Топ-100
Indietro

ⓘ Falso documentario. Il falso documentario o pseudodocumentario è un espediente narrativo del mondo audiovisivo nel quale eventi fittizi e di fantasia sono prese ..




                                               

11 settembre 2001 (film)

11 settembre 2001 è un film del 2002, composto da undici episodi diretti da 11 registi differenti. Il film, una coproduzione internazionale tra Regno Unito, Francia, Egitto, Giappone, Messico, USA e Iran, è ispirato agli attentati dell11 settembre 2001. Ogni episodio è della durata di 11 minuti, 9 secondi e un fotogramma.

                                               

Metallica: Some Kind of Monster

Metallica: Some Kind of Monster è un documentario co-diretto da Joe Berlinger e da Bruce Sinofsky e che ha come protagonista il gruppo musicale statunitense Metallica. Il film condivide il proprio nome con il brano Some Kind of Monster, presente nellottavo album in studio St. Anger le cui sessioni di registrazione sono contenute in questo film, e vinse lIndependent Spirit Award per il miglior documentario. Il 25 gennaio 2005, il film è stato pubblicato nel formato DVD.

                                               

The Aristocrats (film)

The Aristocrats è un film documentario del 2005 incentrato sullomonima barzelletta. È stato ideato, diretto e prodotto dai comici Penn Jillette e Paul Provenza, montato da Emery e distribuito nelle sale da THINKFilm.

                                               

The Cove - La baia dove muoiono i delfini

The Cove è un documentario statunitense del 2009 diretto da Louie Psihoyos, che descrive la caccia annuale del delfino che si svolge in un parco nazionale giapponese a Taiji, da settembre ad aprile. Il film è stato registrato a Taiji in segreto per cinque anni ed è stato successivamente censurato in Giappone. Il film documenta le tecniche utilizzate per la cattura e luccisione dei delfini e lalto tasso di mercurio presente nella carne di delfino, consumata dalla popolazione di Taiji. Il 7 marzo 2010 il film ha vinto lOscar al miglior documentario.

                                               

Dentro linferno

Lopera tratta lesplorazione di vulcani attivi a Vanuatu, in Indonesia, Islanda, Corea del Nord ed Etiopia da parte dello stesso regista tedesco che si avvale dellassistenza del vulcanologo britannico Clive Oppenheimer. Herzog indaga le nostre origini e la natura come specie, spiega come i vulcani siano misteriosi, violenti, esteticamente incredibili e come, proprio per questi motivi, facciano parte fondante della cultura di molti popoli. In Corea del Nord lindagine naturalistica e antropologica è un pretesto per mostrare anche lo stato di un paese che ha deciso di isolarsi dal resto del mondo.

                                               

Io sono il più grande

Io sono il più grande è un film del 1977 diretto da Tom Gries e Monte Hellman. È un film biografico, di produzione statunitense e britannica, sulla vita del pugile campione dei pesi massimi Muhammad Ali in cui Ali interpreta sé stesso. Il film, basato sul romanzo del 1975 The Greatest: My Own Story di Muhammad Ali e Richard Durham, segue la vita di Ali dalle Olimpiadi del 1960 fino alla sua riconquista della corona dei pesi massimi contro George Foreman nel loro famoso incontro del 1974 denominato The Rumble in the Jungle.

                                     

ⓘ Falso documentario

Il falso documentario o pseudodocumentario è un espediente narrativo del mondo audiovisivo nel quale eventi fittizi e di fantasia sono presentati come reali attraverso lartificio del linguaggio documentaristico.

Corrisponde solo in parte al mockumentary in inglese mock-," fare il verso” e -umentary, in quanto questultimo, pur non rappresentando neanchesso eventi reali, ha principalmente intenti parodistici, laddove lo pseudo-documentario ha generalmente intenti narrativi.

Lo pseudo-documentario non va neppure confuso con i docu-drama o docu-fiction, ovvero quei documentari che, per esigenze di narrazione, riempiono con elementi di finzione o ricostruzioni rielaborate lacune nella narrazione di eventi storici realmente accadute: per esempio una lotta tra due dinosauri, verosimile ma che nessuno ha mai visto dal vero per poterla descrivere, oppure ricostruzioni degli aspetti della vita di una civiltà del passato effettivamente esistente ma la cui attività quotiana viene solo inferita in via indiretta dai reperti disponibili.

                                     

1. Caratteristiche

Uno pseudo-documentario si presenta come un documentario, ovvero per taglio e stile come se riprendesse aspetti della realtà, ma è in realtà un prodotto di fiction. Laddove il mockumentary è, come detto, un tipico espediente satirico/parodistico, il falso documentario trova campo delezione nel cinema dellorrore o nel thriller: a partire dalla seconda metà degli anni novanta è, infatti, diffusa la tendenza a produrre film con la tecnica del falso documentario che, rispetto alla narrazione cinematografica classica in cui la finzione è esplicitata allo spettatore fin dallinizio, ingenera altresì la sensazione di trovarsi di fronte a un evento realmente accaduto.

Tra gli artifici narrativi più utilizzati in tale genere figura quello del "video ritrovato" in inglese found footage, sia utilizzato per girare un film intero, come per esempio Rec, UFO Abduction o The Blair Witch Project, o per sostenere parte della narrazione, come in Non aprite quella porta, Cannibal Holocaust o Il quarto tipo), in cui il video ritrovato, in genere amatoriale, non è loggetto del film ma viene riprodotto durante il film per mostrare le avventure dei protagonisti.

Unaltra tecnica, meno usata, è quella della realizzazione di articoli di giornale riguardanti fatti e personaggi della trama vedi Le colline hanno gli occhi, Wrong Turn - Il bosco ha fame. Più complessa da realizzare, ma molto efficace è la realizzazione di falsi cinegiornali depoca, i quali rappresentano talvolta brevi falsi documentari inseriti in lungometraggi di genere mockumentary come ad esempio fa Woody Allen nel suo Zelig o come avviene in Fascisti su Marte.

Tra gli iniziatori del genere è Peter Watkins, che con The War Game 1965 ha raccontato in stile documentaristico un attacco nucleare sullInghilterra, aggiudicandosi lOscar proprio come miglior documentario. Tra i capolavori umoristici del genere si annoverano il già citato Zelig di Woody Allen e This is Spinal Tap di Rob Reiner. Tra le produzioni televisive si possono ricordare Forgotten Silver di Peter Jackson e la pluripremiata serie tv Modern Family ; in particolare anche la serie britannica The Office ideata da Ricky Gervais, insieme al suo remake statunitense, dal cui co-ideatore Greg Daniels è poi nata anche la serie Parks and Recreation con lo stesso stile narrativo. Altri autori di mockumentary di una certa fama sono Peter Greenaway Le cadute e Kim Ki-duk Arirang.