazziere ha il diritto di dare unultima mischiata, se vuole. Per velocizzare questa operazione, un secondo mazzo può essere mischiato dal compagno del mazziere durante la distribuzione delle carte, in modo che siano già pronte per la mano successiva. Il mazzo viene tagliato dal giocatore alla destra del mazziere prima della distribuzione. Le carte vengono date una alla volta finché ogni giocatore si trova con 13 carte. Lultima carta, appartenente al mazziere, viene girata per mostrare il seme che comanda il trump, simile alla briscola o allatout del bridge. La carta mostrata resta sul tavolo finché arriva il primo turno di gioco del mazziere. Il giro viene effettuato in senso orario.

                                     

2.2. Regole del Whist Gioco

Il giocatore alla sinistra del mazziere gioca per primo; qualsiasi carta è valida. Gli altri giocatori, in senso orario, giocano una carta a testa dello stesso seme di quella usata per lapertura ammesso che ne abbiano una. Se un giocatore non ne possiede può giocare un altro seme. La mano viene vinta dalla carta più alta del seme giocato dal primo giocatore, a meno che sia stato giocato un trump. In questo caso vince la mano con il trump più alto. Il giocatore che si aggiudica la mano ha il diritto di iniziare la successiva.

                                     

2.3. Regole del Whist Punteggio

Dopo che tutti i 13 turni sono stati giocati, la coppia che si è aggiudicata il maggior numero di mani segna un punto per ogni mano aggiuntiva, ovvero per ogni mano dopo la sesta. La partita viene vinta dalla prima coppia che segna 5 punti.

Gli onori honours sono i punti che vengono assegnati a chi possiede le 4 carte più alte A, K, Q, J del trump. Chi ne possiede tre ha diritto a 2 punti, chi ne ha quattro può avere 4 punti. I punti derivati dalle mani vinte vengono conteggiati prima degli onori, e la coppia che segna 4 punti non può reclamare gli onori per vincere la partita. Gli onori non aggiungono niente ad una mano, servono solo per velocizzare le partite, e a volte non vengono usati.

                                     

3. Tecnica di base

  • Gli scarti sono carte basse di un seme che non interessa.
  • Seconda mano: si gioca piano, con un singolo onore. È conveniente distribuire gli onori su varie mani giocando il più basso di due onori consecutivi.
  • Prima mano: di solito si apre con il re per puntare agli onori.
  • Terza mano: di solito si gioca forte, nonostante vengano utilizzati gli onori più bassi.
  • Nella mano di apertura è conveniente giocare il proprio seme più forte, solitamente quello di cui si posseggono più carte. Anche una carta singola può essere una buona giocata. Solitamente si segue il seme giocato dal compagno.
                                     

4. Curiosità

  • Ne "Il libro della polvere" di Philip Pullman, limmagine della persona ricercata viene affissa nella stessa bacheca in cui erano esposte le pubblicità dei tornei di whist
  • Edgar Allan Poe parlò del whist nel suo racconto I delitti della Rue Morgue.
  • Camillo Benso, conte di Cavour, era un accanito giocatore e fondò un circolo del whist a Torino, nel 1841.
  • Ne La Lega antiNatale di Michael Curtin, pubblicato nel 1989, i 4 protagonisti si ritrovano ogni mercoledì al pub per una partita di whist. Un intero capitolo descrive una partita col dettaglio delle carte giocate.
  • Charles Dickens parlò del whist nel libro Il Circolo Pickwick nel capitolo VI.
  • Ne I sotterranei del Vaticano di André Gide è citato da Lafcadio come un gioco insegnatogli dal suo zio italiano Ardengo Baldi, il quale conosceva anche come barare al suddetto.
  • Cosima Wagner Liszt riferisce nel proprio diario veneziano di serate in famiglia trascorse a giocare whist.
  • Thomas Mann cita il whist nel romanzo La montagna incantata.
  • In Via col vento Scarlett lo gioca dopo aver sposato Rhett.
  • Lo scrittore francese Jules Barbey dAurevilly ha dedicato al gioco un racconto della raccolta Le diaboliche: Il rovescio delle carte di una partita di whist.
  • Nel film Gangs of New York di Martin Scorsese, il personaggio di Daniel Day-Lewis, Bill il Macellaio, è dedito al gioco del whist. Si vede circa tra il minuto 37 e 38 del film. Lo giudica un gioco da "Gentiluomini".
  • Jane Austen cita il whist nel suo romanzo incompiuto I Watson The Watsons.
  • Edward Gorey lo citò nel libro illustrato The Glorious Nosebleed.
  • Ne La Certosa di Parma di Stendhal è nominato molto spesso come gioco per gli scaglioni più alti della società dellepoca. Durante il racconto il protagonista, Fabrizio del Dongo, è invitato dal Principe Ernesto V a giocarne una partita durante una serata di gala al suo palazzo.
  • Ne Il Gattopardo, i protagonisti Don Fabrizio, Padre Pirrone e Tancredi giocano a whist col Cavaliere Chevalley.
  • Nel Conte di Montecristo, il whist è lunico divertimento che si concede il procuratore Villefort.
  • Phileas Fogg, leroe del romanzo Il giro del mondo in 80 giorni di Giulio Verne, è dedito al gioco del whist.
  • Il gioco è spesso presente nei romanzi russi del XIX secolo ambientati nellalta società. Fra gli altri ne hanno parlato Aleksandr Sergeevič Puškin, Nikolaj Vasilevič Gogol, Ivan Sergeevič Turgenev, Fedor Michajlovič Dostoevskij e Lev Nikolaevič Tolstoj.
  • Gustavo Flaubert nel libro Madame Bovary Charles guarda per 5 ore delle persone mentre giocano a whist.
  • Anche in Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen i personaggi giocano a whist. E anche in" Emma” i signori dell’epoca ne sono dediti.
  • Ne La lunga vita di Marianna Ucrìa di Dacia Maraini, al duca Pietro, marito zio di Marianna, "secca dover rinunciare alle sue serate al Casino dei nobili dove si può giocare al whist"
  • Horatio Hornblower è un eccellente giocatore nella serie omonima di C. S. Forester.
  • Al Shockley e Jack Torrence giocano a whist durante un flashback nellopera di Stephen King Shining.
  • Nel "Piede del Diavolo" di Sir Arthur Conan Doyle, Sherlock Holmes indaga su un delitto avvenuto subito dopo una sessione di whist
  • Jack Aubrey e Stephen Maturin, protagonisti dei romanzi di Patrick OBrian, lo praticano in diversi romanzi dellautore.
  • John James Audubon lo cita nel proprio giornale Missouri River.